Tour Party - "Un fidanzato per mia sorella" di Nicole Milton

Amici delle gatte Buongiorno, partecipiamo oggi al Blog Party del libro di Nicole Milton "Un fidanzato per mia sorella" della collana Literary Romance.

La nostra tappa è la recensione, lo ha letto per noi la nostra Sheila andiamo a leggere cosa ne pensa......

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Un fidanzato per mia sorella Autrice: Nicole Milton Collana: Literary Romance Genere: Romance contemporaneo Pagine: 129 Prezzo del formato digitale: 1,99 € Data di pubblicazione: 28 gennaio 2019

Link di acquisto: https://amzn.to/2Vl2dai


TRAMA:


Un bassotto esagitato.

Un inglese snob.

Una sorella porta guai.

E l’incredibile indecisione di Emma.

Essere l’amante di qualcuno non è così onorevole e a lungo andare la situazione inizia a tormentare Emma che, dopo l’ennesima giustificazione a un mancato appuntamento con Seba, decide di troncare.


A incasinarle la vita, Chicca, la sorella patita dei talent show che non tarda a finire in una incresciosa situazione.


E l’arrivo di quel nuovo vicino molto “british”, Daniel, tanto affascinante quanto ombroso.


Il loro primo approccio non è dei più rosei, ma Emma, in quel tipo impeccabile, vede l’occasione per sistemare una volta per tutte la sorella.


Daniel sembra l’uomo giusto per lei, testa sulle spalle, lavoro fisso, una buona posizione insomma, ed è libero.

Ma… C’è sempre un ma, soprattutto quando scopre di essersene innamorata lei stessa.



RECENSIONE

a cura della nostra Sheila:


Buongiorno a tutti, è con piacere che oggi partecipiamo all'ultima tappa del Blog Tour, promosso per sponsorizzare il nuovo romanzo di Nicole Milton, "Un fidanzato per mia sorella", della collana Liteary Romance.

Oggi vi porto con me a Trieste per conoscere i protagonisti di questo Romanzo breve, le due sorelle Emma e Chicca, il loro bassotto e Daniel, il loro vicino di casa, molto British e scontroso.


Prima di cominciare voglio farvi una domanda, voi credete che sia possibile interferire nei piani che il destino ha in serbo per noi?


Tenete bene a mente la domanda e rispondete solo dopo aver letto questa storia.

Emma è una ragazza molto seria per la sua età, dopo la morte del padre si è assunta la responsabilità di chiudere l'azienda e sanarne i debiti, ma si è assunta anche la responsabilità di occuparsi della sorella minore, Chicca.

A differenza di Emma, che è una persona responsabile e concreta, Chicca passa da un casting ad un altro, frequenta corsi di danza e recitazione, perchè sogna di sfondare, un giorno nel mondo della Tv.

E' attratta dal mondo effimero del piccolo schermo ed ingenuamente a volte si infila in situazioni che non è in grado di gestire, gravando in tutto e per tutto sulla sorella maggiore.

Emma sebbene sia una ragazza molto seria, ma molto romatica vive da tempo una storia clandestina con un ragazzo Seba, che è fidanzato, ma che non smette di farle promesse.

Lei da buona romatica, gli crede fino a quando, dopo l’ennesima promessa non mantenuta da parte del ragazzo, decide di chiudere il rapporto!

Lei sa di meritare un uomo tutto per se, che ami solo lei e che voglia con lei un rapporto esclusivo e totalitario.

Visto che la vita di Emma non è abbastanza complicata, a peggiorare le cose, arriva il nuovo vicino di casa Daniel, un ragazzo inglese, seppur molto affascinante anche tanto scontroso ed arrogante.

Una volta superato il primo incontro, non proprio piacevole, Emma scopre che Daniel è un bravo ragazzo, con la testa sulle spalle ed è proprio a quel punto che decide di vestire i panni di Cupido, forzando la mano del destino.

Emma infatti è convinta che Daniel possa essere l'unico modo per far si che la sorella metta finalmente la testa a posto.

Per questa ragione organizza cene ed incontri tra i due in modo che si conoscano e si possano innamorare.


Ma sarà davvero questa coppia improvvisata, a far parte del piano del destino?

Non posso raccontarvi di più, anche perchè il romanzo è lungo poco più di un centinaio di pagine e rischierei di svelarvi troppo.

La storia è molto carina e fresca ma data la sua brevità, l'ho trovata poco approfondita, soprattutto per i personaggi che mancano di descrizione e di carattere. Credo che la scelta di pubblicare un romanzo breve non sia stata la più azzeccata, perchè non ha permesso ai personaggi di farsi conoscere e comprendere, al meglio.

Anche la scelta della narrazione in terza persona ha rallentato un po la lettura, non permettendo al lettore di entrare ben in sintonia con la storia e con i suoi protagonisti.

Spero che l' autrice decida di rimettere mano a questa storia e di approfondirla ed arricchirla di dettagli, e di curare maggiormente l'editing, che in alcuni punti è un po carente ed approssimativo.





Valutazione di lettura: 😻😻😻


18 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon