"The Mistress" di Penelope White

Amici delle Gatte buongiorno.

La nostra Kelly vi parla oggi del libro “The Mistress” di Penelope White, pubblicato in self a luglio.

Andiamo a vedere cosa ne pensa....

SINOSSI:


Salve a tutti, io mi chiamo Angela e questo che state per leggere è tutto il mio mondo.


Niente fronzoli, niente favolette e brutti rospi da baciare, che poi si trasformeranno in principi; non troverete nulla di tutto questo nella mia vita!


Qui non c’è nessun lieto fine ad aspettare il buono della storia; perché qui, nella MIA storia, non c’è nessun buono.


Ci sono solo io, la Cattiva, colei che controlla, colei che esercita potere, colei che punisce, se necessario.


E non ci sarà nessun bravo ragazzo a farmi cambiare idea, nessun cavaliere a trarmi in salvo, perché, stavolta, il buono non esiste!


Allora vi chiedo: cosa succederebbe se, in una stessa storia, ci fossero due cattivi?


Se nessuno intervenisse a portare un fottutissimo lieto fine a tutto quanto?


Beh, potrete scoprirlo tra queste pagine, se vorrete.


Perché io mi chiamo Angela ma vi assicuro che di angelico, di puro, di divino, in me, non è rimasto altro che il nome.


Io sono Angela e sono una Padrona, sono una Mistress!


RECENSIONE

a cura della nostra Kelly:


Amiciosi buongiorno! Sono felice di parlarvi oggi, del nuovo libro di Penelope White, “The Mistress”.

Vi dico fin da subito che, se Penelope era riuscita a stupirmi con la dilogia “Come una foglia d’inverno”, con questo suo ultimo libro, mi ha proprio conquistata.

Non solo perché la storia non è il solito cliché, ma soprattutto per il modo in cui ci viene raccontata. Si evince fin dalle prime righe che per questa storia l’autrice ha fatto ricerche approfondite, per non cadere in errori contestabili e ha curato nei minimi dettagli la forma, tanto da risultare impeccabile, e lasciatemi dire: al giorno d’oggi non è cosa scontata! Preparatevi ad immergervi in una storia dove il dominio è un tira e molla. Una storia dove le certezze vengono messe in discussione, una storia di passione travolgente.....

“ Mi sei entrata in testa e non puoi immaginare cosa voglia dire, per uno come me, non avere più il pieno controllo di se stesso”.

Miss Angela Covetti, è una donna forte, indipendente e di successo é a capo di una delle più conosciute imprese di moda a livello Europeo la “Milano Moda Corporation” come amministratore delegato, è rispettata ed anche temuta. La forte rivalità con un padre intransigente, da cui non ha mai ricevuto una carezza per aver fatto bene ma solo critiche per non aver fatto abbastanza, portano Angela ad avere il controllo non solo sul lavoro ma anche nel proprio letto. Angela ama il silenzio, ama immergersi in una vasca idromassaggio e rilassarsi.

Ma cosa nasconde Angela?

“Ora, perfettamente eretta davanti a lui, mi godo quella magnifica visione e quel bellissimo gesto di totale appagamento per i miei sensi: è completamente proteso in avanti, in ginocchio, con i palmi aperti sul pavimento, verso di me, mentre stringo e mi preparo a godere del piacere alla vista della sofferenza che sto per infliggergli e che lui riceverà in silenzio, solamente per compiacermi!”

Una volta tornata a casa Angela ripone i suoi abiti eleganti da manager per indossare quelli da Mistress, pronta ad interpretare il suo ruolo da dominatrice con Alex, il suo giovane sottomesso. Ad un incontro di lavoro, Angela, seguita dal suo ambiguo e fin troppo accomodante braccio destro Signor Danton, conosce Robert, il Direttore Generale della Serra GreenEarth. Angela capisce subito che quell’uomo per lei sarà un problema.

“Il rispetto, al di là del sesso, dell’età, o del ruolo assunto deve essere sempre messo prima di tutto.”

Robert Serra è un provocatore, dalla lingua tagliente, ma è anche un dominatore o come ci tiene a sottolineare lui stesso, è un Master. Un Master, un mentore che guida le sue donne nella pratica dello Shibari, una disciplina che usa si per sottometterle, ma sopratutto per compiacerle e vederle arrendersi a lui.

“Le gocce d’acqua calda che, dai capelli corti e scuri, scivolano lungo le guance e, poi, sulla mandibola rigida, sino a ricadere nella grande vasca. Le sue maledette pozze nere che mi fissano mentre, nel silenzio più totale, riesco a sentire, scandito, il suo respiro, mentre fuoriesce dalle sue labbra schiuse. L’odore di menta che si irradia verso il mio viso, che ancora sento bollente.”

Un viaggio di lavoro a Barcellona farà si che Angela e Robert si avvicinino, forse più del dovuto, mettendo in discussione le uniche certezze che Angela sente di avere. E cosa si fa quando si ha paura? Ma certo: Si scappa! Ed è proprio quello che fa anche Angela, ma se la mente le dice una cosa il corpo e persino il cuore gliene dicono un’altra!

“Ma cosa avrei dovuto rispondergli? Che ho la testa invasa da mille ipotesi sulle possibili motivazioni riguardo il fatto che sia il primo uomo a far sgretolare la mia vera natura?”

Ma potranno due persone, all’apparenza molto simili, mettere da parte il loro ruolo e lasciarsi andare a ciò che il loro cuore sembra volere?

Cari amici lettori, lascio che siate voi a dare la risposta a questa domanda, leggendo questo libro che merita davvero. La scrittura approfondita e ricercata dell’autrice in questa sua ultima opera, è quella che vi conquisterà maggiormente, facendo si che il lettore concluda la lettura velocemente e venga coinvolto totalmente, anche durante la descrizione delle parti piccanti, dettagliate e spinte dl punto giusto senza cadere mai nel volgare.

La vostra gatta Kelly vi consiglia durante la lettura di questo libro di degustare un bicchiere di “Las Lama”, chissà che non sia stato galeotto per i nostri protagonisti durante il loro viaggio a Barcellona!



Buona lettura Kelly 😻

Valutazione di lettura: 😻😻😻😻😻

Fiamme: 🔥🔥🔥🔥





Le Gatte ringraziano Penelope White per la copia digitale del libro ricevuta in omaggio.


17 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon