"Riportami da te" di Amneris Di Cesare

Amici delle Gatte buongiorno!

Vi parliamo oggi del libro di Amneris di Cesare “Riportami da te”, pubblicato dalla Delos Digital il 4 giugno.

La nostra Kelly lo ha letto per noi in anteprima, andiamo a leggere cosa ne pensa.....

TRAMA:

Portami là dove ti ho lasciato.


Proprio in riva al mare, dove un giorno mi hai avuta e poi perduta.


La cena di classe a dieci anni dalla maturità è un viaggio lungo il viale dei ricordi troppo doloroso, dopo che mi sono lasciata alle spalle la nostra storia d’amore tormentata.


Mi ha convinta a partecipare solo il desiderio di rivalsa nei confronti di Stefano, il ragazzo che si è fatto una vita a scapito della mia.



Tu a quella cena non ci sarai.


Posso sopportare di rivedere Stefano, ma so che non potrei affrontare te, che mi hai resa donna e che io ho lasciato andare preferendo il tuo migliore amico.


Il destino, però, a volte compie scelte strane.


E la vita interrotta dieci anni fa, mi aspettava proprio lì, su quella spiaggia, per riprendere il suo cammino.


SCHEDA LIBRO:


TITOLO: Riportami da te

SERIE: no

AUTORE: Amneris Di Cesare

EDITORE: Delos Digital – collana Senza Sfumature

GENERE: Young Adult

PAGINE: 76

FORMATO: solo ebook

PREZZO: 3.00€

LINK DI ACQUISTO: https://amzn.to/2EZ6YRo



RECENSIONE

a cura della nostra Kelly:



Amiciosi buon pomeriggio! Vi è mai capitato di fare una rimpatriata con vecchi amici o compagni di scuola?

Rivivere tutte quelle emozioni, la spensieratezza, quei giorni lontani e condividerle con chi nel bene e nel male le ha vissute con voi?


Il racconto di cui vi parlo oggi parla proprio di questo!

Durante questa lettura sono stata rapita e trasportata indietro nel tempo, mi sono lasciata travolgere dai ricordi di Teresa e dal suo amore liceale ma ancor più da quanto può essere potente l’amore quello vero!

“Sono scappata da questo paesino rinchiuso tra scogliere e boschetti per fuggire ricordi dolorosi, è vero; ma non sono mai più tornata perché altrove mi sentivo più utile, più importante, più... vera.”

È l’estate del 1999, Teresa, Stefano, Matteo, hanno finito il quarto anno di liceo, ed in previsione di un anno duro in vista della maturità decidono di divertirsi il più possibile. Teresa è figlia di due genitori un po’ in la con gli anni, educata rigidamente e soprattutto a mettere in evidenza l’intelligenza piuttosto che l’aspetto fisico, quindi è sempre rimasta in disparte perciò quando i due ragazzi l’avvicinano, non crede alla sua buona sorte!

Stefano è simpatico, allegro il tipico bravo ragazzo a differenza di Matteo, un piantagrane per eccellenza ed un playboy!

I tre ragazzi passano molto tempo insieme quell’estate e se uno non ha il coraggio di farsi avanti l’altro ne approfitta. Passano i mesi molte cose succedono ai tre ragazzi, fino a portarli a seguire ognuno la propria strada.

È l’estate del 2009, dono passati dieci anni, inaspettatamente i tre ragazzi diventati adulti e con le loro carriere consolidate alle spalle si ritrovano per una rimpatriata e.......

“Non diventare succube di ciò che pensa qualcun altro. Tu sei tua, ricordatelo sempre. E devi imparare a essere un po’ più egoista. Devi pensare un po’ al tuo tornaconto. Altrimenti gli altri potrebbero approfittarsene, una volta compreso che possono farlo.”

Troverete le vostre risposte, leggendo questo racconto, io non voglio andare oltre, per non rischiare di svelarvi più del necessario perché questa storia va scoperta piano piano. La scrittura è scorrevole e fluida, i protagonisti sono ben descritti, sono riuscita ad entrare in perfetta sintonia soprattutto con Teresa, perché come anticipato, mi ha davvero portato indietro nel tempo, aprendo ferite che credevo rimarginate. Una storia di sacrificio di rinuncia ma di rivalsa, perché l’amore vero dura per sempre!

“......... Di te non ho saputo nulla, però, fino a stasera. In realtà non ho mai voluto sapere nulla; avrebbe fatto troppo male.— Sì, fa male, in effetti—continua lui—sentire di essere a poca distanza dalla donna che si è amato tanto e che forse si ama ancora, e non poter far niente per avvicinarla, parlarle, chiarire con lei…—Perché non hai potuto farlo? Io non ti avrei respinto........”

La vostra gatta Kelly vi consiglia durante la lettura di questo libro di degustare un bicchiere di “Il fresco, rosè”, uno spumante deciso, con tonalità ramate vivaci, decisamente intenso al naso e piacevolmente profumato, ben strutturato, proprio come questa nostra storia!




Buona lettura Kelly 😻

Valutazione di lettura: 😻😻😻😻

Romantico: ❤️❤️❤️❤️




Le Gatte ringraziano la Delos Digital per la copia digitale ricevuta in omaggio.





11 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon