Review Tour - "La giara delle imperfezioni" di Erika Vanzin

Buongiorno amiche e amici delle Gatte, partecipiamo oggi al Review Party dedicato al romanzo "La giara delle imperfezioni", di Erika Vanzin, autrice che avremo il piacere di rincontrare al Festival del Romance il 26 settembre 2020, pubblicato in self il 29 Novembre.

La nostra Sheila ha avuto il piacere di leggerlo ed ora vi dirà cosa ne pensa.

SCHEDA LIBRO:


Titolo: La giara delle imperfezioni

Autore: Erika Vanzin

Editore: self-published

Genere: New Adult Romance

Numero di pagine: 400

Formato: ebook - cartaceo

Prezzo: 2,99€ - 10,40€

Data di pubblicazione:

Link di acquisto: https://amzn.to/37ZehW3


TRAMA:


Daisy è cresciuta in un paesino del sud degli Stati Uniti, ha una storia famigliare alle spalle che le ha reso la vita difficile.


Le è sempre stato detto di essere imperfetta, inadeguata, una che non riuscirà mai a fare niente nella vita, e lei ha cominciato a crederci.


Scott è cresciuto nei salotti ricchi dell’Upper East Side di Manhattan.


Un’intelligenza fuori dal comune l’ha portato fin da piccolo a essere considerato perfetto, costringendolo a bruciare diverse tappe e crescere in fretta.


Daisy è imperfetta, Scott è perfetto, non hanno niente in comune se non il fatto di ritrovarsi, a un certo punto della loro vita, a condividere l’ansa di un fiume in un paese sperduto nel sud degli Stati Uniti.


Perfezione e imperfezione si incontrano facendo diventare sempre meno evidente quella linea sottile che rende le loro esistenze profondamente diverse.


“La Giara delle Imperfezioni” racconta la storia di due anime malinconiche che si incontrano e si fondono andando a mescolare le loro differenze fino a non distinguerle più. È una storia che parla ribellione verso quelle etichette che vengono attribuite alle persone, facendole diventare ciò che la società ha deciso al posto loro.



RECENSIONE

a cura della nostra Sheila:


Gattine e Gattine buongiorno, oggi vi porto con me in un piccolo paesino in Alabama, dove tutti si conoscono e se non vivi secondo i dettami di nostro Signore, sei da considersi un figlio del demonio, un reietto da marchiare e da tenere a debita distanza, dove sei sei omossessuale sei affetto da una malattia e non ti è concesso avvicinarti a nessuno del tuo stesso sesso perché potresti "infettarlo con la tua malattia", dove sei sei figlia di una madre single, che ti ha avuto a soli 18 anni da un uomo che poi è sparito, sei figlia di una prostituta e, dato che la mela non cade mai lontana dall'albero anche ti sei destinata ad esserlo.


Lo so starete pensando che tanto questo posto esiste solo in un libro, ed invece purtroppo temo che esistano ancora luoghi simili e non solo negli Stati Uniti.

Lo sanno bene Daisy e Josh, due ragazzi che da sempre vivono in costante allerta, impossibilitati a vivere le proprie vite in libertà, continuamente vessati e maltrattati da una intera comunità che li ha relegati al ruolo di reietti, di rifiuti della società.


Josh è un ragazzo di colore che fin da piccolo prende coscienza di essere gay, e per questo viene umiliato e picchiato a sangue ogni volta dai bulli del paese, anche solo per aver parlato con un altro uomo.


Daisy invece è figlia di una donna che è rimasta incinta a soli 18 anni di un uomo che poi si è dato alla macchia, lasciandola in balia della comunità che la ha marchiata come prostituta e di conseguenza anche Daisy non può essere diversa.


I due ragazzi negli anni sono diventati una sorta di famiglia, condividono un piccolo appartamento e ogni giorno subiscono umiliazioni da tutti e vivono guardandosi sempre alle spalle, con la paura.


Entrambi sognano un giorno di lasciare quel posto dimenticato da Dio, sognano New York, con la speranza di poter vivere davvero le proprie vite e di non vergognarsi per quello che sono.

Ma al tempo stesso temono che il mondo possa non essere così diverso, e per questo rimangono inchiodati in quel buco a soffrire.

Ma con l'arrivo in paese del nuovo professore di storia, per loro qualcosa sta per cambiare.


Scott è un giovane insegnante di soli 21 anni, un ragazzo prodigio che all'età di 17 anni aveva già due lauree, viene da una famiglia benestante e soprattutto da New York.

Il nuovo arrivato inizialmente viene visto, da Josg e Daisy, con molta diffidenza ma ben presto per loro sarà una vera e propria boccata di ossigeno, un raggio di sole dopo giorni di tempesta.

Scott ha una mentalità del tutto differente da quella che si respira in paese, lui non giudica, non ha paura di loro e non li considera diversi, anzi li sprona ad allontanarsi, a uscire da quel posto infernale, perché in altri posti loro potrebbero vivere davvero una vita serena.


Sebbene Scott all'apparenza possa sembrare il classico ragazzo che ha avuto tutto dalla vita, ben presto ci si rende conto che invece porta dentro di se il fardello di una perdita importante che lo ha portato a scappare da tutti e a rifugiarsi in una roulotte sperduta nel bosco, in un minuscolo paese del sud.

Non vado oltre a raccontarvi questa toccante storia, ma se pensate che vi abbia già detto troppo vi sbagliate di grosso!


In questo romanzo c'è tanto tanto altro che lascio a voi scoprire.

La scrittura è fluida e le capacità descrittive dell'autrice riescono a coinvolgere il lettore in tutte le vicende narrate, a far percepire il dolore e la frustrazione dei suoi protagonisti.

È il primo romanzo che leggo di Erika e sono felice di averla scoperta con questa toccante storia.

Se vi state chiedendo il perché del titolo, La giara delle imperfezioni, beh sappiate che è azzeccatissimo e rimarrete stupite nello scoprire di cosa si tratta.

La storia è narrata a pov alternati di Scott e Daisy, con dei Flash back del passato narrati invece in terza persona.

Non mi resta che consigliarvi la lettura di questo bellissimo e intenso romanzo e augurarvi una piacevole lettura.

Come sempre aspetto di conoscere anche il vostro pare in merito...



La vostra Sheila

Valutazione di lettura:😻😻😻😻😻








Le Gatte ringraziano Erika Vanzin per la copia digitale e il materiale del libro dato in omaggio.


Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon