Review Tour - "Kol - Never Forget" di Elvereth Ahn

Amici delle Gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Tour dedicato al nuovo libro di Elvereth Ahn, "Kol - Never Forget", pubblicato in self il 2 ottobre.

Per il Blog lo ha letto la nostra Kelly, andiamo a vedere cosa ne pensa......

SCHEDA LIBRO:


Titolo: KOL – never forget

Autore: Elvereth Ahn

Editore: Self publishing

Genere: mafia romance

Pagine: 462

Formato: ebook - cartaceo (Disponibile su KU)

Prezzo: 2,99€ - 14,56€

Serie: AUTOCONCLUSIVO

Data di pubblicazione: 2 ottobre 2020

Link di acquisto: https://amzn.to/2SKQcMb


SINOSSI:


Nessuno ha avuto pietà di me. Di noi.

E io non avrò pietà di loro.


Ho lottato per tutta la vita contro la mia oscurità.

Per non perdere il mio cuore.


Ho lottato per tutta la vita contro gli incubi.

Per non impazzire.


Ma quando il mio sporco passato ritorna, più crudele che mai, sono disposto a perdere tutto.


Per l’unica persona che mi ha dato la forza di combattere quando eravamo dei bambini soli e terrorizzati, in una stanza buia e senza via d’uscita.


Sofie.

L’ho protetta con tutto me stesso. Era l’unica cosa importante.

E lo è ancora.

Continuerò a proteggerla.

Perché la nostra promessa è incisa nel mio sangue e sulla mia pelle, come una ferita che non può rimarginarsi.

Sempre e per sempre.

A qualsiasi costo.

a cura della nostra Kelly:


"Tu sei sempre stato il mio respiro, Kol."

*

"Tu invece sei sempre stata il mio sangue, Sofie. E senza sangue non si vive, così come senza respiro."


Kol e Sophie, due anime perse, due vite interrotte, intrappolate in un passato crudele e doloroso che li accumuna e li lega indissolubilmente.

Kol e Sophie, due vittime di gente crudele e senza scrupoli, di gente che non si ferma davanti a niente, gente che si eccita davanti agli occhi colmi di paura.

Kol e Sophie due cuori intrecciati e un amore che invade ogni fibra.

 

"Sempre e per sempre"


Questa è la promessa che Kol e Sophie si sono fatti da bambini, mentre erano rinchiusi  in una stanza buia e asfissiante, terrorizzati, affamati e circondati dalla paura, con la speranza di rivedere la luce del sole e tornare dalle loro famiglie....

Da quella stanza sono usciti ma le cose non sono andate proprio come si erano immaginati..... e le vite di Kol e Sophie hanno preso strade diverse....


Kol aiuta e collabora con Victor e Xavier, la sua famiglia, non rivela niente del suo passato, se non lo stretto necessario, e anche ora che dopo tanti anni è deciso a riprendersi ciò che è suo, non è intenzionato a chiedere il loro aiuto......


"Vogliono privarmi dell'unica cosa che conta davvero nella mia via, vogliono strapparmela dalle braccia ancora una volta, e adesso per sempre. Ma non glielo permetterò."


Kol rintraccia Sophie a Londra, lavora per gente pericolosa, deve salvarla, metterla al sicuro e deve farlo indossando una maschera per non  mostrarle il demone che è nascosto dentro di lui....


"Mi lascio uccidere, mi lascio annientare, annegare.

Ogni goccia d'acqua che bevo è un grido di aiuto.

Ogni goccia d'acqua che bevo è una richiesta di pietà, che non ricevo mai.

Per proteggermi e non permettere all'oscurità di divorarmi del tutto indosso costantemente una maschera da pagliaccio."


Ma quando Sophie gli rivela perchè si è avvicinata a quella gente... che altri bambini sono in pericolo.... il passato ritorna prorompente e il demone rischia di mostrarsi più forte......


"Sofie. Tu sei il mio passato, croce e gioia della mia vita.

Basta una parola, un gesto, e hai il potere sia di salvarmi che di uccidermi.

E nemmeno lo sai."


Cari amici lettori, se volete sapere tutto su quello che si cela dietro alla storia di Kol e Sophie, non vi resta che leggere questo libo, che vi consiglio vivamente, e nel caso in cui vi siate persi le due storie precedenti, Tocka e Xavier, cercate di recuperarle al più presto... di certo non ve ne pentirete!

Evereth non si è risparmiata neanche questa volta, portando alla luce tematiche importanti, tristi e dolorose....  traffico di bambini, pedofilia, abusi e violenza....

dando voce ai suoi protagonisti che tra presente e passato urlano il loro vissuto, il loro dolore ....


"Potete piangere. Fatelo. Non è da deboli, fatelo. Va tutto bene."


La scrittura è fluida scorrevole e coinvolgente e i capitoli sono scritti a pov alternati dei due protagonisti. Fare vostre le loro emozioni sarà persino troppo facile, aprirete il vostro cuore ai piccoli Kol e Sophie, che lo stritoleranno per bene per poi curarlo e rendervelo più colmo d'amore....


Tu ringrazi noi Elvereth..... ma siamo noi a doverti ringraziare sempre e per sempre per queste meravigliose letture......


Buona lettura Kelly

Le Gatte ringraziano Elvereth Ahn per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon