Review Party - "Specchio Riflesso" di Sarah Arenaccio

Amici delle Gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Party dedicato al libro di Sarah Arenaccio “Specchiò Riflesso”, pubblicato il 29 ottobre dalla Dri Editore.

Lo ha letto per noi la nostra Kelly, andiamo a vedere cosa ne pensa....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Specchio Riflesso

Autore: Sarah Arenaccio

Collana: Contemporary Romance (Vol. 6)

Editore: Dri Editore

Genere: Romance Contemporaneo

Formato: ebook - cartaceo

Prezzo: 2,99€ - 12,99€

Pagine: 218

Data di pubblicazione: 29 ottobre

Link di acquisto: https://amzn.to/2oGweXC


SINOSSI:


Cosa può succedere se nell’albergo più prestigioso di Roma ti capita di incontrare la tua gemella cattiva e il suo capo affascinante che sembra provarci proprio con te?


Se a questo aggiungiamo l’imprevisto ritorno del grande amore della tua vita, la ricetta per il disastro è fatta.


Ed è proprio ciò che accade a Diletta, receptionist sconclusionata e sempre in ritardo, con un figlio preadolescente che si comporta da adulto, una migliore amica iperprotettiva e un responsabile che la tratta da irresponsabile.


Riuscirà Diletta a trovare una via di fuga dal caos della sua vita?


RECENSIONE

a cura della nostra Kelly:



Amiciosi buongiorno! Sono felice di parlarvi oggi della mia ultima lettura, “Specchio Riflesso” di Sarah Areraccio.

Vi confesso che il periodo appena trascorso non è stato costellato di momenti idilliaci e anche le letture che ho affrontato non lo hanno alleggerito. Per questo quando al blog è stato proposta questa lettura, sono voluta uscire dai miei schemi e strapparla ad una delle mie socie.

Sapete una cosa...?

Ho fatto benissimo, è stata una lettura piacevole, che mi ha ridato un po’ di leggerezza e di allegra, non sono mancati comunque momenti più profondi e altri in cui avrei voluto scuotere la nostra protagonista ma l’insieme è decisamente un ottima formula.

Diletta Mancini, è la mamma single di Pietro.

È rimasta incinta a soli diciotto anni del suo primo amore Gabriele che appena scoperto il fattaccio si è defilato senza lasciare nessuna traccia. Pietro è adesso un dodicenne, un bravo ragazzo, uno studioso ed è responsabile molto più della madre, tanto da ricordarle i turni al lavoro e molto altro.... Diletta lavora in uno degli Alberghi più prestigiosi di Roma come receptionist, è perennemente in ritardo, fa turni massacranti, gira con il suo “cesso a pedali”, ( si avete capito bene e il soprannome della sua Micra sgangherata ) e come se non bastasse deve combattere da tutta una vita con Dalila la sua gemella omozigote.

Diletta e Dalila sono come il giorno e la notte, fisicamente identiche, solo un occhio attento sa e può distinguerle 😜, ma caratterialmente una è normale, l’altra la figlia del diavolo! Diletta, per preservare e non procurate altro dolore a Pietro si è inventata la “Regola del terzo appuntamento”, in modo da non complicarsi la vita ma senza rinunciare a del sano divertimento.

Immaginate cosa può accadere nella sua vita scombinata, quando: - Dalila annuncia il suo matrimonio e la vuole come damigella 🙈 - Gabriele ricompare all’improvviso come padre modello 🙊 e Francesco, il capo di sua sorella, è determinato a demolire la sua regola 🙉.

«Diletta, che ti prende?» mi domanda ferito. Io mi blocco all’istante, fissando i miei occhi nei suoi. «Allora hai sempre saputo che ero io…» «Certo» si addolcisce. «Come hai potuto pensare il contrario? Non potrei mai sbagliarmi. Io ti vedo. Anche nella penombra della sala. Anche nel buio completo. Io ti vedo»

Pensate vi abbia detto troppo...??? Si forse un pochino ma credetemi questo è solo l’inizio.... molte sono le cose da scoprire e i tasselli da mettere a posto, anche voi insieme a Dalila li incastrerete uno dietro l’altro, alcuni con il sorriso altri con un po’ di tristezza e malinconia per quello che poteva essere e non è stato. E chissà che alla fine di questa lettura, che vi consiglio vivamente, non riusciate a vedere la figlia del diavolo con occhi diversi..... 👿

La scrittura è coinvolgente, è evidente il lavoro di un editing accurato che rende la lettura scorrevole e fluida.

I personaggi sono ben descritti e la narrazione in prima persona della protagonista, Diletta, porta il lettore ad una completa sintonia con le sue emozioni.

Fiore all’occhiello di questa storia è indubbiamente Pietro, difficile non amarlo, un adolescente che si dimostra più adulto degli adulti veri.

Personalmente mi ha conquistato alla sua seconda frase:


«Non piangere, mamma. Zia Dalila non ha quello che hai tu.»

Unica pecca se così la possiamo definire è il finale a mio avviso troppo veloce e poco descritto sulla scelta di Diletta, da me pienamente condivisa, semplicemente perché discordante con l’evoluzione della storia.

Libro consigliato a tutti

La vostra gatta Kelly vi consiglia durante la lettura di questo libro di degustare un bicchiere di “Franciacorta Rose Cuvee Prestige”, fresco, elegante ed effervescente per brindare alle quote rosa di questa brillante storia.



Buona lettura Kelly 😻

Valutazione di lettura: 😻😻😻😻

Romantico: ❤️❤️❤️❤️





Le Gatte ringraziano la Dri Editore per la copia digitale, del libro, ricevuto in omaggio.



15 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon