Review Party - "Sei sempre stata mia" di Megan Maxwell

Amici delle Gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Party del tanto atteso ritorno di Megan Maxwell con "Sei sempre stata mia, pubblicato dalla Newton Compton editori il 9 maggio.

La nostra Luna lo ha letto per noi andiamo a leggere cosa ne pensa.....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Sei sempre stata mia

Autore: Megan Maxwell

Editore: Newton Compton Editori Formato: Ebook - Cartaceo Prezzo: € 5,99 - € 8,42

Data di pubblicazione: 9 maggio 2019

SINOSSI:

Mi chiamo Eric Zimmerman e sono un potente uomo d’affari tedesco.


Sono sempre stato descritto come un tipo freddo e impersonale, che ama il sesso senza amore e senza impegno.


Durante un viaggio di lavoro in Spagna ho incontrato una giovane donna di nome Judith Flores.


Mi ha fatto ridere, mi ha fatto cantare, mi ha anche fatto ballare, cosa a cui non sono per niente abituato.


Quando ho capito che ero coinvolto molto più del dovuto, mi sono allontanato da lei.


Ma poi sono tornato, perché Judith mi attrae come una calamita.


Da quel momento in poi abbiamo iniziato a frequentarci.


Le nostre parole d’ordine: fantasia ed erotismo.


Le ho insegnato ad abbandonarsi alla passione in un modo che non aveva mai immaginato.



RECENSIONE

a cura della nostra Luna:

Nell’estate del 2014 la Maxwell ci presentava “Chiedimi quello che vuoi” , (primo libro di una trilogia) Jud e Eric tornano a distanza di cinque anni con il pov maschile, raccontando la loro storia in un unico volume “Sei sempre stata mia” l’intera trilogia.

Non è l’unica occasione per leggere di loro, in quanto l’autrice li aveva menzionati nel romanzo “Sorprendimi” dedicato all’amico di Eric, Bjorn e poi ancora in “Basta chiedere” dove Judhit, Eric e Bjorno sono protagonisti delle storia; possiamo quindi affermare che li conosciamo tutti abbastanza bene!

Forse l’autrice non era ancora del tutto soddisfatta, così ha deciso di dare voce a Eric Zimmerman, in questo romanzo verranno svelati i sue “segreti”, come si “dava da fare” quando Jud gli rendeva la vita difficile non acconsentendo a tutti i suoi capricci.


Difficile replicare i sospiri e il fiato sospeso che accompagna la lettura di “Chiedimi quello che vuoi”, questo perché Jud essendo il personaggio narrante, caliente e esuberante, indiscutibilmente si è rivelata essere lo Tsunami nella vita di Eric, il suo caratteraccio e la scarsa empatia hanno avuto vita breve contro di lei.


Per quel che riguarda il sesso invece, beh, su questo proprio non si sono lesinati… diciamo che si sono ben intesi sin da subito!!!

In quest’ultimo romanzo ogni pagina ci rivelerà come Iceman sia non solo un uomo bollente e autoritario, caparbio e affermato nella sua posizione lavorativa, ma quanto tutto questo si contrappone alla fragilità che dimostra nei riguardi della sua malattia, e l’immaturità con cui cerca di risolvere i suoi problemi familiari.


Non solo, non è un mistero la morbosità che da sempre caratterizza la sua inclinazione al sesso, e qui viene abbondantemente ribadita.

( Ho usato la parola morboso appositamente, nel libro viene ripetuto alla sfinimento! Per rendere l’idea si potevano usare dei sinonimi ;) avrebbe alleggerito qualche pensiero. )

Lui non è di certo uno da “ fiori e cuori” ed è apprezzabile lo sforzo e la crescita emotiva di questo personaggio, tanto chiuso in se stesso da non comprendere l’importanza della “condivisione”, che riserva solo nella sfera sessuale, quanto invece è un passo necessario per amore veramente qualcuno.

Narrazione al maschile quindi una scrittura diretta, schietta, che però rispecchia in pieno la personalità del protagonista, la poca “poesia” fa di questa storia un brutto Romanzo?

Non credo, personalmente non mi aspettavo nulla di diverso, ho apprezzato che non sia stato fatto un “copia e incolla” della storia precedente, fatto accaduto in pov di altre Autrici note, la scrittura è semplice e scorrevole, i dialoghi perlopiù sono dettati dai soliti scontri tra i protagonisti, forse si potevano evitare i: “parliamo, parliamo, parliamo” sintetizzando con un discorso indiretto, a mio avviso sarebbe stato più elegante, ma rimane il fatto che la lettura sia coerente con la storia e la caratterizzazione del protagonista maschile.

Dare o meno una possibilità a questo romanzo resta solo a voi deciderlo, ma credo che sia una discreta lettura nei momenti in cui si ha bisogno di “leggerezza”.





Valutazione di lettura: 😻😻😻⚡️








Le Gatte ringraziano la Newton Compton Editori, per la copia digitale ricevuta in omaggio.


0 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon