Review Party - Non lasciarmi mai andare" di Katy Regnery


Amici delle Gatte buongiorno!

Oggi vi parliamo di “Non lasciarmi mai andare” di Katy Regnery secondo volume della serie “A modern fairytale”.

La nostra Kelly lo ha letto per noi, scopriamo insieme cosa ne pensa.




SCHEDA LIBRO:


Titolo: Non lasciarmi mai andare

Autore: Katy Regnery

Genere: Contemporary Romance

Editore: Quixote Edizioni

Serie: A Modern Fairytale #2

Prezzo: € 4,99 (E-book)

Uscita: 21 Novembre 2018

Traduttore: Ellie Greene

Link di acquisto: https://amzn.to/2RlYc3Q




SINOSSI:


In questa rivisitazione moderna di Hansel e Gretel, Griselda e Holden, tredicenni in affido, scappano dal loro rapitore dopo tre anni di prigionia brutale, e provano ad attraversare il fiume Shenandoah a piedi.


Purtroppo, lei riesce a mettersi in salvo, mentre lui viene lasciato indietro.

Dieci anni dopo, il fidanzato di Griselda la trascina in un fight club e il suo mondo viene capovolto quando vede Holden salire sul ring.

Sebbene la connessione tra di loro sia potente, i due sono separati da un amaro rimpianto, una rabbia sepolta e da un groviglio di ferite fisiche ed emotive, tanto pericolosi quanto le acque dello Shenandoah.

Non Lasciarmi Mai Andare è una storia di timore e speranza, sconfitta e sopravvivenza, e su due persone una volta distrutte nel profondo, che scoprono che l’amore è l’unico sentimento che li può rendere di nuovo completi.






RECENSIONE

a cura della nostra Kelly:

Amici buongiorno, questa è una storia che non vedevo l’ora di leggere, se Katy Regnery con la rivisitazione della “Bella e la Bestia” con il libro “Il Veterano”, mi aveva conquistata, con questa storia, che è la rivisitazione di “Hansel e Gretel”, ha rubato definitivamente il mio cuore!


Vi porto oggi in un lungo viaggio fatto di affidi mal gestiti, di complicità e di difesa, di amicizia che sfocia in qualcosa di unico ed indissolubile, di dolore e.......


“Andrei fino alla fine del mondo per te… per farti sentire il mio amore.”


Holden e Gridelda, hanno solo dieci anni, quando vengono affidati alla famiglia Fillman, sono due bambini orfani e come spesso accade a chi arriva per ultimo, sono bullizzati e obbligati a lavori più sporchi, non solo dagli altri ragazzi nelle loro stesse condizioni ma anche dai “genitori” stessi! Tra di loro però si crea da subito un legame diverso, e in un caldo pomeriggio mentre sono in gita con la “famiglia” in West Virginia, per rimediare ad un errore fatto da altri, vengono avvicinati da Caleb Foster, che tendendo loro una trappola li rapisce.


“Quando erano fuori in giardino insieme sotto il sole cocente, dopo che l’Uomo alla fine si addormentava all’ombra, lei gli sussurrava lunghe storie inventate, e le sue labbra a volte si arcuavano appena un po’ mentre raggiungeva “la parte migliore.” Quando i suoi occhi azzurri si accendevano nel guardarlo, luminosi e gentili, dentro di lui succedeva qualcosa che Holden non sapeva spiegare.”


Caleb è un pazzo, crede che loro siano i suoi due fratelli scomparsi, Rhut e Seth, li rinchiude, li maltratta all’inverosimile. Holden e Griselda, durante questo lungo periodo, che dura tre anni, rafforzano sempre più il loro rapporto proteggendosi a vicenda ed escogitando un piano per fuggire. Qualcosa però non va come deve andare e i due ragazzi si separano....!


“Lui sentì lacrime calde, umide e umilianti scivolargli lungo le guance, ma mantenne la mascella ferma e rigida, le labbra strette, mentre i suoi occhi bruciavano di gratitudine, rimpianto e amore. Chiedimi se sono completo… chiedimi… «G-G-Gris,» rantolò lui, e poi, raccogliendo ogni briciolo di coraggio rimasto nel suo piccolo corpo, superando la nebbia di lacrime, terrore e sfinimento, urlò: «S-s-s-s-cappa!»”


Passano gli anni, ben dieci lunghi lunghissimi anni in cui Griselda non ha mai dimenticato il suo Holden, lo ha cercato come meglio a potuto, ma sembra scomparso nel nulla. Adesso è fidanzata con Johan, che la maltratta e la obbliga a fare cose che non vuole, a nulla valgono i consigli della sua amica Maya, lei che non ha mai raccontato a nessuno il suo passato pensa di non meritarsi niente di meglio di quello che ha.

Finché un giorno il destino la riporterà, contro la sua volontà, di nuovo in West Virginia, ma quello che accadrà una volta li ha dell’incredibile.

Partecipando ad un incontro di lotta scoprirà che dietro all’uomo che si fa chiamare Seth altro non c’è che il suo Holden, al quale hanno sempre fatto credere che la sua Griselda fosse morta, ha sognato tutte le notti le due trecce e i suoi occhi, è svuotato dalla sua perdita a tal punto da rischiare la sua vita ogni giorno lottando come un guerriero senza paura.

Holden e Griselda non sono però più quei bambini, il bagaglio che si portano dietro è bello pesante per entrambi, dovranno imparare a conoscersi dal principio. Non pensate che per loro sarà tutto facile perché quello che vi ho descritto è solo l’inizio, non siamo neanche a metà della loro storia, ma lascio che siate voi a scoprire il resto!


“Che cosa si dice alla persona che hai amato fin nel profondo da quando eri bambina, la persona che hai messo in pericolo quando sei salita sul furgone di un pazzo, quella che hai tradito voltandole le spalle e lasciandola indietro? Come si fa a fare ammenda per gli anni persi e le promesse infrante? Dio, che cosa le si dice?”


Questo libro è scritto in maniera fluida e scorrevole, tanto che non riuscirete a staccarvi da lui fino a quando non avrete letto la parola fine.

La lunghezza potrà spaventarvi all’inizio ma appena avrete conosciuto Holden e Griselda bambini, e lo farete già nel prologo, non ci farete più caso.

La Regnery riesce a coinvolgerti nelle sue storie in maniera totale anche quando come in questo caso, gli argomenti trattati, sono pugni nello stomaco, un grazie anche a chi traducendo non fa perdere l’essenze e rispecchia in totalità il racconto. Durante la storia, l’alternanza del passato con il presente ti trasporta e ti rende complice della vicenda, le descrizioni dei luoghi e dei personaggi sono curate nel dettaglio.

Il libro è consigliato a tutti, un libro di speranza e di amore totale.

La vostra gatta Kelly vi consiglia durante la lettura di questo libro di degustare un bicchiere di vino “Nebbiolo” del basso Piemonte, territorio di boschi cupi e non molto ospitali che sfociano poi in radure meravigliose dice di trova la vastità delle vigne, insomma un po’ come le descrizioni dei luoghi di questa nostra storia.




Buona lettura Kelly 😻

Valutazione di lettura ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Cuori ❤️❤️❤️❤️❤️









10 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon