Review Party - "Non credo al lieto fine" di Marilena Boccola

Buon pomeriggio Gattini e Gattine, partecipiamo oggi al Review Party per il lancio del romanzo di Marilena Boccola, Non credo al lieto fine, che dal il via alla nuova collana Books&love di Dri Editore.

La nostra Sheila ha avuto il piacere di leggerlo per noi..curiose di sapere cosa ne pensa?

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Non credo al lieto fine

Autore: Marilena Boccola

Editore: Dri Editore

Genere: Contemporaneo

Collana: Books & Love

Pagine: 251

Formato: ebook - cartaceo

Prezzo: 2.99€ - 15,99€

Data di uscita: 26 maggio 2020


SINOSSI:


Una scrittrice in cerca del grande amore.

Un avvocato disilluso.

Un romanzo ancora da scrivere...


«Cos’è che fa prendere alle storie d’amore una direzione piuttosto che un’altra?»


Nausicaa Bellini cerca di scoprirlo da una vita, con scarsi risultati.

I romanzi che ama leggere, e scrivere, hanno tutti una caratteristica in comune: l’assenza del lieto fine.

Ulisse Neri ha potuto sperimentare sulla sua pelle che le donne portano solo guai.


E se non avesse così disperatamente bisogno di una baby-sitter per sua figlia, si terrebbe alla massima distanza soprattutto da lei.

Si odiano fin dai tempi del liceo… o forse no? È facile dimenticarlo quando entra in gioco una potente attrazione…

a cura della nostra Sheila:


Gattini e gattine, buongiorno!

Oggi vi parlo del nuovo romanzo di Marilena Boccola, che avevo già avuto modo di conoscere in altri romanzi, e con "Non credo al lieto fine" non ha deluso le mie aspettative.


Pertiamo dal principio, lasciate che vi porti a Siena a conoscere Nausicaa, Ulisse ed Elena.


Nausicaa, una specie di Bridget Jones, alla soglia dei trent'anni vice ancora con la madre è laureata in lettere in attesa che le venga assegnata una cattedra per poter insegnare, si barcamena tra supplenze temporanee.

Nel mente si strugge leggendo i suoi amati romanzi, senza lieto fine, e scrive romanzi d'amore sotto pseudonimo immaginando e sognando anche per lei il principe azzurro.


Ulisse è un avvocato di successo, che a causa del divorzio da Roma è tornato a vivere nella sua città natale Siena con sua figlia Elena.

È un uomo determinato e duro, per colpa anche della donna che gli ha spezzato il cuore tradendolo ed lasciandolo a crescere una bimba piccola.

Gli impegni lavorativi lo portano ad avere necessità di trovare qualcuno che si occupi della figlia.

È la madre a trovare quella che pensa essere la persona giusta, la figlia di una sua cara amica.. Nausicaa appunto.


Inizialmente la ragazza è restia ad accettare, perché Ulisse non è un estraneo per lei..infatti i due ragazzi hanno frequentato lo stesso liceo anni prima e sebbene Nausicaa avesse una segreta cotta per lui, lo trovava spocchioso, arrogante e stronzo. Ulisse era il classico figo dell'ultimo anno, desiderato da molte ma che si concedeva a poche e selezionate fortunate, e Nausica, goffa, brufolosa e infagottata in vestiti più grandi di lei..non era tra quelle.


Sono passati anni e i due ragazzi non sono più due liceali, le vite e le scelte fatte li hanno cambiati ma non del tutto.

Nausicaa è sempre la classica ragazza insicura che si nasconde dietro ad abiti oversize, rigorosamente scuri e grandi occhiali spessi, lui sebbene sia sempre vestito in abiti eleganti, giacca e cravatta per via del suo lavoro, è sempre lo stronzo e altezzoso che era anni prima.


Solo con la figlia riesce a mostrare il lato più umano e dolce di se.

Inutile dirvi che i primi tempi tra i due voleranno scintille, ma saranno costretti a deporre le armi, controvoglia, per il bene della piccola Elena.


Cosa accadrà tra i due, lascio che siate voi a scoprirlo, quello che posso dirvi è che vi troverete inevitabilmente a tifare per uno o per l'altra a seconda delle dinamiche messe in campo dall'autrice.

La scrittura è impeccabile e lo stile fluido e scorrevole rendono la lettura piacevole e veloce.


Molti sono i riferimenti a grandi romanzi, ma uno tra tutti avrà una importanza importante all'interno della storia, l'Odissea di Omero ...beh visti i nomi dei protagonisti non c'era da stupirsi.

Una storia romantica e molto attuale e realistica, sebbene i personaggi sono un po' poco incisivi.

Ho trovato un po' poco approfondite e descritte le personalità di entrambi, come se l'autrice stessa non fosse riuscita ad entrare in piena sintonia con loro.

È un romanzo che consiglierei a tutti gli amanti del Romance, romantiche incallite come la sottoscritta.


Non mi resta che augurarvi una buona lettura e aspettare i vostri commenti

Le Gatte ringraziano la Dri editori per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.




Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon