Review Party - "Dove sorge il sole" di Lia Carnevale


Amici delle Gatte buongiorno, partecipiamo oggi al Review Party del nuovo libro di Lia Carnevale, "Dove sorge il sole", uscito il 17 gennaio.

La nostra Sheila, lo ha letto per noi, andiamo a leggere cosa ne pensa......

ESTRATTO:

La voce è affannata, come è diventato affannato il mio respiro. Non ho più dubbi su ciò che voglio che accada. Lui mi ha inciso sulla pelle, io voglio tatuarlo nella mia anima. L’idea che possa rischiare di dimenticarmi o dimenticarlo, mi fa troppo male, mi rende infelice e lo sono stata già per troppi anni. Gli afferro il viso e lo sollevo alla stessa altezza del mio. Dio quanto è bello. Quanto è mio e quanto sono sua. Lo sarò per sempre. «Baciami Dave. Regalami un pezzo di paradiso così da poter alleviare la mia vita quando tornerò all’inferno».


SINOSSI:

Due mondi lontani, un’amicizia sbagliata, un amore proibito.

Cosa succede quando due cuori battono all’unisono?

Nasce un sentimento. E se quel sentimento fosse sbagliato?


Laila e Dave si incontrano la notte del Festival delle Luci a Gerusalemme.

Lei appartenente a una famiglia islamica radicale, lui americano e aspirante rock star.


Cosa c’è che li accomuna?


Nulla, se non la fiducia che entrambi ripongono l’un l’altro.


Molte volte però gli eventi portano a tradire tale fiducia e questo è proprio quello che accade a Laila.


Rabbia, tormento, ricordo e soprattutto passione.

La vita continua ma ogni emozione provata e vissuta non lascerà mai la loro anima. Sarà una lunga battaglia e il confine tra odio e amore è davvero sottile.


RECENSIONE

a cura della nostra Sheila:


Buongiorno a tutti gattini e gattine, oggi vi porto nel luogo sacro per eccellenza, a Gerusalemme, considerata la Città Santa per ben tre religioni diverse.


Cristiani, Ebrei e musulmani, convivono in questa città, ciascuno con i propri luoghi di culto e ciascuno con i propri quartieri.

La storia che la autrice ci racconta ha come protagonisti Laila e Dave, due mondo opposti e contrapposti, due vite e culture agli antipodi, uniti però da un amore apparentemente impossibile. Laila appartiene ad una famiglia musulmana radicata, in cui le figlie femmine hanno già il destino segnato, non sono libere di amare chi vogliono e ancora vige la regola del matrimonio combinato dagli uomini della famiglia.

Sebbene lei sia ligia alle regole che la sua religione impone, pregare 5 volte al giorno, e rispettare il padre e la famiglia, lei sente di essere diversa e che dalla vita vuole qualcosa di più.

Lei vuole essere libera di scegliere di amare e di vestire come lei stessa desidera. Infatti appena ne ha la possibilità, scappa e anche se solo per poche ore cerca di vivere come vorrebbe davvero.


Una volta all'anno, in occasione del Festival delle luci, tradizionale evento che si svolge per le vie di Gerusalemme, lei si concede di vivere una vita diversa.

Proprio durante un concerto, Laila incontrerà gli occhi di Dave e da quel momento rimarranno incisi per sempre nella propria anima.

Dave è un giovane ragazzo di New York, che sta cercando la propria strada nel mondo della musica, insieme agli amici di sempre.

E' un ragazzo tormentato dai sensi di colpa e per questo è convinto di non meritare ne amore, ne rispetto e tantomeno felicità.

E' ossessionato dalla morte del suo migliore amico e di cui si sente responsabile e questo non gli concede di vivere ma solo di sopravvivere e solo la musica riesce a placare questo senso di vuoto che lo accompagna.


Quando arriva a Gerusalemme con la band per suonare al Festival delle luci è nel pieno del suo delirio, è sul punto di arrendersi e cerca sollievo nell'alcool e nel sesso occasionale.

Ma sarà proprio l'incontro con quella strana ragazzina di 14 anni a cambiargli la vita e inizierà a prendere coscienza che non ci deve limitare a sopravvivere ma la vita è un dono sacro e va vissuta a pieno.


Determinante per questa svolta è anche una escursione notturna insieme a Laila al Muro del Pianto, luogo sacro e mistico.

Solitamente fedeli e non si recano in quel luogo perchè si respira un aria di pace, a quel muro si affidano i propri dolori, rimpianti angosce, si chiede perdono e ci si libera in qualche modo di quei pesi che appesantiscono l'esistenza umana.

Dopo quei pochi giorni trascorsi insieme tra Laila e Dave si instaurerà un rapporto profondo, forte e fatto di sguardi e di frasi non dette.


Ma non dimentichiamoci che i due ragazzi appartengono a due relatà incompatibili tra di loro.


Cosa accadrà?

Riusciranno i due protagonisti ad abbattere le barriere colturali e religiose che separano dal loro amore?

Lascio a voi il piacere di scoprirlo ma quello che so è che verrete rapiti da questa storia, verrete catapultati in una realtà diversa ma molto reale ed attuale. La scrittura è fluida e molto dettagliata anche per quanto riguarda le descrizioni dei luoghi, e questo permette al lettore di venir trasportato in quei luoghi e di vivere a pieno le emozioni dei due protagonisti.

Ringrazio Lia Carnevale per aver scelto una location così suggestiva e per aver raccontato la storia di Laila, permettendoci di capire un po meglio la cultura musulmana e come vive una ragazza che appartiene a quella religione.

E' un romanzo molto bello davvero che suscita forte emozioni che rimangono tali per tanto tempo, ma oltre ad essere una storia molto toccante da degli importanti spunti di riflessione.

Lo consiglio a tutti ma soprattutto è alla ricerca non solo della storia d'amore ma anche di qualcosa di più!!!




GIUDIZIO: 😻😻😻😻😻


ROMANTICO: ❤️❤️❤️❤️❤️

29 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon