Review Party - "Shameless - Senza vergogna" di Belle De La Nuit

Amici delle Gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Party del libro “Shameless, senza vergogna”, di Belle De La Nuit uscito il 18 aprile.

La nostra Kelly lo ha letto per voi andiamo a leggere cosa ne pensa....

SCHEDA LIBRO:


TITOLO: Shameless - senza vergogna

AUTORE: Belle De La Nuit

EDITORE: Sel pubblishing

PUBBLICAZIONE: 18 aprile2019


TRAMA:


Se qualcuno, un giorno, mi avesse detto che sarei diventato dipendente dal corpo di un uomo, io, che ho perso il conto del numero di donne che si sono susseguite nella mia vita, gli avrei riso in faccia.


E mi sarei pure offeso, a dirvela tutta.


Ma poi ho conosciuto lui: Joel.

Fa lo spogliarellista in un locale, sapete?

Ovviamente, quando l’ho conosciuto, non ero lì per lui.


Quella sera, ero lì per le femmine, ma poi… Poi è successa una cosa strana. Lui mi ha guardato. E mi ha baciato. E non so dirvi che è successo.


So solo che da quel momento ho come vissuto a testa in giù, o in su, in base ai punti di vista. Perché ci sono storie semplici, quelle normali e poi ci siamo io e Joel: la follia della casualità.

Ah, dimenticavo.

La tizia che ci ha creati, l’autrice, suggerisce di dirvi che ci sono scene esplicite di sesso, che il romanzo è autoconclusivo e che io faccio uso del Dirty Talking.

Io mi dissocio, voglio che lo sappiate.

Ma vi pare?

Essere giudicato così, dico io… Che poi ha obbligato me a parlare e non l’altro… Io non sono bravo con le parole, ma Joel si è rintanato nel camerino del locale in cui lavora e allora… Ma sorvoliamo. Mi chiamo Jason Hofman, sono un pubblicitario, vivo a New York e questa è davvero una strana, stramba storia assurda. Fidatevi di me che di storie ne ho esperienza.



RECENSIONE

a cura della nostra Kelly:

“L’amore non guarda in faccia nessuno, sapete? Io l’ho capito, tardi, ma l’ho capito.”

Amiciosi buongiorno, siete pronti a scoprire insieme a me questa nuova lettura e ad intraprendere questo nuovo viaggio....???

Vi avverto, io ne sono rimasta entusiasta!

Chi mi conosce bene e segue il blog, sa, che prediligo un certo genere di letture, che in questo ultimo anno ho avuto modo di esplorare con maggiore attenzione, arricchendo le mie conoscenze e soddisfacendo in più di un occasione le mie aspettative. “Shameless, senza vergogna”, lo dice il titolo stesso, è un libro dove la vergogna non esiste, è un libro duro, per via delle storie dei nostri due protagonisti, è un libro che presenta vocaboli a volte esagerati e sporchi, ma è anche un libro con molto amore, spesso nascosto tra le righe ma che una volta scoperto riempirà i vostri cuori come, Jason e Joel hanno riempito il mio.

Perciò vi dico, liberate la vostra mente, lasciatevi andare e affrontate questa lettura con la consapevolezza che:

“Ci sono cose che credevo non avrei mai fatto, che pensavo fossero tipo vietate per uno come me. Mi sbagliavo.”

Jason ha quarantadue anni, una carriera avviata, si definisce un venditore di sogni, grazie al lavoro da grafico pubblicitario per una delle società più grandi d’America. Ha una vita agiata, una moglie, con cui non ha più nessun tipo di rapporto se non il disprezzo reciproco e due figli adolescenti Lucrezia e Matthew, che per colpa della madre non lo considerano neanche. La sua è una vita di solitudine, fatta di amanti e sogni vissuti a occhi aperti, di lenzuola sgualcite. Una solitudine che lo ha fatto diventare uno stronzo, un bastardo senza cuore, uno che scopa e basta, e al diavolo i sentimenti. Questo almeno fino a quando non partecipa all’addio al celibato di un suo collega, dove incontra “The Queen”!

“Gli specchi sulle pareti rimandano la mia immagine normale, quella che la gente comune vede al supermercato, al cinema, al negozio sotto casa che sforna ciambelle e serve tè egiziano. L’immagine che tutti conoscono ma della quale mi spoglio non appena entro qui.”

Joel Killigan, è un ragazzo di ventisei anni, nato in un bordello, si, sua madre era una prostituita. Al liceo è stato vittima di bullismo, a causa del suo esile corpo effeminato, messo da parte e scansato dai ragazzi e poco accettato dalle ragazze, e pensare che lui avrebbe voluto tanto essere una di loro! A soli diciassette anni, sale per la prima volta su un palco dove si esibisce, diventando “The Queen”, l’unica ed inimitabile. È un uomo fragile, pieno di paure e soprattutto vive con l’assurda convinzione di non poter essere amato.

“La vita a volte è stronza, ti fa credere cose che non esistono. Ti fa cadere nei tuoi stessi passi. Ti fa tornare indietro di anni. Ti illude. Ti imbriglia. Ti rincoglionisce. Ma a volte ti dona.”

Jason fugge da una vita solitaria, alla ricerca di nemmeno lui sa cosa. È consapevole solo che qualcosa dentro di lui sta cambiando, le immagini di Joly sempre davanti agli occhi. La banconota con il suo numero di telefono segnato sopra, in bella vista, chiamarlo o non chiamarlo questo è il dilemma!

“Prendere coscienza dei propri desideri a volte non è così semplice, soprattutto se per tutta la vita si ha avuto un’idea ben precisa di se stessi.”

Joel invece vive di incontri occasionali con i suoi clienti, a cui non chiede soldi, ma quando glieli lasciano sul tavolo non li restituisce neanche, le bollette in qualche modo si devono pagare! Nella sua vita sono presenti Ninì la proprietaria della caffetteria,Tiffany una gattata un po’ esaurita ed Edvige la sua mamma adottiva. Tre donne molto diverse, con vite altrettanto diverse, con cui condivide lo stabile dove vive e con le quali passa le serate sulla terrazza. Donne indispensabili nella sua vita soprattutto quando Jason vi farà irruzione!


“Quando si vuole qualcosa, nella vita, bisogna prenderla, e chissene di tutti i meccanismi di difesa, o le tattiche, o di tutte quelle cazzate del ‘non chiamo io per primo’. Mai seguiti schemi. Mai fatte ripicche.”

Jason e Joel, sembra che abbiano capito quello che vogliono, ma le paure e l’orgoglio prendono il sopravvento, facendo commettere ai due, alcuni errori di valutazione, rischiando così di buttare all’aria quello che di magico e meraviglioso sarebbe potuto accadere.

Ma le apparenze ingannano no?

«Perché non ci capisco più un cazzo da quando sei nella mia vita, porca troia! Perché ti penso di continuo, perché ti voglio, perché voglio averti sempre con me, con quel tuo dannato sorriso del cazzo sulla faccia, il tuo naso, i tuoi capelli morbidi e il tuo… profumo»

Questo ed altro lascio che siate voi a scoprirlo durante la lettura di questo libro, che vi consiglio vivamente! La lettura è fluida e scorrevole, i capitoli divisi in pov alternati di Jason e Joel, vi faranno entrare in perfetta sintonia con tutte le loro emozioni, arriveranno persino a parlarvi e non non lo immaginerete soltanto lo faranno davvero! I personaggi sono ben descritti e curati anche quelli secondari, che devo dire non mi dispiacerebbe rincontrare in qualche altra storia chissà. Devo dire che tra i due protagonisti ho apprezzato particolarmente Jason e il suo duello interiore, ma ancora di più Jason e i suoi figli, il loro rapporto recuperato e la scoperta di essere molto simili.......

«Voglio essere la tua parte mancante.....

La vostra gatta Kelly vi consiglia durante la lettura di questo libro di degustare un bicchiere di vino “Queen of Kings” spumante brut. Dal colore brillante e impeccabile ma dalle molteplici sfumature, di forte intensità e con leggero perlage che stuzzicherà il vostro palato proprio come questa lettura stuzzicherà tutti i nostri sensi!



Buona lettura Kelly😻

Valutazione di lettura: 😻😻😻😻😻

Fiamme: 🔥🔥🔥🔥





Le Gatte ringraziano Belle De La Nuit per la copia digitale del libro ricevuta in omaggio.




Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon