"Lost Boy" di M. Robinson

Amici delle Gatte, la nostra Luna ha letto per noi il libro "Lost Boy" di M. Robinson, pubblicato dalla Quixote edizioni il 1 settembre, andiamo a vedere cosa ne pensa.....

SINOSSI:

In un mondo in cui non avevo nessuna voce in capitolo, la violenza era diventata il mio rifugio, e tutto il resto non aveva importanza.

Neanche la mia vita.

Prima di lei.

Skyler Bell.

Tutto ha avuto inizio la prima volta che ho sentito quella voce.

Mi ha donato la speranza di un domani.


Il mio primo amore era un concentrato di tutto. Vorace. Folle. Per l'eternità. Mio.

Solo che non avrei mai immaginato che esistessero dei segreti che dovevano essere condivisi.

Bugie che dovevano essere confessate. Verità che dovevano essere svelate. Demoni che dovevano restare sepolti.

Quando ho capito che l'aggressività, il desiderio, la tristezza e il rimpianto nei suoi occhi rispecchiavano i miei stessi sentimenti, è stato troppo tardi.

L'amore non è arrivato da me sotto forma di tormento, ma come tutto ciò che avevo sempre desiderato.

Allontanarmi non era possibile, eppure era l'unica scelta che avevo. Avevo finalmente scoperto il prezzo dell'amore e mi era costato...

L'anima.


RECENSIONE

a cura della nostra Luna:


Ti prego canta…

Tutto ciò che volevo era che cantasse per me.

Capii, in quell’esatto momento,

che lei era per me

calore e felicità.

Lei era una benedizione,

la mia benedizione.


Siamo oramai abituate alla scrittura della Robinson, non lascia nulla al caso, le sue storie son ben articolare e straripanti di avvenimenti.

Anche per quel che riguarda Noah, fratello più piccolo dei Jemeson, e Skyler ha scelto di raccontarci di loro sin dal loro primissimo incontro che avviene quando entrambi hanno dodici anni.

Lei una ragazzina malinconica che cantava sulla riva del fiume, lui ancora un “semplice bullo” già pieno di rabbia e dolore.


Forse Noah si sarebbe potuto salvare solo se il suo destino non fosse già segnato dagli avvenimenti che coinvolgeranno e sconvolgeranno i membri della sua famiglia (intossicante e squilibrata) e del Club.


Lost Boy.

Un ragazzo perso.

Difficile immaginare che Noah possa mantenere un pari confronto con Creed, eppure…


Il suo è un percorso altrettanto tormentato e difficile, per quanto sia più incline ai sentimenti, certamente più sensibile del fratello, cadrà in un vortice di conflitti interiori che lo tormenteranno.

Skyler inizialmente sarà il suo raggio di sole, ma lui ancora non sa quanto anche la sua anima sia danneggiata.

Un amore il loro che nasce pian piano, una passione che divampa nel corso dei loro incontri anche se a distanza di anni; Skyler è la stella nascente di Hollywood, vive per il suo lavoro e solo quando ha del tempo cerca di dedicarlo a Noah.


Tutto questo distacco, i malintesi e i segreti taciuti li logoreranno, si feriranno sino ad allontanarsi ma… questo pare impossibile.

La verità è che per sopportare il peso delle loro vite e della solitudine dettata dalla reciproca assenza, non possono che cercarsi.

La verità è che non riescono a fare a meno uno dell’altra.


La sua presenza,

la sua voce e il suo amore

erano casa per me.


Un romanzo molto lungo, dove nessun aspetto delle loro vite viene descritto sommariamente, anzi… i personaggi principali avranno vita difficile, soprattutto causa di altri; non per nulla l’autrice viene definita la Regina dell’Angst, bisogna riconoscerle però il merito che alla fine della storia sa rendergli giustizia in qualche modo, dando tutte le risposte alle loro scelte.


Noah e Skyler.

Rebel e dolcezza.

Il ragazzo perduto e

La ragazza ritrovata.






Buona lettura.



Valutazione di lettura: 😻😻😻😻







Le Gatte ringraziano la Quixote edizioni per la copia digitale e il materiale del libro, ricevuto in omaggio.


0 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon