"La chimica dell'amore" di Meredith Goldstein

Amici delle Gatte buon pomeriggio.

Le nostre Bizet e Diana, hanno letto il libro "La chimica dell'amore", di Meredith Goldstein, pubblicato da Newton Compton Editori lo scorso, 11 aprile.

Andiamo a leggere cosa ne pensano.....


SINOSSI:


Maya ha solo diciassette anni ma crede di aver trovato la formula perfetta per la felicità: un tirocinio estivo al MIT, la più prestigiosa università scientifica degli Stati Uniti, due nuovi amici, appassionati di scienze almeno quanto lei, e un ragazzo perfetto.


L'estate si annuncia come indimenticabile.


Ma quando Whit, il suo ragazzo, la lascia all'improvviso, tutte le sue certezze vacillano.


E se la soluzione alle sue pene d'amore risiedesse in una ricerca lasciata incompiuta da sua madre?


Era una famosa scienziata che, attraverso la manipolazione dei feromoni, si proponeva di attivare l'attrazione tra due persone.


Maya è convinta che, riuscendo a concludere lo studio su cui era impegnata la madre, riuscirà a riavere Whit indietro.


Il destino, però, sembra avere altri piani e il suo esperimento non farà che complicare le cose.

Forse Maya capirà che l'amore non può essere manovrato, né spiegato con formule scientifiche...



RECENSIONE

a cura della nostra Bizet:


Ciao a tutti e ben tornati, per questa nuova recensione, tutta americana.

Maya è un’adolescente dalla mente superiore alla media, cosa abbastanza normale poiché tutte le donne della sua famiglia erano dei geni.


Sua madre, deceduta da poco tempo, infatti, era una famosa scienziata e Maya spera di seguire le sue orme iniziando con un tirocinio al MIT, la più prestigiosa università degli stati uniti.

Tutto non potrebbe andare meglio: ha degli amici fantastici, fuori e dentro l’area scientifica, e un ragazzo fantastico.

Ma quando quest’ultimo sembra non aver più la stessa attrazione che provava all’inizio della loro relazione, Maya ha un momento di cedimento. La disperazione la porta a rovistare nei documenti di sua madre, in particolar modo su una ricerca incompiuta datale a Maya insieme al resto dell’eredità.


Una ricerca che sembra essere la soluzione dei suoi problemi.

Infatti, riguardava la manipolazione dei feromoni, che proponeva di attivare l’attrazione tra due persone.

Maya è assolutamente convinta che attraverso le sue ricerche e quelle della madre, avrebbe finito la ricerca e così riconquistare il suo fidanzato.

Varie situazioni però, turberanno molto la ragazza che dovrà sottoporre lei stessa e altri ragazzi a diversi test, per avvicinarsi alla conclusione e la sua determinazione a riconquistare l’amato la porterà a ferire, non solo coloro che la circondano, ma anche se stessa.

Devo dire che la storia non è male, l’idea anzi è molto originale e diversa dai soliti romanzi d’amore ma credo che l’autrice abbia divagato troppo su vari argomenti per poi portarci solo alla fine, e neanche molto chiaramente, a capire la morale della storia.

Si evince una ragazza molto fragile per la perdita della madre, anche se inizialmente si nota una leggera superficialità, troppo presa a riconquistare il ragazzo amato per rendersene conto, se non alla fine.

Non è stata una lettura appassionante, ma riesce a incuriosirti fino alla fine e quindi credo valga la pena di leggerlo.





Valutazione di lettura: 😻😻😻








RECENSIONE

a cura della nostra Diana:


Ciao amiche e amici, eccomi qui a parlarvi del libro " La chimica dell'amore ".


Devo dire che il titolo mi ha un po' ingannata ahah, chissà perché mi aspettavo una storia d'amore.

Invece il libro mi è apparso più come un trattato scientifico, quanti paroloni che a volte mi hanno obbligata a tornare indietro e rileggere alcuni passaggi... ma detto ciò è una storia sicuramente originale!


"Ci sono mille ragioni per scegliere un compagno, a chi importa l’odore di una maglia? Tua madre però adorava l’idea che si potesse rinfocolare o sostenere l’attrazione in qualche modo–quindi mettemmo in piedi il progetto»."


Maya, la protagonista è una ragazzina di 17 anni, studentessa al suo tirocinio estivo al MIT, prestigiosa università scientifica dove tra l'altro sua madre era una scienziata molto nota prima di morire.

Maya come tutte le adolescenti vive la sua vita tra studi, amici e fidanzato cercando di superare il suo lutto.

L'estate di Maya si preannuncia perfetta fin quando il suo fidanzato la lascia per un'altra facendo crollare cosi tutte le sue certezze.


"La verità era che per quanto mi affascinasse il lavoro di mia madre quand’era viva, adesso che non c’era più avevo paura di guardarlo. Non era lì con me a parlarmi delle sue idee; il solo pensiero di decifrare i suoi appunti da sola sembrava triste e probabilmente impossibile–almeno a quello stadio della mia istruzione."


Ecco che in quel momento Maya sente la necessità della mamma e questo la porta in soffitta tra le sue cose.

Qui scopre una ricerca incompiuta della mamma, una ricerca sulla manipolazione dei feromoni per mantenere l'attrazione sempre viva tra due persone innamorata ma che magari nel tempo perdono quella passione iniziale.


Maya si convince che portando avanti la ricerca e l'esperimento su se stessa possa riconquistare Whit e cosi convince Ann, l'assistente della mamma, di aiutarla.


Ma davvero può bastare un filtro o un siero per farsi amare?

Per non far scemare la passione?

Per indurre un persona a restare legata a noi?


Maya sperimenterà ben altro con questo esperimento, di sicuro capirà che l'amore non può essere manipolato o spiegato, i risvolti di questo esperimento con le persone coinvolte la faranno maturare e cosa principale le faranno conoscere la mamma sotto un nuova luce...


Quello che succede con il suo esperimento toccherà a voi scoprirlo io vi ho già detto troppo!







Valutazione di lettura: 😻😻😻








Le Gatte ringraziano la Newton Compton Editori per la copia digitale ricevuta in omaggio.


5 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon