Katia Arduini

Amici delle Gatte Buongiorno!

E' con noi oggi per l'intervista graffiante delle Gatte Katia Arduini, la vincitrice della #Gattacover di lunedi 16 luglio.


Iniziamo con il presentare il suo libro "I'm Yours"



SINOSSI:


Kenneth Brent ha ventisei anni e ha ottenuto tutto dalla vita: denaro, donne, bellezza, potere.


Ha un lavoro di successo e conduce una bella vita a Los Angeles, ma è un uomo arrogante e cinico, che non si fida di nessuno, solo di sé stesso, anche a causa di un passato difficile.

Permette a poche persone di stargli vicino: uno è Braxton, suo personal trainer e unico amico, l’altro è Robert, l’anziano autista di suo padre che conosce da quando era piccolo e considera come uno zio.

Julia Torres ha la sua vita a Venice: un lavoro tranquillo che condivide con la sua amica Paula e un bambino di sei anni da crescere da sola.

Fortunatamente, ha la sua famiglia che le sta accanto, aiutandola e supportandola.

È una che non si arrende, un’eterna sognatrice che crede nell’amore.

Che cosa succede se, grazie a uno scontro sulla spiaggia di Venice Beach, le vite di due persone così diverse s’incrociano?

La città degli Angeli farà nascere la passione tra loro, ma non sarà una storia facile. Mentre il passato di Julia tornerà a farsi presente, Kenneth dovrà combattere contro i suoi demoni. Riuscirà Julia a trovare la chiave giusta per aprire il cuore di Kenneth?

La loro storia sarà abbastanza forte da superare tutto?

«Ti piacciono le montagne russe, Julia?», le parla con voce sensuale. La ragazza lo guarda aggrottando le sopracciglia, chiedendosi il perché di una domanda del genere, «Sì, direi di sì…». «Allora reggiti forte perché, se deciderai di continuare a frequentarmi, la nostra storia sarà una corsa continua. Un giorno ti sembrerà di essere sulla punta più alta dell’Everest, mentre il successivo ti sentirai sprofondare nelle viscere dell’Inferno. Sei pronta a prenderti questo rischio?».




Ed ora la nostra intervista:


1. Chi è Katia? Cosa sogna e cosa rimpiange?


Intanto vi ringrazio per lo spazio che mi avete concesso.

Katia è una mamma casalinga quarantaduenne, un po’ pazza, con la passione per la scrittura e per la musica.

Sogni… beh… Non nascondo che mi piacerebbe riuscire a rendere la scrittura un lavoro vero e proprio.

Rimpianti… mmm… se tornassi indietro, forse rischierei un po’ di più in certe situazioni e mi godrei il momento, senza farmi troppe paranoie.



2. Cosa ti ha spinto a scrivere il tuo primo romanzo?


La pazzia?

A parte gli scherzi, posso affermare di scrivere da sempre.

Da piccolina, amavo scrivere i temi e da adolescente ricordo che tenevo una specie di diario nel quale mi inventavo storie da far invidia agli sceneggiatori di Beautiful (ho sempre avuto una predilezione per le storie d’amore strappalacrime).

Poi è arrivato il 2008, anno in cui ho iniziato a collaborare a livello amatoriale con un web magazine musicale, scrivendo recensioni, facendo interviste e articoli vari (collaborazione che dura ancora).

Amo la scrittura musicale, ma non mi bastava così, nel 2010 circa, ho iniziato a pubblicare storie su un sito di scrittura amatoriale.

Sentivo che avevo qualcosa da dire, che potevo provare a fare un “salto di qualità” e così, spinta da una mia amica che ha pubblicato su Amazon prima di me, mi sono decisa a pubblicare.

Ci ho messo un po’ a trovare la storia giusta, quella che mi prendesse al 100% e mi convincesse che anche altri avrebbero potuto apprezzarla, ma alla fine la voglia di mettermi in gioco ha prevalso sull’insicurezza.



3. Da lettrice ad autrice come è cambiato il tuo approccio ai libri?


Sono diventata più attenta alla grammatica.

A furia di leggere e rileggere quello che scrivo per scovare anche i più piccoli refusi (che scappano comunque…), sono diventata attentissima agli errori degli altri.

Poi, forse, sono anche un po’ più critica, nel senso che magari prima facevo meno caso alle imprecisioni, anche a livello di trama, mentre ora mi si rizzano subito le antenne.



4. Cosa non deve mai mancare in un romanzo?


L’amore, quello che fa sognare, la passione e il lieto fine.

Sono una romanticona che ama perdersi tra le pagine dei libri.

Ogni volta m’innamoro del protagonista maschile.

Perché sono sempre tutti così perfetti?



5. Con il senno di poi del tuo romanzo I'm Yours cambieresti qualcosa o lo lasceresti cosi?


A livello di trama no e nemmeno nei personaggi.

Amo come sono usciti Kenneth e Julia, li volevo esattamente così.

Forse cambierei qualcosa nella struttura.

Ci sono parti un po’ lente, soprattutto all’inizio, ma non saprei…

Alla fine è il mio “bimbo”, lo amo così com’è.




6. Come è nata la storia di Kenneth e Julia?


Questa è una storia lunga.

A cavallo tra il 2015 e il 2016, più o meno, stavo guardando un film con quello che poi sarebbe diventato il mio prestavolto (ma ancora non lo sapevo) e mi è nato nella testa il personaggio di Kenneth.

Stavo provando a scrivere altro perciò l’ho accantonato, o almeno ci ho provato perché lui non ne voleva sapere di uscire dalla mai testa.

Così è arrivato il periodo natalizio del 2016.

Ho partecipato a un contest su un sito di scrittura amatoriale: dovevo scrivere un racconto a tema natalizio.

Ascoltando la canzone “All I want for Christmas is you”, la mia mente malata ha partorito Julia e Ryan così mi son detta “Perchè non unirli a quel disgraziato di Kenneth?”.

Da lì è nato un racconto, che è una sorta di sequel del romanzo e trovate nella mia mini-raccolta “Xmas in Love” e da questo l’idea di raccontare come sono andate le cose tra Kenneth e Julia.



7. Parliamo ora del personaggio di Kenneth, è il classico maschio alfa, un po’ stronzo e impenetrabile.

Il suo personaggio è venuto con il proseguire della storia oppure hai scelto tu di costruirlo in questo modo?


Kenneth mi ha fatto sudare le famose 7 camice!

E’ nato esattamente così com’è: stronzo, arrogante, anaffettivo, supponente, ricco e bellissimo.

Volevo creare un personaggio non facile da amare, ma mi mancava il suo back ground, il perché avesse sviluppato un carattere così duro.

Mentre scrivevo il racconto natalizio, Kenneth mi ha raccontato parte del suo passato e il resto me l’ha mostrato mentre scrivevo “I’m Yours”.

Non è stato facile gestirlo e trovare il modo giusto per raccontare la sua storia, sia quella con Julia che il suo passato.

Spero di esserci riuscita al meglio.





8. Passiamo alla fantastica Julia, per il suo personaggio hai preso spunto da qualcuno che conosci nella vita reale oppure è frutto della tua fantasia?


Julia è una mia invenzione, anche se per alcuni aspetti mi assomiglia.

Il fatto di essere mamma a mia volta, mi ha aiutato nel descrivere il rapporto tra lei e il piccolo Ryan (che amo).



9. Che emozioni hai provato quando hai ricevuto la tua prima recensione?


Considerando che la prima recensione era a quattro o cinque stelle, direi che mi è scoppiato il cuore.

Già facevo fatica a pensare che qualcuno avrebbe mai letto il mio libro, ma vedere che non solo l’avevano letto ma era anche piaciuto mi ha riempita di gioia.

Mi sono messa a piangere.



10. Ora non ci resta che parlare del futuro: hai già dei progetti per una nuova storia?


Sto provando a portare a termine il mio secondo romanzo, che sarà una storia, per certi versi, più leggera rispetto a “I’m Yours”.

Dopo un anno di batticuore per colpa di Kenneth, mi serviva un personaggio un po’ meno complicato.

Sarà una storia estiva (più o meno… perché non sarà proprio così semplice) per le strade di Barcellona e spero di farvelo leggere entro la fine dell’anno.




Una delle Gatte, ha avuto il piacere di leggere "I'm Yours, di seguito vi lasciamo la recensione.



RECENSIONE

a cura della nostra Sheila



Quella che voglio raccontarvi oggi è la storia di Kenneth e Julia, due ragazzi tanto diversi ma destinati ad incontrarsi, loro sono i protagonisti del romanzo “I’m Yours” di Katia Arduini.




Kenneth, è un ragazzo di 26 anni, si trova ad ereditare, la casa di produzione cinematografica, dal padre. Ha tutto dalla vita, soldi, successo e donne che gli cadono ai piedi, pur di ottenere una parte in uno dei suoi film! Ma non è tutto oro quello che luccica, infatti Kenny, è perseguitato da un passato doloroso che ancora lo tormenta rendendogli la vita impossibile.

Nonostante il successo e la bella vita che conduce, Ken, è un ragazzo chiuso e non lascia avvicinare nessuno al suo cuore, eccezion fatta per l’amico Braxton, suo personal trainer , e per Robert, suo fidato autista, colui che considera come uno zio e che lo ha cresciuto!

Figlio di due genitori assenti, ha dovuto da subito imparare a cavarmela da solo, questo ha contribuito ad indurire il suo cuore, e a far sì che si costruisse una corazza per proteggersi dal mondo, fatta di arroganza e spavalderia!

Julia, è una giovane ragazza, determinata, cresciuta troppo in fretta.

All’eta di 18 anni è rimasta incinta di Ray, e da sola il figlio, ha cresciuto suo figlio, perché il padre, ha pensato bene di darsela a gambe e di sparire dalle loro vite per ben sei anni!

L’incontro tra i due ragazzi è più che altro uno scontro, e Kenneth rimane colpito da subito dalla giovane Julia, perché a differenza delle altre ragazze che di solito frequenta, non cade ai suoi piedi ma gli tiene testa nei suoi momenti di arroganza!!!

Tra i due però c’è molta chimica e sono attratti l’uno dall’altra in una maniera inspiegabile anche per gli stessi protagonisti!

Il loro rapporto sarà fatto da alti e bassi, da fuochi d’artificio e e gesti romantici!



«Ti piacciono le montagne russe, Julia?», le parla con voce sensuale. La ragazza lo guarda aggrottando le sopracciglia, chiedendosi il perché di una domanda del genere, «Sì, direi di sì…». «Allora reggiti forte perché, se deciderai di continuare a frequentarmi, la nostra storia sarà una corsa continua. Un giorno ti sembrerà di essere sulla punta più alta dell’Everest, mentre il successivo ti sentirai sprofondare nelle viscere dell’Inferno. Sei pronta a prenderti questo rischio?».



Julia sarà in grado di sfondare la corazza che Kenneth ha costruito intorno a se?

Sarà in grado Kenneth di non ferire una delle poche persone sincere e belle che abbia mai incontrato nella sua vita?

Beh certo non ve lo racconterò, ma quello che posso dirvi è che il finale non è così scontato!


Il romanzo è narrato in terza persona e questo permette al lettore di leggere le vicende da tutti i punti di vista.

La scrittura è abbastanza fluida, sebbene la prima parte sia un po’ lenta e si noti l’inesperienza dell’ autrice! Non ho apprezzato molto il personaggio di Ken, perché non amo molto questo genere di uomo, ma ho apprezzato molto le tempistiche utilizzate dalla autrice per il suo cambiamento!

Cambiamento avvenuto gradualmente e in modo molto naturale e realistico! Ho amato molto invece il personaggio di Julia, forte e determinata, che da sola ha cresciuto un figlio e che non si è mai arresa nemmeno difronte alle fughe di Ken!

Devo dire che sebbene sia la prima esperienza per l’autrice, le basi sono molto buone e ha grandi capacità!

Mi sento di consigliare vivamente questo romanzo, accompagnato da un buon infuso di camomilla e vaniglia, per calmare i vostri nervi quando Kenneth si comporterà da stronzo 🤣



Eccoci arrivai alla fine, le Gatte ringraziano Katia Arduini per la sua disponibilità e per essersi messa a nudo.

E voi lettori, se siete arrivati fino qua e avete voglia di leggere "I'm Yours" di seguito troverete il link!


https://www.amazon.it/Im-Yours-Katia-Arduini-ebook/dp/B0789FN3LV/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1532182866&sr=8-1&keywords=katia+arduini





38 visualizzazioni1 commento

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon