Katia Arduini

Amici delle Gatte Buongiorno!

E' con noi oggi per l'intervista graffiante delle Gatte Katia Arduini, la vincitrice della #Gattacover di lunedi 16 luglio.


Iniziamo con il presentare il suo libro "I'm Yours"



SINOSSI:


Kenneth Brent ha ventisei anni e ha ottenuto tutto dalla vita: denaro, donne, bellezza, potere.


Ha un lavoro di successo e conduce una bella vita a Los Angeles, ma è un uomo arrogante e cinico, che non si fida di nessuno, solo di sé stesso, anche a causa di un passato difficile.

Permette a poche persone di stargli vicino: uno è Braxton, suo personal trainer e unico amico, l’altro è Robert, l’anziano autista di suo padre che conosce da quando era piccolo e considera come uno zio.

Julia Torres ha la sua vita a Venice: un lavoro tranquillo che condivide con la sua amica Paula e un bambino di sei anni da crescere da sola.

Fortunatamente, ha la sua famiglia che le sta accanto, aiutandola e supportandola.

È una che non si arrende, un’eterna sognatrice che crede nell’amore.

Che cosa succede se, grazie a uno scontro sulla spiaggia di Venice Beach, le vite di due persone così diverse s’incrociano?

La città degli Angeli farà nascere la passione tra loro, ma non sarà una storia facile. Mentre il passato di Julia tornerà a farsi presente, Kenneth dovrà combattere contro i suoi demoni. Riuscirà Julia a trovare la chiave giusta per aprire il cuore di Kenneth?

La loro storia sarà abbastanza forte da superare tutto?

«Ti piacciono le montagne russe, Julia?», le parla con voce sensuale. La ragazza lo guarda aggrottando le sopracciglia, chiedendosi il perché di una domanda del genere, «Sì, direi di sì…». «Allora reggiti forte perché, se deciderai di continuare a frequentarmi, la nostra storia sarà una corsa continua. Un giorno ti sembrerà di essere sulla punta più alta dell’Everest, mentre il successivo ti sentirai sprofondare nelle viscere dell’Inferno. Sei pronta a prenderti questo rischio?».




Ed ora la nostra intervista:


1. Chi è Katia? Cosa sogna e cosa rimpiange?


Intanto vi ringrazio per lo spazio che mi avete concesso.

Katia è una mamma casalinga quarantaduenne, un po’ pazza, con la passione per la scrittura e per la musica.

Sogni… beh… Non nascondo che mi piacerebbe riuscire a rendere la scrittura un lavoro vero e proprio.

Rimpianti… mmm… se tornassi indietro, forse rischierei un po’ di più in certe situazioni e mi godrei il momento, senza farmi troppe paranoie.



2. Cosa ti ha spinto a scrivere il tuo primo romanzo?


La pazzia?

A parte gli scherzi, posso affermare di scrivere da sempre.

Da piccolina, amavo scrivere i temi e da adolescente ricordo che tenevo una specie di diario nel quale mi inventavo storie da far invidia agli sceneggiatori di Beautiful (ho sempre avuto una predilezione per le storie d’amore strappalacrime).

Poi è arrivato il 2008, anno in cui ho iniziato a collaborare a livello amatoriale con un web magazine musicale, scrivendo recensioni, facendo interviste e articoli vari (collaborazione che dura ancora).

Amo la scrittura musicale, ma non mi bastava così, nel 2010 circa, ho iniziato a pubblicare storie su un sito di scrittura amatoriale.

Sentivo che avevo qualcosa da dire, che potevo provare a fare un “salto di qualità” e così, spinta da una mia amica che ha pubblicato su Amazon prima di me, mi sono decisa a pubblicare.

Ci ho messo un po’ a trovare la storia giusta, quella che mi prendesse al 100% e mi convincesse che anche altri avrebbero potuto apprezzarla, ma alla fine la voglia di mettermi in gioco ha prevalso sull’insicurezza.



3. Da lettrice ad autrice come è cambiato il tuo approccio ai libri?


Sono diventata più attenta alla grammatica.

A furia di leggere e rileggere quello che scrivo per scovare anche i più piccoli refusi (che scappano comunque…), sono diventata attentissima agli errori degli altri.

Poi, forse, sono anche un po’ più critica, nel senso che magari prima facevo meno caso alle imprecisioni, anche a livello di trama, mentre ora mi si rizzano subito le antenne.