Ileana Secci


Amici delle Gatte buon Lunedi, vi presentiamo oggi, l'intervista di Ileana Secci vinta con la #Gattacover di Lunedi 17 settembre.

Prima conosciamo meglio la sua duologia Probabili Imprevisti.




1° volume Probabili imprevisti - Sei colpa mia



SINOSSI:


Se ti ritroverai a leggere la storia di un amore ardente, carico di “Probabili Imprevisti” ed emozioni contrastanti, starai sicuramente leggendo “Sei colpa mia”.

Kian e Filomena sono i protagonisti di questo romanzo ricco di insolite vicende, dove la passione che li travolge, viene rappresentata da un disegno inciso sulla pelle.


Un tatuaggio che esprime un sentimento vero, più di mille parole dolci e cancella gli incubi che una cicatrice continua a far ricordare.


Niente può ostacolare l'unione di un amore inaspettato, quanto sincero e nessuno può prevedere cosa ha in serbo il futuro.


Questa coppia, un po' fuori dagli schemi, vi farà commuovere, arrabbiare, sorridere e sperare che la vita smetta di riservare loro brutte sorprese.



2° volume Probabili Imprevisti - Resta con me


SINOSSI:


Filomena ha sacrificato la sua vita, per proteggere quella delle persone alle quali è legata e non ha mai smesso di amare Kian: il suo vero amore.


Lui, dal canto suo, inconsapevole di quello che stava subendo Filomena, ha cercato di andare avanti, ovviamente, senza riuscire a dimenticarla.


Venuto a conoscenza, tramite il suo amico Marco, di quello che stava accadendo in realtà, decide di chiedere aiuto all'unica persona, alla quale non avrebbe mai voluto rivolgersi.


Angelo, suo padre, è il capo di un clan mafioso ed è sempre stato propenso a dare il suo appoggio al figlio, ma a quale prezzo?


Kian ha sempre rinnegato le sue origini, si è sempre estraniato da quella vita macchiata di crimini, però, sa perfettamente che l'intervento di Angelo non è gratuito e che, presto o tardi, dovrà ripagarlo.


La situazione di Filomena non è migliore: è finita nel tunnel della droga e fa di tutto per nasconderlo a chiunque.


Uscire da questo girone non sarà per niente facile, implicherà fatica, porterà dolore e sofferenza e, disgraziatamente, dovrà affrontare nuove difficoltà.


Il loro amore verrà minacciato da “Probabili Imprevisti” e chissà se sapranno superare anche queste inesplicabili complicazioni?




INTERVISTA:


1) Chi è Ileana Secci?

Sono una mamma apprensiva, una moglie gelosa, una lavoratrice instancabile e un'eterna bambina, un po' come Peter Pan.

Amo divertirmi e, quando posso, non perdo occasione per farlo.

Mi diverte passare il tempo con i miei figli, che si tratti di una partita a basket, di pallavolo, di calcio o più semplicemente di giocare a nascondino o a centinaia di altri giochi all'aria aperta, non importa, perché quello che conta per me, è trascorrere le mie ore con loro.

Coltivo le mie amicizie e cerco sempre di essere presente, con chi lo è con me.

Credo molto nella lealtà e mi fido di pochissime persone.

Il mio motto è: amica di tutte e di nessuno, ma sorella verso chi dimostra di tenere a miei stessi valori e a me.

Amo leggere e scrivere, è il mio modo per evadere dalla routine e per fare una piccola sosta in un mondo che nessuno può invadere, se non in punta di piedi e con rispetto. Ho un solo nemico nella vita e quello è il sonno.

Vorrei che le giornate fossero composte da più ore e che potessi dedicare molte di quelle al mio peggior nemico.


2) Quali sono i libri che ti piace leggere? C'è un libro che ti è rimasto nel cuore?

Amo leggere i romance, soprattutto quelli che hanno un po' di pepe.

Sono un'eterna romantica e non potrebbe essere altrimenti.

Mi piacciono molti libri, ma una serie in particolare ha un posto speciale nel mio cuore: Crossfire di Sylvia Day.


3) Cosa ti ha spinta a scrivere? Com'è cominciato tutto?

Tutto è iniziato per caso e devo dire grazie alla mia grande amica, o come la chiamo io, marita, Elle Razzamaglia.

La nostra amicizia è nata diversi anni fa, quando ho letto il suo primo libro della serie Il Matrimonio.

Mi è piaciuto così tanto che la stalkeravo a qualsiasi ora, per cercare di ottenere qualche anticipazione.

Da lì sono nati i nostri confronti e le chiacchierate di ore e ore, fino a tarda notte.

Poi, un bel giorno, mi ha convinta a realizzare un sogno, che mai avrei creduto si potesse realizzare.


4) Quali sono le difficoltà che hai dovuto affrontare nello scrivere i tuoi libri?

Nei miei romanzi sono presenti temi forti e, quando ho dovuto scrivere determinate scene, ammetto che non è stato proprio semplice, perché tendo a sentire sulla mia pelle ogni singola sensazione ed emozione, che cerco di trasmettere alle mie lettrici.


5) Parlaci un po' della tua duologia.

Probabili Imprevisti è una storia d'amore, un amore travolgente, passionale, ma, come il titolo della duologia, è ricco di probabili imprevisti.

Filomena, la protagonista dei miei romanzi, è una donna all'apparenza forte, ma in realtà è fragile come molte di noi e il passato difficile che ha alle spalle, non l'aiuta per niente.

Kian, il protagonista, ha un carattere complicato e irascibile, insomma, non è una persona facile da gestire.

Nella vita fa il tatuatore e sebbene celi la sua vera identità a Filomena, per lei farebbe di tutto.

Nei miei romanzi leggerete di difficoltà reali che, ahimè, alcune persone vivono in prima persona, come per esempio la dipendenza dalla droga e dall'alcol, l'autolesionismo, i problemi con la rabbia e anche gli abusi sessuali.


6) A chi consiglieresti la lettura dei tuoi libri?

Consiglierei la lettura di Probabili Imprevisti a chi ama essere travolto da sentimenti veri, puri e forti.

A chi attraversa un momento duro e ha bisogno di una spinta, che lo convinca a non mollare.

A chi è innamorato dell'amore in tutte le sue forme e a chi adora le storie ricche di passione e di colpi di scena.


7) I tuoi personaggi sono frutto della tua fantasia o ti sei ispirata a qualcuno nella vita reale? A quale personaggio dei tuoi libri sei più legata?

I personaggi della mia duologia sono frutto della mia fantasia, anche se sono persone comuni e molte mie lettrici mi hanno confidato di essersi ritrovate in alcuni di loro e di aver vissuto esperienze simili.

Il personaggio al quale sono più legata è Federico.

Non è il protagonista della storia, ma è comunque un personaggio importante.

Lui è solare, leale e crede nell'amicizia, proprio come me.

Forse mi sento legata a lui, perché lo trovo molto simile a me caratterialmente.


8) Come ti rapporti con i tuoi lettori? Apprezzi ciò che dicono dei tuoi libri? Pensi di essere riuscita a trasmettere ciò che volevi?

Ho un bellissimo rapporto con le mie lettrici, adoro confrontarmi con loro e conoscere le sensazioni che provano, quando leggono i miei romanzi.

Spesso commentiamo insieme ciò che leggono e non c'è nulla di più gratificante di percepire le loro emozioni, mentre leggono i miei libri.

Ho cercato di trasmettere messaggi importanti, desideravo far riflettere le lettrici e, quando mi scrivono per farmi conoscere la loro opinione e capisco di essere riuscita nel mio intento, mi sento fiera di me stessa.

Nulla mi rende più soddisfatta di questo e la felicità che provo è immensa.


9) Preferisci restare self o in un prossimo futuro vedremo i tuoi libri pubblicati con una CE?

Sarò sincera, ho già avuto proposte da CE, ma non mi sentivo pronta per fare questo salto.

Mi trovo bene nella mia posizione e temo che avere una casa editrice, possa smorzare le sensazioni che mi regala la scrittura.

I vincoli che ti impongono, le decisioni che prima prendevi da sola e dopo spetterebbero a loro, e le scelte che non potrai più fare, perché loro hanno pieno diritto sul tuo lavoro, non mi allettano molto.

Mai dire mai nella vita, ma per il momento sto bene come sto.


10) Progetti per il futuro? Hai un segreto da confidare alle gatte???

Ho recentemente iniziato a scrivere un nuovo romanzo: un autoconclusivo piuttosto forte.

Spero che possa piacervi tanto, quanto i miei Probabili Imprevisti e che possa emozionarvi, e lasciarvi delle nuove sensazioni, qualcosa che vi faccia pensare nei giorni che seguiranno la parola The End. Mi chiedete se ho un segreto ed è presto detto: ascolto spesso una canzone, perché mi ricorda la mia adolescenza e una persona speciale, che mi è stata strappata via.

Ho paura di dimenticarla e di scordare i momenti che abbiamo passato insieme.





Eccoci arrivati alla conclusione di questa bella intervista!

Grazie Ileana Secci per essere stata con noi cosi disponibile e averci rivelato tanto di te e del tuo lavoro.


Le Gatte


0 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon