𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓟𝓪𝓻𝓽𝔂 - "𝓘𝓷 𝓐 𝓜𝓲𝓷𝓸𝓻 𝓚𝓮𝔂" 𝓭𝓲 𝓛𝓪𝓾𝓻𝓪 𝓡𝓸𝓬𝓬𝓪

Amici delle Gatte partecipiamo oggi al Review Party dedicato al nuovo libro di Laura Rocca, "In A Minor Key", quinto volume della serie Rise Like A Rocket pubblicato in self il 27 aprile. Per il Blog lo ha letto la nostra Birba, andiamo a vedere cosa ne pensa...

SCHEDA LIBRO

Titolo: In A Minor Key

Autore: Laura Rocca

Editore: self publishing

Genere: Music Romance

Serie: Rise Like A Rocket #5

Pagina: 456

Formato: ebook - cartaceo (disponibile in abbonamento KU)

Prezzo: 2,99€ - 15,60€

Data di pubblicazione: 29 marzo 2022


TRAMA:

Cosa faresti se il Destino ti presentasse la tua Persona?

Quella Persona, quella in grado di completarti e con cui raggiungere la vera felicità?


Non resta nulla, solo polvere di me, solo granelli inutili che si dissolvono nel vento e di cui, presto, non rimarrà più molto.


Sherman, tastierista dei The Blind Spot, è un uomo alla deriva, diviso tra un passato di dolore e un presente privo di musica e colori. Da mesi ormai non riesce più a comporre una sola melodia e abusa di alcol e di droga pur di tornare a sentire qualcosa. Un’antica sofferenza è tornata a tormentarlo, un dolore che ha le sue radici in un passato lontano. Sherman è infatti l’erede di una casata nobiliare inglese e, quando il padre muore tendendogli l’ultimo tranello, sarà costretto a un tuffo nei ricordi, a immergersi nella sofferenza pur di salvare quello a cui tiene davvero. Non sa che un incontro inaspettato risveglierà per sempre una parte di lui che aveva sepolto sotto strati di dolore.


Siamo solo polvere cosmica, granelli di materia nell’infinito spazio e danziamo trasportati da una melodia arcana suonata da un pifferaio magico che si chiama destino.


Cresciuta a Skye, una delle isole più magiche della Scozia, Niamh vive una vita stabile e sicura, lavorando come archivista. Un giorno, però, mentre sta analizzando dei documenti, ascolta per la prima volta una delle voci più calde e sensuali che abbia mai sentito durante un’intervista radio, una voce in grado di fare breccia nel suo cuore e risvegliare sensazioni ormai sopite. Niamh troverà il coraggio di cambiare la sua vita per merito di quella voce maschile, di fallire e ricominciare, cercando con tutta se stessa di essere felice. Realizza il sogno che ha nel cuore sin da bambina ma, nonostante tutto, sente un vuoto dentro che una sola persona al mondo può colmare, una persona che un giorno le arriva così vicino da poter godere dell’azzurro glaciale dei suoi occhi.


Siamo solo polvere cosmica, granelli di materia nell’infinito spazio e danziamo trasportati da una melodia arcana suonata da un pifferaio magico che si chiama destino.


Buongiorno miciolosi, oggi vorrei presentarvi l’ultimo libro di Laura Rocca sul tastierista della band “The blind spot”, Sherman Colley.


Sono in imbarazzo però nel dirvi che non so da dove cominciare…


Ok, partiamo dai protagonisti, Sherman e Niahm: Sherman l’ho conosciuto per la prima volta ad inizio libro – perché non ho avuto ancora occasione di leggere i libri precedenti della scrittrice sulla band di cui è tastierista e compositore – al matrimonio di Piper e Kirk quando Lalita gli ha strappato una promessa che non intende mantenere perché sta attraversando un momento buio. Si distrugge con droghe sintetiche che per qualche momento gli fanno “vedere” i colori, colori che ha perso completamente da quel lontano giorno, in cui l’unica persona che lo amava incondizionatamente è scomparsa. E da mesi quel passato da cui è fuggito, e che detesta, sembra perseguitarlo lacerandolo dentro, fino a quando non decide di affrontarlo tornando a Londra.


Niamh è una ragazza scozzese, nata e vissuta a Skye in una famiglia di sole donne, sua nonna, psicologa, sua mamma, fiorista e lei. Questa situazione famigliare abbastanza imbarazzante e additata dagli abitanti del paese, diventa un peso quando una notte scappa da casa dopo un sogno premonitore, evento che porta la “disgrazia” sulla famiglia. Il “dono”, che mamma e nonna le dicono di avere, per lei è un peso troppo pesante da portare e lo relega in un remoto angolo del suo essere. Ama scrivere ma non è ancora riuscita a mettere su carta una storia, vorrebbe andare via da Skye ma continua a fare l’archivista sull’isola, non crede di avere il coraggio di farlo, nemmeno quando la sua amica Selene trova un lavoro a Londra.


Tutto cambia quando un giorno sente la voce di Sherman in una intervista alla radio e subito sente qualcosa – il suo vecchio dono? – che l’attira a lui. Inizia a cercare informazioni sul ragazzo, ma soprattutto, inizia a scrivere un romanzo e nel contempo inizia a inviare una serie di email all’indirizzo pubblico del musicista.


I romanzi sotto pseudonimo ottengono un successo clamoroso di pubblico e il suo protagonista, Kit Marlowe, diventa famosissimo. Nessuno sa che lei si è ispirata completamente a Sherman e alle sensazioni che prova pensando a lui. E l’ennesima dimostrazione che la sua vita sta per cambiare di nuovo arriva sotto forma di una telefonata di Selene che la informa che allo studio notarile in cui lavora stanno cercando personale e che l’aspetta a Londra per il colloquio. Supportata dalla madre decide quindi di spiccare il volo.


“Un dono non è fatto per essere tenuto per sé, Niamh, deve essere messo al servizio altrui, è nostro dovere”.


Il primo incontro tra i nostri protagonisti è appunto in aeroporto, a Londra, in coda ad un caffè. Niamh è davanti all’uomo in fila, ha ritirato il suo caffè e si sta spostando quando si accorge di non aver chiesto il “caramello” quindi si gira chiamando per attirare l’attenzione del cameriere… l’udire la voce di questa sconosciuta provoca una reazione fortissima in Sherman, una reazione che non provava “naturalmente” da molti anni. Sì perché Sherman è sinestesico (La sinestesia è un fenomeno sensoriale/percettivo, che indica una "contaminazione" dei sensi nella percezione. Il fenomeno neurologico della sinestesia si realizza quando stimolazioni provenienti da una via sensoriale o cognitiva inducono a delle esperienze, automatiche e involontarie, in un secondo percorso sensoriale o cognitive), ma da anni ormai la sua vita ha assunto una tonalità di grigio che riesce a “colorare” solo attraverso droghe sintetiche.


“Verdi. Intensi e vibranti verdi mi esplodono davanti agli occhi. Brillanti come mai ne avevo visti prima. Colori così belli e meravigliosi, così forti da farmi vacillare per la sorpresa.”


Il destino li porterà a incontrarsi di nuovo e a iniziare un viaggio che nessuno dei due è pronto ad affrontare.


Mi fermo qui, il seguito vi consiglio di leggerlo direttamente dalla penna dell’autrice.

Personalmente penso che sia una delle più belle storie che abbia mai letto, un connubio di trama avvincente e intensa e di scrittura coinvolgente, a tutti i livelli. Non vi nascondo che ho rubato ogni minuto, ogni pausa, ogni intervallo possibile per aprire cellulare, i-pad e kindle e leggere, leggere, leggere, quasi avessi bisogno di una “dose” di Niamh e Sherman per andare avanti. Vi assicuro che faticavo a fermarmi e dovevo proprio impormi di sospendere la lettura per riprendere la mia vita.


Non soltanto la scrittura a POV alternati (che sapete amo particolarmente) mi ha permesso di provare le emozioni dei personaggi, ma trovo che la profondità della scrittura di Laura è riuscita a catapultarmi in quell’universo parallelo che è questa storia. La descrizione di alcuni luoghi di Skye infine è stata talmente vivida da farmeli vedere realmente, facendomi desiderare di visitare quest’isola così fiabesca e piena di leggende meravigliose.


Ultima nota, la colonna sonora delle musiche di Sherman che trovate su YouTube, io che adoro il pianoforte rimango profondamente colpita dal coinvolgimento che riescono a creare.


Una zampotta in questo caso non mi sembra solo meritata, ma assolutamente dovuta.

Ovviamente sono andata subito a scaricare il primo libro della serie, la storia tra Skylar e Jaxon.


E voi? cosa ne pensate?

un abbraccio

Birba

Le Gatte ringraziano Laura Rocca per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


9 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni