"Dritto in porta" di R.C. Stephens

Amici delle Gatte esce oggi il libro "Dritto in porta" di R.C. Stephens, secondo volume della serie Big Stick, edito da Triskell edizioni.

Per il Blog lo ha letto la nostra Birba, andiamo a vedere cosa ne pensa.....

a cura della nostra Birba:


Sloane è innamorata di Oliver (Oli) da più di 10 anni, ma lui è un donnaiolo incallito, circondato dalle puck bunnies che ambiscono a conquistare anche solo per una notte i giocatori della NHL.

Entrambi hanno un passato doloroso che condiziona la loro vita, per Oli la continua ricerca di storia superficiali senza futuro è per evitare di perdere l’amore come è capitato quando ha perso i suoi genitori; Sloane ha vissuto un tremendo abbandono nel suo passato che l’ha bloccata in una eterna attesa di un uomo “ideale” cui donare la propria verginità. Oli è il tipo giusto per impersonare questo uomo ideale, ma forse c’è qualcosa di più.


Al giocatore di hockey la “piccoletta” piace, ma è ben consapevole che lei desidera l’amore, mentre lui non vuole alcun impegno, sebbene forse… e se la sua vita non fosse così completa come pensa?


Un viaggio in Canada per raggiungere la casa di famiglia è l’occasione per i due ragazzi di trascorrere un po’ di tempo insieme e a Sloane riesce a vedere del dolore negli occhi del suo compagno di viaggio, ma Oliver non è ancora pronto ad affrontare i sentimenti che stanno crescendo dentro di lui.


La trama scorre velocemente e i personaggi, soprattutto Sloane, conquistano subito la simpatia del lettore.

L’autrice è brava a tenerci sulla corda con indizi mirati su quanto accaduto a Sloane e che l’ha costretta a lasciare Kansas City e approdare a Chicago.

Meno riuscito, a mio parere, è il personaggio di Oliver; l’autrice secondo me non ha saputo sfruttare tutte le potenzialità fornite dal passato del ragazzo finendo per banalizzare i suoi sentimenti e i suoi comportamenti, soprattutto nel finale che risulta un po’ affrettato. L’uso dei POV alternati, soprattutto per Oli, a mio parere avrebbe potuto essere sfruttato meglio.


Meno frizzante del libro su Myles e Flynn, è comunque piacevole da leggere soprattutto per la presenza iniziale del cane di Flynn, Chance, un labrador meraviglioso, partner imprevedibile di un viaggio verso il Canada.

IL LIBRO:

Sloane ha avuto parecchi appuntamenti, ma non sembra trovare il ragazzo giusto con cui perdere la verginità.


Sua madre, una celebre guru del sesso, crede che soffra di “vagina ostile”.


La poverina si sta ormai convincendo che la diagnosi sia corretta, ma c’è un piccolo dettaglio: ha una cotta per Oli, il fratello della sua migliore amica, da almeno dieci anni.


Il cuore di Sloane si è ormai fissato sul giocatore di hockey, irraggiungibile e sexy come il peccato.


Potrebbe anche rinunciare alle sue fantasie se non fosse per gli sguardi infuocati di lui e per quel bacio appassionato che ha incendiato il suo mondo e confermato che la sua vagina ostile ha ragione: Oli è l’uomo giusto per “quel compito”.


Purtroppo, però, sembra che Oli non abbia intenzione di sistemarsi. Per lui Sloane è solo un’amica.


Quando i due si trovano intrappolati in un’auto, in viaggio verso il Canada con un bel cucciolo, un’incredibile alchimia tra loro, arriva la crisi, perché la verginità di Sloane fa venire voglia a Oli di darsela a gambe.

A volte arrivare al lieto fine è davvero dura…


Dritto in porta è una storia divertente di amici che diventano amanti, ricca di orgasmi culinari, battute esplicite e un gran bel giocatore di hockey sexy e deciso.

Le Gatte ringraziano la Triskell edizioni per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.

5 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon