𝘽𝙡𝙤𝙜 𝙏𝙤𝙪𝙧 -"𝙄𝙡 𝙘𝙖𝙘𝙩𝙪𝙨 𝙣𝙤𝙣 𝙝𝙖 𝙘𝙤𝙡𝙥𝙖" 𝙙𝙞 𝙍𝙤𝙗𝙚𝙧𝙩𝙖 𝙈𝙖𝙧𝙘𝙖𝙘𝙘𝙞𝙤

Amici delle Gatte partecipiamo oggi al Blog Tour dedicato al libro di Roberta Marcaccio, "Il cactus non ha colpa", pubblicato da Triskell edizioni l'11 febbraio.

Per la nostra tappa oggi vi parleremo dell'ambientazione del romanzo.

4° Tappa: Ambientazione del romanzo

Rebecca viaggia in tutta Italia, in treno tra Cattolica, Milano, Roma e in auto tra Cattolica, Torino, Pont-Saint-Martin; potrei fare l’elenco di tutte le città o i viaggi menzionati, ma non sono stata colpita da questo aspetto, non dalla quantità dei nomi geografici menzionati nel libro, bensì i sentimenti della protagonista durante il viaggio e le sue sensazioni in questi luoghi.

La sua Cattolica con la spiaggia e il mare dove Rebecca va a correre o passeggiare per liberare la mente e il cuore; Milano, la Milano che per noi è caotica ma in cui lei si rifugiava e che paradossalmente la rilassava; il naviglio della Martesana, dove andava a pranzare al volo;


L’appartamento a Pont-Saint-Martin, piccolo, immerso nel verde, un approdo sicuro, un amore a prima vista, dove poter camminare e per un attimo dimenticare il mare della riviera.




Perché i luoghi non sono solo punti geografici, ma posti del cuore, da asettici si trasformano in emozioni pure, se li si guarda con gli occhi del cuore.

IL LIBRO:

Alla soglia dei quarantacinque anni, Rebecca perde l’unico amore a cui ha dedicato vita, anima e cuore. Il suo lavoro.


Una lettera, consegnatale personalmente dall’amministratore delegato dell’azienda per cui lavora, cancella ventiquattro anni di carriera e la mette di fronte alla scelta più difficile che abbia mai dovuto affrontare: rimanere fedele a se stessa e chiudere per sempre una porta alle sue spalle.

Ventiquattro anni di carriera fatti di rapporti umani, sedi di lavoro diverse, dalla Romagna al Piemonte, fino alla Valle d’Aosta, legami più o meno forti coi colleghi, amicizia e passione per un lavoro che a tratti diventa preponderante su tutto.


La storia di Rebecca è brutalmente attuale.

Lo ascoltiamo al telegiornale, lo leggiamo sui quotidiani ma quando capita diventa un duro rospo da ingoiare.


Rebecca, Giuliano, Ilaria, Vittorio, non necessariamente in quest’ordine, sono i protagonisti di una vicenda in cui tante persone possono identificarsi.

Il lavoro per molti è rifugio, consolazione, passione, si investono anni di vita e quando vengono a mancare certe condizioni ci si sente traditi, come se lo facesse l’amore della nostra vita.

Che strada sceglierà Rebecca?

Riuscirà a dare una nuova direzione alla sua vita?

Il romanzo racconta con emozione, ma anche una punta di ironia, una storia come ne sono accadute tante e che non si augura a nessuno, anche se… non è forse vero che non tutti i cactus vengono per nuocere?

Di seguito vi lasciamo il calendario per scoprire tutte le tappe di questo blog Tour per quello che ci riguarda vi diamo appuntamento tra qualche giorno per scoprire la nostra recensione e qualche curiosità sull'autrice......

Le Gatte ringraziano la Triskell edizioni per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


12 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni