top of page

𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓣𝓸𝓾𝓻 - "𝓘𝓷𝓯𝓮𝓻𝓷𝓸" 𝓭𝓲 𝓜𝓪𝓻𝓲𝓪 𝓐𝓷𝓽𝓸𝓷𝓲𝓮𝓽𝓽𝓪 𝓒𝓪𝓹𝓪𝓼𝓼𝓸

Amici delle Gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Tour dedicato al libro "Inferno" di Maria Antonietta Capasso, primo volume della City of Woe Series, pubblicato in self publishing il 25 marzo. Per il Blog lo ha letto la nostra Birba, andiamo a vedere cosa ne pensa..

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Inferno

Autore: Maria Antonietta Capasso

Editore: self publishing

Genere: Romanzo gotico - Retelling

Serie: City of Woe Series #1

Formato: ebook - cartaceo CR - CF

Prezzo: 2,99€ - 19,97€ - 15,98€

Data di pubblicazione: 25 marzo 2024

Link di acquisto affiliazione Amazon ebook: https://amzn.to/3xAXhqo

Link di acquisto affiliazione Amazon CR: https://amzn.to/4d83Y3B

Link di acquisto affiliazione Amazon CF: https://amzn.to/3VVAr71



TRAMA:


Lui è l'erede designato di Cosa Nostra a New York.


Lei è l’unica figlia di un caporegime disposto a tutto per vendicarsi.


La discesa oscura in gironi danteschi di vizi, potere e segreti, li condurrà in un tetro inferno senza scampo o a riveder le stelle?


Dante è il figlio di Elia Santacroce, uno dei più potenti capi mafiosi di New York. Viene mandato in Italia per sedare i conflitti con il suo gemello. Dopo sette anni tra vizi e dissolutezza, un tragico evento mina la sua sanità mentale e spinge la famiglia a richiamarlo in America per assumere il ruolo di vicecapo della cosca.


Beatrice è sempre stata la più riservata tra le sue coetanee, delicata ed eterea come una creatura divina capitata per sbaglio in un mondo corrotto. Ora è promessa in sposa a un altro uomo, ma l’ombra del passato la intrappola nelle trame di Dante. Un inferno in terra, un’oscura e sensuale prigione in cui lei trova la sua unica ragione di vita.


Nel cuore di una città permeata da segreti, lussuria e tradimenti, Dante e Beatrice riscrivono la Divina Commedia, dando vita a una relazione proibita e pericolosa.

Tra le anime dannate, scoprono che le fiamme dell'amore possono bruciare più delle tormentate profondità dell'Inferno.

Laddove il destino di Dante e Beatrice è legato a filo doppio ai segreti inconfessabili di una famiglia che non perdona, riusciranno le stelle a illuminare il loro amore?



"Inferno" è il primo volume della City of Woe Series, retelling contemporaneo in chiave dark mafia romance della Divina Commedia di Dante Alighieri.


ATTENZIONE: Il romanzo contiene linguaggio e scene espliciti, violenza fisica e psicologica, rappresentazioni realistiche di atti criminali. Si invita alla lettura degli specifici TW presenti nella prima pagina e si consiglia la lettura a un pubblico adulto e consapevole.


Miciolosi, devo confessarvi che ho davvero fatto di tutto per far accaparrare al Blog una data nel blog tour di questo libro, attratta dalle opinioni sulla bravura dell’autrice e incuriosita dall’essersi ispirata alla Divina Commedia per costruire un dark mafia romance.


Innanzitutto devo confessarvi che non basta una lettura per cogliere tutti i dettagli della trama, né per vivere la storia di Dante e per capire davvero a fondo il passato della famiglia Santacroce, quindi di sicuro questa estate lo riprenderò con calma.

Sì perché Dante, Beatrice, Virgil, Samael ed Elia sono legati da così tanti segreti che ho fatto fatica a trovare il bandolo della matassa.


Il libro inizia con un matrimonio, non si sa di chi e non raccontato da Dante, ma sappiamo che lui è tra i partecipanti, che scappa dalla cerimonia, sentiamo una sparatoria, vediamo Beatrice, il sangue.

La storia inizia così, dal ritorno di Dante in America dopo anni in Italia, allontanato dal padre.

Ora il fratello gemello Samael è scomparso e Dante ha è stato richiamato per prendere il suo posto al fianco di Elia Santacroce.


Ma dopo sette anni di lontananza il mondo di Dante è cambiato, Dante stesso è cambiato, vittima di una dipendenza che separa il sé giovane dal vicecapo della cosca Santacroce di oggi, tormentato da incubi che viaggiano sul filo tra il sogno e la realtà, visioni e ricordi appannati di eventi accaduti nel passato.

È proprio a “causa” della sua posizione che il nome e il ricordo di Beatrice Accardi tornano prepotenti nella sua vita.


“Triss era fidanzata, ossia venduta, al figlio di un caporegime. Da svariati anni. La reazione gelida che ebbi alla notizia stupì persino me.”


Quella Triss, la Beatrice che tanto lo aveva attratto da giovane per la sua purezza, e la cui figura si era tramutata da angelo a diavolo quando l’aveva vista col gemello Samael.


“Peccato che i cupi gironi di potere, lussuria, denaro, violenza perversione e coercizione tipici della malavita, però, iniziassero a piacermi.”


E sarà proprio a causa di questi “gironi di potere” che Dante riuscirà a mettere in atto il suo piano per vendicarsi della ragazza e non solo.


“La leadership di Elia Santacroce è vetusta, traballante e marcia dalle fondamenta.

Perché nata e cresciuta sul tradimento. Mi interessa il tuo regno. Quello che nascerà sulle macerie.”


Ed è proprio in occasione della festa per i ventun anni della ragazza che si incontrano di nuovo dopo sette lunghi anni.


“Non era più il mio Dante, quello che ricordavo così bene nonostante ci fossimo parlati solo un paio di volte.”


Quello che accade quella sera d’altro canto sconvolgerà la vita di Triss e costituirà l’inizio di un legame oscuro e intenso.

Ma quello che Dante ricorda è vero oppure sono il frutto della cocaina e della Holy Blood?


“Mi era sempre parsa un pesce fuor d’acqua, uno spirito fatato capitato nel mondo per puro caso, strappato alla natura e alle stelle per una specie di punizione divina.”


Per Beatrice, ma forse anche per Dante, Villa Santacroce diventa l’Inferno, e i peccati che vi si consumano sono i gironi infernali del primo libro dantesco.


“Le avrei dato il colpo di grazia. L’avrei spezzata. Distrutta. Era soltanto una questione di tempo.”


Difficile raccontarvi di più senza svelare la trama, senza dare un senso ai ricordi “allucinati” di Dante, senza svelarvi la discesa agli inferi dei due protagonisti.

Sì, perché Dante, Triss, Virgil, Samael, Elia, Michele, Vito, Lamia e Chamon sono alcuni dei personaggi che l’autrice mette sul nostro cammino, per raccontarci una vita piena di bugie, tradimenti, dolore, orrore, violenza.


Sapete che amo i POV alternati e anche questa volta si sono rivelati lo strumento letterario per eccellenza per a portarmi nella mente dei due protagonisti.

Un viaggio che è stato un trip mentale per me, trasportata tra passato e presente, che costretta a pormi la domanda principale: cosa c’è di vero in quello che ricorda Dante?

Anche la playlist che accompagna il libro ci immerge nel mondo oscuro pieno di incubi e figure infernali.


Il finale sconvolgente, che lascia col fiato sospeso fino all’ultimo capitolo, ci “traghetta” al prossimo libro della serie, “Purgatorio” e per la prima volta, miciotte, non so davvero cosa aspettarmi come seguito, il che vi garantisco è una piacevole sorpresa, e non vedo l’ora di saziare la mia curiosità…


Se amate i mafia romance e i personaggi torbidi e complessi, questa trilogia fa per voi, quindi non fatevela scappare e godetevi questo viaggio in una New York viziosa e violenta.


Un abbraccio e buona lettura

Birba


Questa è la canzone che la nostra Pilou vi consiglia di ascoltare durante la lettura:  Bad Obsession (GNR)

Le Gatte ringraziano Maria Antonietta Capasso per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


20 visualizzazioni0 commenti

Comments


Thanks! Message sent.

Collaborazioni

bottom of page