"𝓘𝓵 𝓢𝓲𝓰𝓷𝓸𝓻𝓮 𝓭𝓲 𝓚𝓲𝓮𝓿" 𝓭𝓲 𝓘𝓵𝓪𝓼

Amici delle Gatte, la nostra Stregatta oggi ci parla della sua ultima lettura, "Il Signore di Kiev" di Ilas. Curiosi di sapere cosa ne pensa...? Andiamo a leggere...

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Il Signore di Kiev

Autore: Ilas

Editore: Self publishing

Genere: romantic suspense

Serie: autoconclusivo

Formato: ebook - cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: €1,99 (offerta 0,99€) - 10,39€

Link di acquisto: https://amzn.to/34RSfoe


TRAMA:


“Per proteggere lei e me stesso ho dovuto avvicinarla, per lo stesso motivo devo allontanarla”.


Nadiya vive la vita seguendo il senso di giustizia e l'ambizione di affermarsi come giornalista. Spinta da queste motivazioni cerca di fare luce su un caso di omicidio e inizia a pedinare il sospettato principale.


Vuole scoprire la verità e assicurarsi lo scoop che potrebbe cambiarle la vita, ma in uno scatto immortala qualcosa che nessuno avrebbe dovuto vedere.


Darà vita così, senza volerlo, a una spirale di problemi che la risucchierà al suo interno.

Vladimir nasconde molti scheletri nel suo armadio e dalla vetta sicura della sua multinazionale, maschera attività illecite con cui cerca di tamponare i danni della criminalità che sconvolge la sua amata Kiev.

I due non potrebbero essere più diversi e se non fosse stato per uno scherzo del fato, non si sarebbero mai incontrati.

Le ripercussioni saranno devastanti per entrambi, ma se per una volta fosse il caos a celare l'ordine perfetto?


“Sono gentile ma anche spietato, magnanimo e vendicativo, onorevole e allo stesso tempo riprovevole. Sono la situazione che devo affrontare, la persona che devo essere nel momento che sto vivendo. Se con una mano concedo, con l’altra privo, se con la destra grazio, con la sinistra punisco. Fra il popolo di questa città c’è chi mi vede come un cavaliere oscuro, chi mi considera un brav’uomo travestito da mafioso, un animo nobile capace di gesta ignobili. Vorrei smentirli, dissentire, ma non posso. Io sono il Signore di Kiev e sono tutto questo”.


a cura della nostra Stregatta:


Ciao amici gattini, se volete sapere dove voglio portarvi oggi cominciate a salire sull’aereo con me per vedere la neve insieme a Nadyia e Vlad ed andiamo a conoscere questi due personaggi e la loro vita.


Dove andiamo? A Kiev in Ucraina sulle sponde del Dnepr che insieme a monumenti secolari faranno da spettatori di una storia d’amore e di rinascita di quei due personaggi i quali dovranno decidere se l’amore è più importante del passato o se essere ancorati al passato ed alle proprie scelte è più importante di un futuro di felicità con chi è la propria metà.


Il Signore di Kiev è la nuova opera di Ilas Colli , sono sempre felice di perdermi nelle storie di questa scrittrice perché, non solo riesce a trascinare nelle storie ma, a farti vivere le emozioni al posto dei personaggi e, ti trasporta sia nella loro vita che nel loro cuore e nel loro animo presentandoli in ogni sfaccettatura del loro carattere facendoci capire il loro percorso di vita.


Lo stile di scrittura di Ilas cattura e ti porta non solo ad essere spettatore della storia ma a sentirti un guardone ed un impiccione, le scene sono raccontate con dovizie di particolari vi sentirete vicino al fuoco e lo sentirete crepitare penserete che durante i baci e le loro chiacchierate quelle a diventare rosse per la vergogna sarete voi, vi sentirete travolti dalle sensazioni e dagli avvenimenti.


I Pov alternati danno la possibilità di sentire le sensazioni dei due protagonisti ma, non sarete solo spettatori ma, vi sentirete catapultati nella storia. Passerete dall’ adrenalina e passione in un attimo.

Lo stile è fluido ricco di misteri e segreti che coinvolgono e pagina dopo pagina intrigano il lettore e rendono la storia emozionante con un ritmo incalzante che non ti dà la possibilità di volerlo lasciare e ti cattura facendoti arrivare all’ultima pagina non sentendo il tempo scorrere.


Due anime spezzate dalla vita si incontrano grazie ad un crimine efferato Vlad il cavaliere oscuro che si divide tra l’essere membro della mafia ed essere un imprenditore a capo di una holding diventerà il cavaliere senza macchia per salvare la vita a Nadyia una ragazza dolce amabile affascinante che odia profondamente la mafia ed ogni suo rappresentanza perché lei è una giornalista di cronaca nera che odia il crimine in ogni sua forma.

Il suo passato l'ha costretta a fare una scelta netta tra la verità di una vita di dolore in cui suo padre mafioso ha portato alla distruzione di tutta la sua famiglia lasciandola sola.


Un episodio doloroso però farà rinascere queste due anime che cambieranno loro stesse pur di seguire il sentiero del loro amore. Nadyia è una combattente le donne che combattono non si lascia piegare facilmente una donna che ha sofferto molto nella vita, ma ha lottato ed ha saputo rialzarsi imparando ad ogni caduta. Si è scontrata con uomini distruttivi e violenti, per questo non vuole seguire il suo cuore inizialmente ma, solo la ragione che le dice di n on fidarsi di quell’uomo che dietro un’aspetto da Adone ed un carisma molto forte il tutto condito da charme ed intelligenza ne fanno un uomo estremamente pericoloso ma, la attirano in un vortice di sensazioni che Nadyia combatterà fino allo stremo per poi capitolare e che dire chi non ne sarebbe felice.


Vlad un uomo pieno di ottime qualità ma oscuro, la sua oscurità nasce dal suo far parte della fratellanza la Bratva russa, lui è però un cavaliere bianco perché cerca di essere giusto e non macchiarsi di crimini efferati e sta lontano dalle pratiche illegali. Bellissimo, affascinante sarà catturato dal viso e dal profumo di Nadyia e cercherà in tutti i modi di farla capitolare, il percorso sarà tortuoso ma, anche ricco di insidie e scivoloni ma questo amore sarà un nuovo inizio che chiuderà l’oscurità in un angolino e creerà bagliori sfavillanti perché loro insieme abbagliano.


Che dire amici leggetelo e fatemi sapere, e per il viaggio ricordate fate tante foto e portate con voi sciarpa e guanti da quelle parti fa davvero freddo.


Alla prossimaaa

Le Gatte ringraziano Ilas Colli per la copia digitale e il materiale ricevuto in omaggio.


26 visualizzazioni0 commenti