"𝓓𝓸𝓿𝓮 𝓼𝓮𝓷𝓽𝓸 𝓲𝓵 𝓬𝓾𝓸𝓻𝓮" 𝓭𝓲 𝓜𝓪𝓽𝓽𝓲𝓪 𝓒𝓪𝓽𝓽𝓪𝓷𝓮𝓸

Amici delle Gatte, oggi vi segnaliamo il libro "Dove sento il tuo cuore" e il suo autore, Mattia Cattaneo. Oltre la recensione del suo libro a cura della nostra Birba, troverete una piccola intervista e le note dell'autore........

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Dove sento il cuore

Autore: Mattia Cattaneo

Editore: Amazon Self Publishing

Genere: Storico-sentimentale

Formato: ebook - cartaceo

Prezzo: 2,00€ - 12,48€

Link di acquisto: https://amzn.to/318tJNr


TRAMA:


La storia ripercorre la vicenda di una donna, ora anziana, che racconta, prende per mano sapientemente il lettore e lo conduce negli anni bui della seconda guerra mondiale, precisamente durante l’occupazione nazi-fascista che sconvolse il paese dal 1943 al 1945, nella zona dell’alto lago di Como.


Proprio questo è l’arco temporale in cui si dipanano le vicende dei protagonisti: una fornaia, Vittoria, donna tenace, pronta a lottare per l’amore della sua vita, un segreto tenuto nascosto per troppo tempo; un partigiano, Bruno, che lotta per la sua patria ma anche con le sue insicurezze; un ufficiale tedesco, Karl, a capo del comando di zona, un uomo cinico e freddo ma che deve vedersela con i propri tormenti .


Tra sguardi naturali e poetici verso il lago, vengono affrontati molte tematiche, dall’attesa di un amore lontano, la lontananza, il coraggio, sino alla forza di lottare per dare un senso alla vita e all’amore per la vita.

a cura della nostra Birba:


Miciolose, il libro di cui vi parlo oggi racconta una storia d’amore ambientata durante la seconda guerra mondiale sul lago di Como. Ho voluto leggere questa storia perché Como è la mia città e vivo in un paesino al confine con la Svizzera, dove ci sono sentieri e musei dedicati ai contrabbandieri e ancora forti sono le storie di coloro che viaggiavano per le montagne di notte per organizzare la resistenza durante l’occupazione tedesca, quindi immaginerete come fossi curiosa di tornare indietro nel tempo.

La storia si svolge nel 1943, prima della liberazione americana, e narra le vicende di Bruno, un partigiano che con i suoi compagni vive sulle montagne, Vittoria, la donna di cui è innamorato, che gestisce con i genitori la panetteria del paese ed Eva, la protagonista, colei che racconta in prima persona le vicende e ci presenta i personaggi intorno cui ruota la storia: il Dott. Croci, Don Gustavo, i nazisti Karl Unterbeiden e il generale Kohler.

In un periodo buio della nostra storia, di violenza, di terrore, di dolore e miseria, i nostri protagonisti lottano con tutte le loro forze per potersi riunire e cercano di trovare la propria felicità. Cosa succederà a Bruno e ai suoi compagni sulle montagne?

Vittoria riuscirà a scoprire la verità?

Ed Eva riuscirà a trovare la felicità che tanto sta desidera nel suo cuore?

Malgrado la storia sia bella e coinvolgente, l’autore troppo spesso salta da un personaggio, o da un ambiente, a un altro interrompendo improvvisamente la narrazione e le emozioni di chi legge; inoltre i numerosi riferimenti e paragoni che l’autore dedica a sole, stelle, lago, colori legandoli ad alcuni dettagli dei personaggi fanno sognare il lettore, ma a volte risultano un po’ eccessivi e finiscono per confondere.

In ultimo, prologo ed epilogo avrebbero potuto essere approfonditi meglio, come anche i sentimenti della protagonista, la voce narrante del romanzo, chiudendolo con una chiosa più romantica o nostalgica. L’autore è stato molto bravo a coinvolgerci nella storia, ed è per questo motivo che consiglio questo libro a chi abita o ha abitato in zona per immaginare vividamente quello che è accaduto in quei giorni lontani ma non così tanto come potremmo pensare.


“La notte per Karl, Bruno e Don gustavo era fatta per pensare in un immenso fuoco celeste che era quello del silenzio. Ogni silenzio porta in grembo dei pensieri, talvolta segreti. Siamo noi a deciderne la loro sorte”

*

“Il passato è parte di noi, va difeso, non ostacolato, va compreso e accettato.”

L' AUTORE:


CATTANEO MATTIA – Curriculum artistico


Nato a Trescore Balneario (BG) il 31-07-1988, abita a San Paolo d'Argon (BG) ed è laureato in Scienze della comunicazione. Adorala montagna e la natura. Lavora come assistente educatore presso una cooperativa. Poeta e scrittore, ha pubblicato alcune poesie presso una collana di poesia contemporanea edita da Pagine edizioni nel 2015. Ha tenuto alcuni laboratori teatrali per le scuole primarie. Collabora con l’attore e poeta Carlo Arrigoni in varie letture teatrali sulla shoah e la liberazione d’Italia: i due nel Novembre 2019 hanno dato vita alla loro associazione artistico-teatrale “Architetti delle Parole” portando in scena varie letture teatrali, in ultimo sull’artista Modigliani dal titolo “Modì, Maudit, Modigliani”.

Ha pubblicato con Antologica Atelier Edizioni tre sillogi poetiche: “Dritto al cuore” (2016), “La luna e i suoi occhi” (2017) e “Tracce di me” (2018)(secondo classificato Premio nazionale Polverini, sez. poesia ellittica) di cui ha realizzato una ventina di presentazioni tra il lecchese e la bergamasca. Questi tre libri ad inizio 2021 saranno riuniti in un unico tomo.

A Novembre 2018 viene pubblicato, in self, il suo primo romanzo storico-sentimentale “E le stelle brillano ancora” con varie presentazioni, ad Agosto 2019 vince il primo premio al “concorso poetico isola blu- VI° edizione” e il concorso “note letterarie” per una silloge poetica inedita.

A Settembre 2019 pubblica, sempre in self, il suo secondo romanzo “Dove sento il cuore” e la silloge poetica “Sarò Notte o forse inverno” iniziando un tour di presentazioni tra il comasco, il lecchese e il suo territorio bergamasco e vincendo, con il romanzo, la menzione d’onore al premio letterario “Residenze gregoriane” . A Novembre 2019 insieme all’amico Carlo Arrigoni. Nel 2020 ottiene il terzo posto con la video poesia “Le brezze spirano” al premio VIDEOVERSI dell’International Film Tour Festival.

Gestisce il blog “Vento d’emozioni” e conduce una trasmissione radiofonica sull’emittente bergamasca Pienneradio e una rubrica letteraria sulla web tv “MondoTv” dal titolo “Il paradiso dei lettori”.

BREVE INTERVISTA:


1) COSA SIGNIFICA PER TE SCRIVERE

Scrivere significa dare voce e fiato a parole inespresse ancora, inedite, nuove anche da un punto di vista d’anima. Scrivo essenzialmente poesia ma da due anni a questa parte ho sperimentato e scoperto il genere romanzesco e devo dire che non mi dispiace. Scrivere è necessità ed esigenza, pensiero ed emozione, è come respirare.


2) QUANTO CI METTI DI TUO IN OGNI TUO ROMANZO?

In ogni romanzo c’ è molto di me, tra le righe anche la mia storia personale e quindi di uno stato emozionale provato, sentito e avvertito, nei personaggi c’è questo grande lavorare d’anima che li contraddistingue, sono soli a riflettere e pensare su ciò che in quel preciso momento stanno provando.

3) SE GUARDASSIMO NELLA TUA LIBRERIA COSA TROVEREMMO?

Sicuramente dei libri di poesia, contemporanei ma anche i grandi colossi del novecento ma non manca la narrativa di Corina Bomann ad esempio che mi ha influenzato nell’inizio di questo percorso di prosa.

4) QUALE LIBRO HA INFLUENZATO IL TUO ESSERE SCRITTORE?

Sicuramente “La signora dei gelsomini” di Corina Bomann per il tipo di narrazione dettagliata nelle descrizioni degli ambienti, dei personaggi e dei pensieri. Il dar voce al pensiero di un personaggio, e lei lo fa in maniera magistrale, mi ha suscitato un grande entusiasmo interiore: dare fiato all’interiorità di un personaggio penso che sia la cosa più bella che possiamo fare perché attraverso di lui possiamo rivederci.

5) IL TUO SOGNO NEL CASSETTO?

Sceneggiare un mio testo per un lungometraggio. L’ultimo testo “Dove sento il cuore” è diventato audiodramma recitato da alcune voci maschili e femminili e posto in tre puntate su Facebook nella web tv “MondoTv” nel Settembre 2019 e devo dire che è stato un grande passo.

Le Gatte ringraziano Mattia Cattaneo per la disponibilità, la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


6 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni