𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓣𝓸𝓾𝓻 - "𝓤𝓷 𝓪𝓶𝓮𝓻𝓲𝓬𝓪𝓷𝓸 𝓪 𝓼𝓸𝓻𝓹𝓻𝓮𝓼𝓪" 𝓭𝓲 𝓣𝓲𝔃𝓲𝓪𝓷𝓪 𝓛𝓲𝓪

Amici delle Gatte apriamo oggi il Review Tour, con la nostra anteprima, dedicato al libro "Un americano a sorpresa" di Tiziana Lia in uscita domani.

Per il Blog lo hanno letto le nostre Birba e Stregatta, siete curiosi di sapere cosa ne pensano......?

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Un americano a sorpresa

Autore: Tiziana Lia

Editore: Self Publishing

Genere: Romance Contemporaneo

Pagine: 130 circa

Formato: ebook - cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: 1,50€ - da definire

Data di pubblicazione: 10 Novembre 2021

Link di acquisto: https://amzn.to/3CZoq43


TRAMA:


Paese che vai, usanza che trovi. Quando i regali non arrivano a Natale.


Gardéla non è riportato su tutte le mappe, neanche con il suo nome attuale, eppure, non appena ne varca l’ingresso, Peter West ha l’impressione di trovarsi in un mondo a parte.


Un universo di cui non conosce nulla, ma che da subito sente come fosse parte di sé, tanto da decidere di collaborare con alcuni giovani del borgo.


Cosa lo induce a questo?


Quella ragazza grassottella la cui risata è travolgente al pari della verve che sprigiona, forse?


Serena non ha idea del perché un tipo simile sia arrivato sin lì.


Questo americano piombato all’improvviso, cosa cerca?


A un mese dal Natale lei ha tanti progetti da portare avanti, uno su tutti regalare una notte magica ai bambini, consentendo agli adulti di tornare tali. E non c’entra l’uomo vestito di rosso, perché nel cremonese si è sempre vissuta un’altra leggenda.


Una ragazza non bellissima, un giovane venuto da lontano, un diario di viaggio che si scrive giorno dopo giorno come la dolcezza dello stare insieme, nonostante la partenza che incombe.


Tra passato e presente, laddove sono forti le origini contadine, Peter scoprirà perché il nonno lo ha invitato ad andare proprio là. O forse è il destino a divertirsi nell’intrecciare la sua vita con quella di Serena in un modo inaspettato.


In fin dei conti, le sorprese non finiscono mai…

Miciolose, iniziamo il periodo delle letture natalizie con la novella "Un americano a sorpresa" di Tiziana Lia.


Da abitante di un paesino montano, che conta quattrocento anime d’inverno, mi sono subito appassionata alle vicende di Gardéla e dei suoi abitanti, impegnati nell’organizzare la notte di Santa Lucia, una festa che va scomparendo, ma che nel passato aveva reso felici tanti bambini, e che la ragazza, gli esponenti del Comune e buona parte del paese vorrebbero ricreare.


È sullo sfondo dei preparativi della festa del paese che si incrociano i destini di Serena, una bibliotecaria dolcissima ma complessata e Peter/Pietro, un ragazzo americano.


Peter è in “pausa di riflessione” e torna a Gardéla sulle orme del nonno e del suo passato; lui è venuto in Italia per portare foto e testimonianze al nonno che non può più viaggiare a causa dell’età, ma trova molto di più… deve solamente cogliere l’attimo e saper leggere nel proprio cuore ciò che è davvero importante.


“Vorrei cominciare a indagare sulla persona che ha legato mio nonno a un posto che ha visitato più di settanta anni fa, ma è ancora presto.”


Serena è una persona stupenda, imprigionata in un ruolo che non accetta perché sembra nessuno vada oltre il suo aspetto.


“Lo so, questo tizio è un tipo interessante, ma è altrettanto vero che io sono come sono. Non a caso mi scelgono come l’amica perfetta con cui parlare, senza provare neppure a corteggiarmi”.


È ben lontana dall’essere il tipo di ragazza che Pietro potrebbe guardare, ma qualcosa nei suoi occhi e nel suo essere lo attrae… ma il tempo in Italia è breve e non si dovrebbe iniziare qualcosa che non si può finire. L’autrice è riuscita a mescolare tradizioni e sentimenti creando una storia originale e coinvolgente che ben si presta a essere un regalo di Natale libroso per amiche e sorelle.


Serena, Loretta, Ivan, Romina, Stefano, Martino e Peter/Pietro mi hanno conquistato con la loro semplicità e la loro vividezza, il loro essere “reali”, spero che accada anche a voi.


Buona lettura Birba


Buonasera gattini oggi voglio parlarvi della mia ultima lettura una storia dolce, delicata ma, piena di un amore che nasce da un ricordo e da sentimenti mai sopiti nel cuore dei protagonisti e di un borgo che con i suoi palazzi , le sue cascine , vicoli e viuzze raccontano di un passato lontano in cui gli abitanti avevano poco ma, quel poco era motivo di condivisione e di solidarietà.


Il suo paesaggio rievoca tempi passati che potrebbero non tornare mai se non ci si legasse tanto alle tradizioni di uomini non più bambini ma che di quando erano bambini conservano ricordi legati a giorni di festa in cui tutti erano insieme ad attendere e sperare qualcosa di bello.


Un Amore del passato da qui nasce questo romance una promessa fatta da un ragazzo verso il proprio nonno per ritrovare una persona del passato mai Peter West avrebbe potuto pensare che quel viaggio per conoscere l’Italia e scoprire quel borgo ed entrare nella storia del passato fa sì che Peter entrando nella frazione si trova in un mondo non solo lontano dalla magnificenza a cui è abituato a vivere in America, ma, anche

le persone ed il loro modo di essere e d i profumi oltre che i paesaggi così simili per alcuni versi ma, totalmente diversi perché tutto sembra più colorato gli odori più forti tutto è più sentito.


Peter incontra qui Serena una ragazza con un fisico non longilineo ma che è piena di dolcezza forza carattere ed è una ragazza che conquista tutti con la sua forza e la sua

solarità.

Due persone fisicamente contrapposte si perché Peter molto legato al suo aspetto fisico con un corpo da giocatore di rugby e Serena che schiacciata dal non perdere peso decide che deve accettare il suo aspetto e chi vuole deve accettarla così.


Lei legata l suo luogo di origine ed alle sue tradizioni vuole far rivivere il borgo di quando era bambina, lei è una bibliotecaria che ama il passato ed ama l’amore, tutto nella sua vita ha un estremo valore ma, la famiglia, gli affetti sono ciò che è più importante, è cresciuta con una nonna che le ha insegnato questo e le ha insegnato che la vita in quel borgo è fatta di condivisione, di convivialità e i ricerca di un passato che quando resta nei cuori dei protagonisti non può che essere preludio per un futuro splendente.


Tiziana Lia ci porta in questo borgo della pianura padana e qui conosciamo la vita di questa frazione in cui tutti si rispettano e si aiutano per il bene comune sembra uno di quei racconti dei nostri nonni davanti al camino in cui il passato serve da esempio per i nipoti ed il loro futuro, la Lia è bravissima a portare il lettore nei vicoli ed in quelle cascine ed a raccontare di questa festa tanto amata in quei luoghi , la festa di Santa Lucia che lì era amata perché portatrice di doni , nel suo racconto ci si sente parte della storia e ci si sente vicini ai protagonisti.


La narrazione è così particolareggiata e così semplice che si viene trascinate nella storia e ci si emoziona con i protagonisti si aspetta di vedere il finale e si spera

che sia solo l’inizio di qualcosa che sia una promessa per una storia futura.

Le Gatte ringraziano Tiziana Lia per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.

28 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni