𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓟𝓪𝓻𝓽𝔂 - "𝓛'𝓾𝓸𝓶𝓸 𝓷𝓮𝓵𝓵𝓪 𝓬𝓪𝓼𝓼𝓪 𝓯𝓪𝓽𝓪𝓵𝓮" 𝓙𝓸𝓼𝓱 𝓛𝓪𝓷𝔂𝓸𝓷

Amici delle Gatte buongiorno e buon sabato.

Partecipiamo oggi al Review Party dedicato al libro "L'uomo nella cassa fatale" di Josh Lanyon, terzo volume della serie Holmes & Moriarity, pubblicato da Triskell edizioni il primo giugno. Per Il Blog lo ha letto la nostra Birba, andiamo a vedere cosa ne pensa!

SCHEDA LIBRO:


Titolo: L’uomo nella cassa fatale

Autore: Josh Lanyon

Editore: Triskell edizioni

Collana: Rainbow

Serie: Holmes & Moriarity #3

Genere: Mystery

Pagine: 230

Formato. ebook - cartaceo

Prezzo: 3,99€ - 12,00€

Data di pubblicazione: 1 giugno 2021

Link di acquisto: https://amzn.to/2SaopIx


TRAMA:


È giorno di trasloco a casa Holmes.


In qualche modo, e contro ogni istinto di Kit, lui e J.X. stanno per andare a vivere insieme.


Mentre J.X. si trova a una convention dedicata al giallo, Kit disfa una cassa che dovrebbe contenere vecchi piatti.


Non è così.


In mezzo a un mucchio di fiocchi di polistirolo c’è un corpo morto.


Un benvenuto nel quartiere decisamente nel loro stile.


Miciolosi oggi vi porto a San Francisco, in Cherry Lane 321.

Perché? Vi chiederete voi.

Perché Kit e J.X. hanno deciso di andare a vivere insieme dando una spinta importante alla loro relazione.


Chris però è sempre più in crisi professionale: la sua agente – Rachel Ving la spietata – lo sprona a scrivere romanzi gialli sulle orme degli autori nordici che vanno per la maggiore, mentre lui non è nemmeno più sicuro di voler scrivere, e non solo la fama di J.X., sempre in crescita, non lo aiuta, ma le sue insicurezze lo portano a tentare più o meno inconsciamente di sabotare anche la sua relazione personale; temendo di essere lasciato come è successo con David, tenta in tutti i modi di sfidare J.X. a lasciarlo prima che lui si affezioni sempre di più.


“Non avevo veramente in programma di scrivere qualcosa. Peggio, non avevo interesse a scrivere. E se non ero uno scrittore, cos’ero?”


In tutta questa carambola di stati d’animo e con una casa da arredare, J.X. si allontana per partecipare ad un convegno di scrittori, così Kit inizia a sistemare il mobilio di entrambi e, cercando il suo servizio di piatti, si imbatte in un cadavere in cantina… chi è? E perché si trova in una delle sue casse? Dove è stato caricato sul camion dell’impresa di traslochi?


“Moriarity aveva lasciato la polizia per diventare un autore di celebri thriller, e alla fine aveva comprato casa insieme a un altro scrittore di gialli che guarda caso attirava i delitti come un magnete. Io. Comunque quello era il suo problema. Il mio era la faccenda dell’attirare i delitti come una calamita.”


Tra poliziotti che vanno e vengono per casa, un fan un po’ troppo “appiccicoso”, il furto di una collezione di monete rare e preziose e una dolce e impicciona vecchietta come vicina, riuscirà Chris a non mettersi ulteriormente nei guai?


In questo libro la componente “suspense” mi sembra meno predominante rispetto ai sentimenti di Chris, ai suoi tentativi di auto sabotare la sua relazione per paura di soffrire troppo quando J.X. lo lascerà, perché la rottura con David e i loro schemi comportamentali sono ancora troppo vividi in lui per credere che il loro sarà un “per sempre”. E il fatto che J.X. stia vivendo l’apice della parabola della fama non è di aiuto.


Se a tutto questo aggiungiamo la ex di J.X., Nina, e il nipote Gage che lo vedono come una minaccia, non si può non capire lo stato confusionale del nostro protagonista, che non riesce proprio a evitare i guai.


Il libro è molto scorrevole e avvincente anche se le deduzioni finali non mi sembrano corroborate dagli elementi inseriti nella trama; ottima invece la parte emotiva che è stata ben raccontata e descritta.


Un libro che consiglio assolutamente, miciolosi fatemi sapere se concordate con me.

Le Gatte ringraziano la Triskell edizioni per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio e il Blog Io resto qui a leggere per averle coinvolte nell'evento.


1 visualizzazione0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni