𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓟𝓪𝓻𝓽𝔂 - "𝓢𝓸𝓾𝓷𝓭𝓼 𝓸𝓯 𝓢𝓲𝓵𝓮𝓷𝓬𝓮" 𝓭𝓲 𝓓𝓪𝓻𝓲𝓪 𝓣𝓸𝓻𝓻𝓮𝓼𝓪𝓷

Amici delle Gatte buon pomeriggio e buona domenica.

Partecipiamo oggi al Review Party dedicato al nuovo libro di Daria Torresan, "Sounds of Silence", pubblicato in self il 21 maggio.

Per il Blog lo ha letto la nostra Kelly, andiamo a vedere cosa ne pensa.....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Sounds of Silence

Autore: Daria Torresan

Editore: Self Publishing

Genere: New adults - Hate to love

Formato: ebook - cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: 2,99€ - 13,25€

Data di pubblicazione: 21 maggio 2021

Link di acquisto: https://amzn.to/2TK1hRs


TRAMA:


Emma Sue


Il mio mondo era sempre stato silenzioso.


Fin da piccola avevo imparato ad ascoltare con gli occhi, avevo lavorato su me stessa per non sentirmi diversa e avevo combattuto i pregiudizi per essere considerata come tutti gli altri.

Poi, era arrivato lui.


Joshua Mason mi aveva distrutta con parole sprezzanti e, insieme al suo branco, mi aveva tormentata con scherzi crudeli.


E, alla fine, mi aveva costretta a trasferirmi in una scuola adatta alle persone come me.


Quattro anni dopo, ero pronta ad affrontare il mio primo giorno di college. Ma non a ritrovarmi faccia a faccia con la mia nemesi del passato: il borioso e arrogante capitano della squadra universitaria di basket.

Lo chiamavano AmStaff, ma aveva lo stesso sguardo tempestoso e il sorriso sprezzante di allora.


Impossibile fingere che non esistesse. Impossibile ignorarlo.

Mi faceva perdere il controllo e tutta la sicurezza che avevo forgiato negli anni.

Mi faceva provare sensazioni che non riuscivo a contrastare.

Un uragano stava per investire la mia vita. Ma, quella volta, non avevo intenzione di fuggire.


Joshua


Quando posai lo sguardo sul profilo armonioso di lei, detestai l’effetto che quella vista ebbe su di me. Lo annientai, cercando nel profondo l’acredine che le avevo sempre riservato. E quando i suoi occhi si incagliarono nei miei, potei vedere la serie di emozioni che si susseguirono sul suo viso. Ma quella che maggiormente le marcò lo sguardo fu l’odio. E sapevo di meritarlo tutto.

"Mio padre diceva sempre che l'udito serve solo per ascoltare, ma è con il cuore che si riesce davvero a sentire. E il mio cuore, in quel momento della mia vita, sentiva tutto."


Emma Sue è sorda dalla nascita, bullizzata, maltrattata e derisa dai suoi compagni di scuola che la ritengono uno scherzo della natura, ad appena quindici anni quando dovrebbe avere il mondo ai suoi piedi, viene catapultata in una brutale realtà. Lei che ha sempre fatto di tutto per non apparire debole, per non denunciare i maltrattamenti subiti deve scendere a patti con i suoi genitori che per preservarla e proteggerla la manderanno a finire il liceo in una scuola privata lontano da Gainesville.

Ma quattro anni dopo una Emma Sue diciannovenne deve far ritorno suo malgrado nella città natale, il padre è morto all'improvviso lasciando sole le tre donne di casa.

Ad Emma non rimane che frequentare l'università locale, rincontrare vecchi e nuovi amici ma soprattutto i suoi nemici.......


"Mi ero tenuta ben distante dal centro di Gainsville in quegli anni e un vago timore teneva in ostaggio il mio stomaco al pensiero di planare di nuovo tra i suoi abitanti.

Ma neppure lontanamente sospettavo quello a cui sarei andata incontro, da li a poche settimane.

Non avevo idea che la mia vita sarebbe stata scossa come una palla di vetro con la neve."


Joshua Mason è un atleta, il suo soprannome è AmStaff, è un ragazzo ricco e solo, le sue vicissitudini familiari lo hanno reso tale e per questo anche un po' arcigno. Reputa la sua cerchia di amici la sua vera famiglia soprattutto Derek il suo migliore amico, compagno di squadra e di giochi goliardici a discapito di persone più fragili come Em.

Qualcosa però in Joshua cambia, quando incontra la ragazza.... strane sensazioni ed emozioni sconosciute emergono e si fanno avanti anche i sensi di colpa per i gesti di un passato non troppo lontano...


Complice un compito su Schopenhauer assegnato dal professore di filosofia da volgere in coppia, i due ragazzi dovranno passare del tempo insieme....

Sulle note suonate al pianoforte, ed un film visto al un drive-in, la loro storia si evolve, ma non a tutti quelli che li circondano piace, non tutti capiscono il perchè... cosa sia cambiato..... e passare nuovamente il limite è molto facile forse anche troppo....!


"Avrei preferito l'odio. La delusione non sapevo gestirla. Non deludevo più nessuno da tanto, perchè mi dava più il beneficio del dubbio. Nessuno credeva più in me abbastanza da poter rimanere deluso. Perfino mia madre aveva smesso da tempo di farlo. Emma Sue, invece, si era fidata. Solo in quell'istante ne presi coscienza.

E io, Per tutta risposta, l'avevo ferita un'ennesima volta.

A quanto pareva, era ciò che mi riusciva meglio."


Cari amici lettori, non vi resta che lasciarvi travolgere dalla storia di Em e AmStaff, i due ragazzi hanno molto da raccontare e lo sapranno fare sicuramente meglio di me!

Lasciatevi travolgere dalla scrittura semplice ma profonda di Daria, che anche in questa storia ci fa scoprire qualcosa di diverso, qualcosa di impegnativo e toccante.

Le disabilità sono davvero un problema, ma non per le persone che le hanno, che chiedono solo di essere coinvolti nella società, ma bensì per chi le circonda, per l'ignoranza del prossimo.... aprite i vostri cuori non chiudeteli a chi vi tende la mano.....!


Complimenti Daria un'altra storia centrata in pieno..... spero che darai voce anche ad altri personaggi che abbiamo incontrato in questa storia, io ne ho individuato qualcuno che mi piacerebbe ascoltare...!


Buona lettura Kelly.

Le Gatte ringraziano Daria Torresan per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.



21 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni