"Ⓛⓐ ⓛⓔⓖⓖⓔⓝⓓⓐ ⓓⓘ Ⓜⓔⓩⓩⓐⓕⓐⓒⓒⓘⓐ" ⓓⓘ Ⓒⓘⓝⓩⓘⓐ Ⓕⓐⓑⓡⓔⓣⓣⓘ

Amici delle Gatte, il libro che vi segnaliamo oggi è: "La leggenda di Mezzafaccia"

di Cinzia Fabretti, pubblicato da Brè Edizioni nel febbraio scorso.

Scopriamo insieme di cosa si tratta.....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: La leggenda di Mezzafaccia

Autore: Cinzia Fabretti

Editore: Brè Edizioni

Genere: Narrativa - Fantasy - avventura

Pagine: 296

Formato: e-book e cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: 3,99€ – 13€

Data di pubblicazione: 21 febbraio 2021

Link di acquisto: https://amzn.to/3x3kJYq


SINOSSI:


La solitudine è la sua scelta, gli uomini con la loro ferocia le fanno orrore.


Sfuggita alla distruzione del proprio villaggio, Mezzafaccia è diventata una creatura della foresta, muta e solitaria, che della umanità ha rinnegato tutto.


Eppure, quando gli stessi predoni che sconvolsero la sua vita tornano a razziare le terre degli uomini-lupo, non riesce a rimanere estranea alla tragedia di un gruppo di bambini, e si adopera per nasconderli e custodirli.


Riuscirà, lei libera e insofferente a ogni legame, a proteggere e rassicurare i piccoli?

Per farsi capire si forzerà fino a ritrovare la parola, e a tornare un essere umano? Quale segreto nasconde il volto di Mezzafaccia?


Un romanzo fantasy d’avventura e amore, un elogio verso chi è considerato diverso.

BIOGRAFIA:


Mi chiamo Cinzia Fabretti, sono tarantina e vivo a Lizzano, in Puglia, a pochi minuti da un mare stupendo. Sono sposata da trentacinque anni, ho tre figli e da dieci anni scrivo.

In realtà tentativi ne ho sempre fatti, fin dall’infanzia, credo di aver concepito il sogno di avere tra le mani un libro scritto da me prima ancora di saper leggere, invidiando i grandi che avevano il permesso di maneggiare quegli oggetti straordinari. Ho amato da subito i libri, con l’amore grande, e anzi assoluto, che solo un bambino può concepire quando scopre la loro magica capacità di contenere mondi e persone.

La realtà ha presto assorbito, però, tutte le mie energie in altre direzioni, lasciandomi a stento le pause per leggere e assopendo il desiderio di diventare io stessa autrice. Ma, sotto la cenere, il sogno è rimasto vitale e quando la vita ha rallentato il suo ritmo frenetico è tornato a farsi sentire. Ho scoperto Wattpad, una community di scrittori on line, e passo passo la mia voglia di scrivere è diventata una necessità. Dopo la pubblicazione in antologie di diversi miei racconti brevi, propongo ai lettori il mio primo romanzo, con l'auspicio che sia gradito.

Qualcosa in più sui personaggi......


Mezzafaccia è la protagonista, nel libro la sua storia si intreccia con quella di una pacifica tribù di cacciatori, e in particolare con quella di Uluin, il coprotagonista.

È un romanzo a due voci, la storia di un'amicizia improbabile nata dal fronteggiare una minaccia comune.

Dei predoni attraversano la loro terra a caccia di schiavi, e la lotta per contrastarli fa nascere un rapporto che avrà infine ragione del rifiuto di Mezzafaccia nei confronti dell’intero genere umano, frutto delle sue esperienze terribili che gradualmente si scoprono lungo la storia.

Mezzafaccia è forte, vive in simbiosi con la natura e dell’umanità ha rifiutato tutto, compresa la parola. Silenziosa e solitaria, non ha nome, non lo ricorda, e per questo le hanno dato un soprannome che allude alle cicatrici che le deturpano metà volto.


Uluin è un abile cacciatore, ha una famiglia e di Mezzafaccia intuisce la sofferenza e la diffidenza che le impedisce di avvicinarsi a chiunque. Entrambi sono personaggi forti, positivi, capaci di slanci di altruismo e di pietà, combattivi. Attorno a loro una folla di figure minori: i membri della tribù del cacciatore, i bambini, i predoni, il giovane prigioniero condannato a subire la vendetta per la violenza dei suoi compagni. Persino la natura, i lupi, il fiume diventano personaggi con un ruolo vitale. E gli spiriti custodi, la cui presenza resta nell’aria, nella certezza che alcuni protagonisti condividono che ci siano e agiscano.



18 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.