"𝓒𝓸𝓵𝓽𝓸 𝓲𝓷 𝓕𝓪𝓵𝓵𝓸" 𝓭𝓲 𝓡.𝓒. 𝓢𝓽𝓮𝓹𝓱𝓮𝓷𝓼

Amici delle Gatte oggi le nostre Birba e Pilou ci parlano del libro "Colto in Fallo" di R.C.Stephens, terzo volume della serie Bigstick edito dalla Triskell edizioni.

Andiamo a vedere cosa ne pensano....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Colto in Fallo

Autore: R.C.Stephens

Editore: Triskell edizioni

Genere: Sport romance contemporaneo, erotico

Serie: Big Stick #3

Formato: ebook - cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: 4,99€ - 12,00€

Data di pubblicazione: 22 marzo 2021

Link di acquisto: https://amzn.to/320JJBp


TRAMA:


La star dell’hockey dell’NHL, Nils Karlsson, deve affrontare le conseguenze di un errore

commesso da ubriaco: una foto del suo membro con l’hashtag bigstick è diventata virale.


Per punizione i dirigenti della squadra gli hanno imposto una sorta di periodo in osservazione e di trovarsi una fidanzata.


Lui però non vuole rinunciare alla sua esistenza dedita al divertimento.


Quando l’ex sorellastra riappare nella sua vita, trova un mix di bellezza, innocenza e intelligenza.


Lei lo odia a morte, ma lui le propone un’offerta che non può rifiutare…

Al verde e disperata, Sierra Cole crede che i problemi non arrivino mai da soli.


Aspetta la stoccata finale che, infatti, arriva con le sembianze del suo ex fratellastro troppo sexy. Non lo sopporta, ma è nei guai e lui è disposto a pagarla per fingere di essere la sua fidanzata.


Facile, no?

Sbagliato.


I baci tra loro sono roventi e lui sa suonare il suo corpo come fosse un violino perfettamente accordato. Peccato che non sia la persona giusta con cui avere una relazione seria.


Sarà la nerd a vincere contro il sexy giocatore svedese o questa falsa relazione finirà per spezzarle il cuore?


a cura della nostra Birba:

Miciolose, eccomi a presentarvi un altro libro sui giocatori della squadra dei Blackhawks.

In questo libro ritroviamo Meyers, Flynn, Oli e Sloane alle prese con le intemperanze di un altro membro della squadra, nonché loro caro amico, Nils Karlsson.


Nils infatti sta attraversando un periodo molto difficile, non riesce più a contenere la rabbia sia dentro che fuori dal campo e tende a cacciarsi sempre di più nei guai; quando al termine di una serata “alcolica” finisce per essere fotografato in bagno con i pantaloni calati e il suo “attributo” bene in vista, la dirigenza della squadra lo mette davanti ad un ultimatum: o ripulisce la sua immagine e impara a gestire la rabbia oppure sarà cacciato.


Per Nils l’hockey è tutto e i suoi compagni non sono solo “compagni di squadra” ma amici veri quindi non può rischiare di perdere questa occasione. Quindi decide di trovarsi una “finta” fidanzata e farsi vedere insieme a lei per cancellare le foto che lo riguardano e l’hashtag #bigstick che ormai è virale in rete; si iscrive ad una associazione di volontariato ed inizia a frequentare uno psicologo per imparare a gestire la rabbia.


Ma la domanda più importante è: a chi può chiedere di reggergli il gioco e mantenere una storia di facciata?


Beh si dà il caso che la sua sorellastra, Sierra Cole, amica di Sloane e invitata al suo matrimonio, sia in difficoltà economiche e, malgrado non voglia in alcun modo avere a che fare con il fratellastro che le ha spezzato il cuore all’università, è costretta ad accettare la sua offerta per pagare i debiti dato che è rimasta anche senza lavoro e vuole laurearsi all’università.


Lo stare insieme però riporta a galla non solo il loro passato all’università, ma tutto il dolore derivante dalla vita trascorsa in famiglie disfunzionali che li hanno segnati: Sierra infatti non crede più nell’amore mentre Nils reagisce con rabbia a causa del passato con un padre violento e della madre dalla quale si è sentito abbandonato.


Mentre il “fidanzamento di facciata” è un successo e ripulisce la reputazione di Nils, il patto di mantenere in vita questa farsa diventa sempre più difficile da entrambe le parti, ma soprattutto per Nils che però non riesce ad accettarlo né vuole dare il “nome giusto” a quel sentimento che sempre nascere in lui, a quei pensieri che si insinuano nella sua mente a tradimento.


Riuscirà Nils a superare i suoi problemi e a capire cosa prova verso Sierra prima che sia troppo tardi e che lei scappi via da lui?


“Sì, è dannatamente sexy, ma è anche un grande stronzo. Ho imparato in prima persona chi è Nils Karlsson e non voglio più avere niente a che fare con lui”.

*

“Lei è solo mia. Solo che non lo è davvero.”


È stato un piacere ritrovare i protagonisti dei libri precedenti che finalmente stanno trovando il proprio equilibrio. E lo è stato anche ritrovare la madre di Sloane, la guru del sesso, che tra uno spinello e l’altro riesce a dispensare consigli esilaranti, e non desiderati, alla nostra protagonista ma anche a chiunque le capiti a tiro.


L’autrice riesce con i POV alternati a tenerci sulle spine per tutto il libro sia sul passato dei due protagonisti, sia sui loro sentimenti attuali che li destabilizzano perché per amarsi è necessario che entrambi facciano pace con il loro passato… ma magari questa può essere l’occasione giusta… l’unica domanda è: si metteranno in gioco?


a cura della nostra Pilou:

Oggi voglio parlarvi del romanzo di R.C.Stephens, facente parte della serie Bigstick e precisamente di "Colto in Fallo", edito dalla Triskell edizioni.


La storia comincia al college, dove la timida Sierra non conosce nessuno e fa anche fatica a socializzare. La donna che si accompagna con il padre domanda al proprio figlio di aiutarla a fare amicizie. Ma come? Nils per primo non ne ha idea. Lui stesso si è trasferito in Minnesota da appena un anno, lasciando la Svezia dove viveva con il padre violento. Ma lui è un ragazzo ben conosciuto perché fa parte della squadra di hockey e se Sierra passasse per la sua ragazza si arriverebbe all’obiettivo con più facilità.


Nils si presta, anche se con poca convinzione. Sierra, dal suo canto, accetta perché già ammaliata dal fascino di questo ragazzo poco comune. Il gioco sembra semplice, ma nulla è come sembra.


Il lettore viene proiettato sette anni dopo, quando Sierra e Nils si incontrano di nuovo, a Chicago. Lui è in piena ascesa come giocatore di hockey, benché il suo carattere rissoso e ribelle lo metta sempre più spesso nei casini. Non ultimo un video che riprende la sua parte più intima dopo aver avuto un incontro focoso in un bagno, video che fa presto il giro del web donandogli il soprannome di “Bigstick” per via della propria prestanza.


Il suo coach e la dirigenza non hanno alternative: o si calma e mette la testa a posto “ripulendo” la sua immagine o fuori!


Cosa fare?

L’unica che può aiutarlo è Sierra, che per motivi economici accetta la sua proposta: fingersi la sua ragazza. Di nuovo.


Non vi dico altro se non che l’intero romanzo, peraltro ben editato, è carico di botte e risposte, di scontri, di riavvicinamenti. A poco a poco emergono i pregiudizi che li hanno allontanati in passato e ancor di più le cose non dette. Giorno dopo giorno, più di quanto abbiano fatto in passato, Nils e Sierra si conosceranno e scopriranno di essere più simili di quanto pensassero: due anime graffiate, due ragazzi spezzati dal proprio passato che stanno cercando di rimarginare le proprie ferite.


Questo è quello che mi ha colpito del romanzo. Nils e Sierra sono due giovani che, tuttavia, vogliono andare avanti sebbene di paure ne abbiano tante.

Nils ha come unica sicurezza l’hockey e i suoi compagni di squadra, Sierra le proprie convinzioni oltre le quali non è disposta ad andare. Per lei l’amore è tutto, così come l’amicizia.


Ma come continuare a fingere, di fronte a chi la conosce, che Nils sia il suo fidanzato? Come riuscire a fingere di non provare niente per il bel giocatore se ne è perdutamente innamorata da sempre?

Ma lui vuole solo sesso e su questo è stato sempre chiaro.


Un bel colpo di scena aspetta il lettore quando Nils ripercorrerà con la mente ciò che è stato.

Bellissima la sensazione che ho vissuto pensando all’unione che si crea tra compagni di squadra. Nils non è solo, i suoi amici con le loro mogli sono più di una famiglia. E il sentimento che li lega tutti si avverte riga dopo riga, senza escludere nessuno.

Un romanzo che si legge rapidamente, scritto con uno stile frizzante e con un gergo che fa calare il lettore nell’ambiente sportivo.


Una storia romantica al punto giusto che regala anche sprazzi di erotismo senza risultare volgari.


Consigliato!

Le Gatte ringraziano la Triskell edizioni per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.

5 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni