Review Party - "Vorrei dirti di no" di Ester Ashton

Amici delle gatte Buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Party del libro "Vorrei dirti di no" di Ester Ashton, secondo volume della serie The Turner, pubblicato in self il 23 maggio.

La nostra Artemis lo ha letto per noi, andiamo a vedere cosa ne pensa........

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Vorrei dirti di no

Autore: Ester Ashton

Editore: Self publishing

Serie: The Turner

Genere: Romance supsence

Formato: ebook

Prezzo: 3.99€

Data pubblicazione: 23 maggio 2019

Link di acquisto: https://amzn.to/2FgYMvZ


TRAMA:

Baciarla era stato solo il primo passo verso la perdizione. -Max Turner-


La vita di Max Turner, ex agente dell’FBI, è stata segnata dall’omicidio di sua cognata e suo nipote.


La rabbia e i sensi di colpa lo hanno spinto a rinunciare a ciò che lo faceva sentire vivo e al riparo dalla sofferenza.


Ma nonostante siano passati quattro anni da quella scelta Emma è sempre rimasta una costante nella sua mente e nel suo cuore.


Per un brutto scherzo Max la rivede e la passione rimasta sopita nella sua anima si risveglia impetuosa, cancellando gli anni di lontananza.


Ma riuscirà ad accettare l’idea che lei si sia rifatta una vita senza di lui?


RECENSIONE

a cura della nostra Artemis:


Graffianti e docili gattine ho letto per voi “Vorrei dirti di no” di Ester Ashton.


Il libro ci parla di Emma e di Max.


I nostri due protagonisti erano stati insieme cinque anni prima, ma Max, ex FBI, ex S.E.A.L. era troppo preso da un caso che lo riguardava da vicino e personalmente: la cognata e il nipote erano stati barbaramente uccisi e lui stava cercando disperatamente il colpevole di questi efferati omicidi.


La sua pecca era stata quella di non volersi confidare con la sua donna, mancando ad appuntamenti o donandole il minor tempo possibile.

Ad un tratto Max aveva capito che Emma iniziava a soffrire di queste mancanze e prima di coinvolgerla troppo, aveva deciso di troncare la loro relazione.


Emma, distrutta nel profondo del cuore e nell’anima, aveva intrapreso una relazione con Mark, e dopo solo sei mesi aveva accettato di sposarlo.

Ma il loro matrimonio era sempre stato affollato perché Emma non aveva mai smesso di pensare a Max.


I due si ritrovano quando Camille, l’amica fidata di Emma, si rivolge a Max per fargli assumere proprio la protezione dell’amica, vittima di strani e pericolosi incidenti.

Tra i due sono subito scintille, la fiamma mai sopita di entrambi, riprende a crepitare forte e molto calda, nel momento stesso in cui i loro occhi si incrociano dopo cinque lunghissimi anni.


Emma è ancora ferita e diffidente, Max è arrabbiato perché trova una donna cambiata, più forte, più decisa, più determinata, ma quello che lo manda fuori di testa, è che Emma è di un altro uomo.


C’è un intrigo ordito ai danni della protagonista, qualcuno vuole la sua morte e le azioni si intensificano quando la donna viene a conoscenza di scomode verità.


Riuscirà Max a proteggere la donna che ama?

Riuscirà a confessare i sentimenti che prova per lei prima che sia troppo tardi?

Sono risposte che conoscerete solo leggendo questa storia.


Questo è il secondo capitolo di una serie, ma si può leggere benissimo anche senza aver letto il primo, perché ci fa conoscere la storia di un altro fratello Turner.

È una storia narrata con molta introspezione piuttosto che tramite i dialoghi, e, a mio parere, in alcuni punti, un po' troppo ripetitiva e prolissa, anche se a “parlare” sono i nostri protagonisti in prima persona, con i pov alternati.


È una ricerca continua e assidua di giustificazioni per le azioni avvenute nel passato, per quelle cose non dette, per quelle cose lasciate a metà.

È una trama cruda, che tiene il lettore in tensione costante, soprattutto in quella parte in cui la violenza è protagonista indiscussa.


Una cosa che mi ha lasciato molto perplessa è il fatto che sia classificato come “Romance Suspense” ma trasuda passione smodata e irrefrenabile, con amplessi descritti nei minimi dettagli, crudi e selvaggi, un po' in tutto il filone della trama.


Non disdegno gli erotici, anzi li gradisco, ma trovo che a volte forzare o soffermarsi troppo su scene di sesso sia solo un modo per vendere meglio.

Qui i protagonisti non fanno altro che pensare a come mettersi le mani addosso, con relativo eccitamento e descrizione di parti anatomiche che rispondono a questo naturale stato fisico…anche meno direi!


Un altro punto dolente è quello che riguarda l’editing.

Il libro è pieno di errori, in alcuni casi anche abbastanza consistenti.


“Il tempo per interrogarlo e scoprire qualcosa stava per finire, non appena Richardson sarebbe arrivato e gli avessi spiegato ogni cosa lo avrebbe portato via.”

“L’istinto mi suggeriva che stavamo per addentrarci in qualcosa di molto pericoloso e se lei non avrebbe voluto ascoltare i miei consigli, sarebbero stati guai.”

“Separarmi da lei poco prima era stato difficile, tutto il mio essere gridava ancora per tenerla stretta a me, avvolgermi nel suo calore che riusciva a lenire lo strazio che sente il mio cuore. Il suo tocco dolce era stato capace di infiammarmi e sciogliermi allo stesso tempo e l’amore nei suoi occhi, di riportarmi in Paradiso.”


E potrei continuare ancora…


Errori che comunque rendono difficoltosa la fluidità della lettura e lo scorrere della storia.


Un peccato, perché si vede che dietro c’è uno studio accurato, devo darne atto all’autrice, per quello che riguarda la parte dell’intrigo, lo sviluppo dei software, la loro vendita e il ricavato che va invece in mani sbagliate.


È una storia di speranza, di perdono, di seconde possibilità e di rinascita di un amore solo accantonato, in una parte del cuore.







Valutazione di lettura: 😻😻😻








Le Gatte ringraziano Ester Ashton per la copia digitale ricevuta in omaggio.




23 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon