Sara Pelizzari "L'altra metà del cuore" Intervista e Recensione



Amici delle Gatte buon pomeriggio....!

Oggi le Gatte vogliono augurare buon compleanno a Sara Pelizzari, pubblicando la sua intervista, premio della sua vittoria con la #Gattacover, insieme ad un in bocca al lupo per l'uscita del suo ultimo libro " L'altra metà del cuore".




I Libri pubblicati da Sara:




Il nuovissimo "L'altra metà del cuore":


SINOSSI:


Quanti scherzi del destino può sopportare un amore?

E quanto deve essere forte per uscirne indenne?

Luca e Luisa sono legati da una profonda amicizia e da una tragedia che ha sconvolto le loro giovani vite.

Questo primo ostacolo ha rafforzato il loro rapporto, ma saranno abbastanza uniti per affrontare gli imprevisti che la vita metterà sul loro cammino?








RECENSIONE

a cura della nostra Sheila:


Buongiorno gattini, la storia di cui vi voglio parlare oggi è quella tra Luca e Luisa, protagonisti di “L’altra metà del cuore”, ultimo romanzo di Sara Pelizzari, in uscita proprio oggi 31 agosto!


Ho avuto il piacere e la possibilità di leggerlo in anteprima e ora voglio rendervi partecipi delle emozioni che mi ha lasciato!

Luisa e Luca sono due ragazzi che crescono insieme fin da piccoli, e con la sorella di Luca, Stefania, formano un trio indissolubile.

La loro amicizia è veramente unica, ed insieme affrontano il percorso di crescita, con le sfide che si presentano.

La prematura scomparsa di Stefania, mina però la loro serenità, entrambi sono sconvolti, con il cuore a pezzi e vivono di continui sensi di colpa, tutto questo però li unirà ancora di più, decidendo di portare avanti i progetti già programmati in memoria anche di Stefania e dei suoi sogni!

Ma la vita, non sai mai cosa ti riserva, e un altro ostacolo intralcerà il loro cammino solo che questa volta, Luisa cercherà di affrontare tutto da sola, allontanando Luca e tenendolo all’oscuro di tutto.

Questa storia potrebbe tranquillamente essere tratta da una storia vera, talmente è reale e realistica.

La autrice dimostra ancora una volta la sua grande capacità di mettere nero su bianco in maniera molto semplice ed accessibile a tutti, emozioni e sentimenti comuni a ciascuno di noi!

La scrittura è fluida, semplice e genuina, caratteristica particolare di Sara Pelizzari, che al suo quarto romanzo si identifica e stupisce ancora una volta cambiando ancora genere!


Perché dopo essersi messa in gioco con un romanzo verità, tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto, una duologia fantasy, torna con un romanzo rosa molto emozionante e toccante!


Trattando temi importanti, come la perdita e la malattia, ma in maniera molto delicata e del tutto realistica, il libro è scritto sotto forma di Diario, e con il pov unico del personaggio femminile di Luisa!

Ho trovato questa scelta narrativa molto d’impatto, perché aiuta il lettore ad immedesimarsi nella protagonista, e al tempo stesso per me è successo sta una trovata originale!

Consiglio questo romanzo perché permette di entrare in perfetta sintonia con problematiche che sono comunque presenti nella vita di ciascuno di noi e lasciano anche uno spunto di riflessione, come avrei agito io se fosse successo a me?


E questo credo sia un altro aspetto meraviglioso dei romanzi!


A volte fa paura fermarsi a riflettere su certi argomenti, e si cerca di leggere qualcosa che ci faccia fuggire dalla cruda realtà, ma credo sia davvero necessario e piacevole lasciarsi trascinare e fermarsi un po’ a riflettere sugli avvenimenti della vita!





La Duologia fantasy:

"Per l'eternità" e "Io e te contro il destino"


SINOSSI:


Luna è una ragazza all'apparenza come tutte le altre, all'ultimo anno di scuola superiore e perdutamente innamorata del suo ragazzo.

Ma qualcosa sta per cambiare nella sua vita, un evento di cui lei è consapevole, ma che non aspettava tanto presto... Riuscirà Luna a restare la stessa, nonostante tutto?

Federico continuerà ad amarla?

Cosa riserva loro il destino?

Scopritelo tra queste pagine che vi porteranno nel Mondo di Luna, per sognare e amare con lei!



Luna ha scelto e coronato il suo sogno d’amore sposando la sua anima gemella.

Per la giovane copia però le sorprese e gli imprevisti sono dietro l’angolo e la lotta per raggiungere la felicità, che tanto desiderano, sembra non debba avere fine.

Dubbi, sospetti, segreti si insinuano tra le pieghe della vita di Luna, Federico e Lorenzo.

Nel momento più buio per Luna, l’amica di sempre, la dolce Gioia, le starà vicina senza chiedere e giudicare, solo trasmettendole tutto il suo affetto…

Ma il destino, a volte crudele e incomprensibile, sembra divertirsi ostacolando i novelli sposi in ogni modo. Riusciranno a mantenere la promessa fatta quel giorno felice?

Amore, dolore, gioia, amicizia, sofferenza ,sacrifici, magia, incomprensioni accompagneranno fino alla fine Luna, Federico e Lorenzo, in un susseguirsi di emozioni e colpi di scena!



Il romanzo verità: "Delitto "quasi" perfetto"






La storia raccontata in questo breve romanzo è liberamente tratta ed ispirata ad un fatto di cronaca.


Nel libro, fortemente voluto dalle sorelle di Giuseppe Ghirardini, racconto ciò che è accaduto condendo il tutto con una buona dose di fantasia.










INTERVISTA:



1) Hai voglia di parlarci un po di te? Chi è Sara?

Sono la mamma orgogliosa di una ragazza di 21 anni e di un ometto di 12, con un amore infinito per la lettura e la scrittura. Lavoro, curo la mia casa e seguo i miei figli che adoro.

E poi, quando tutto è a posto, o quasi, mi rifugio nel mio angolo di paradiso, con un buon libro o con la penna in mano e pagine bianche che aspettano di essere riempite di sogni ed emozioni.

2) Il tuo approccio alla lettura è cambiato dopo aver pubblicato i tuoi romanzi?

In un certo senso direi di si, ho un occhio più critico, senza volerlo vedo refusi o piccoli errori, oppure penso a come avrei impostato io la storia.

A volte mi addormento con il libro in mano (la sera la stanchezza della giornata a volte soffoca anche il romanzo più emozionante) e continuo la storia che sto leggendo nella mia testa…






3) Parliamo di Sara lettrice, quale genere leggi abitualmente? e quale invece non sei solita leggere?


Leggo tutti i generi, non ne escludo nessuno.

Diciamo che non amo gli erotici se sono troppo “spinti”, se non c’è una storia emozionante che lo arricchisce di solito mi annoio…

4) Cosa sognavi di diventare da bambina?

Prova a indovinare….

Sognavo di diventare una scrittrice e di vedere i miei libri esposti nelle librerie…

5) Cosa sogni invece ora che sei grande?

Felicità e salute per gli amori grandi della mia vita, e poi esattamente quello che sognavo da bambina…





6) Come si evince dai tuoi romanzi ti sei cimentata in diversi generi. Da dove nasce questa scelta?

E se ti dicessi che non è una scelta?

Non so se sia giusto o sbagliato, ma io non scelgo che genere scrivere, la trama nasce nella mia testa, io mi appunto i momenti salienti, ma poi mi lascio trascinare e non penso a nulla se non a scrivere quello che voglio comunicare.

“Delitto “quasi” perfetto” è l’eccezione, dato che conoscevo il genere già prima di scriverlo.


7) Da dove nasce la tua passione per la scrittura? cosa o chi ti ha spinta a pubblicare il tuo primo romanzo?

La mia passione per la scrittura nasce con me, da bambina inventavo storie per bambini, con una mia amica che invece faceva le illustrazioni.

Poi le “cose della vita”, mi hanno portata verso altre strade, sono diventata mamma e il mio sogno era sempre lì, chiuso in quel cassetto, che aspettava il momento giusto per uscire.

E fortunatamente compiuti i quarant’anni ho deciso che era ora di soffocare quella timidezza, di superare le paure e provarci.

Così è arrivato “Per l’eternità”.





8 ) Quale dei tuoi personaggi femminili ti rappresenta di più?

Tutti, in ognuna di loro c’è un po’ di me, ma nessuna è totalmente Sara.

9) Scriveresti mai un romanzo a 4 mani? Se si che tipo di romanzo vorresti scrivere e con chi? Se no perché?

Fino a poco tempo fa avrei risposto di no, ora ti dico che forse lo farei, e non è detto che non ci sia già qualcosa nell’aria…

Con chi è per ora “top secret”, anche per scaramanzia, non c’è ancora nulla di sicuro, solo un piccolo progetto, ma si vedrà…

10) Per concludere, parliamo del futuro. Hai già dei progetti? Cosa "bolle in pentola"? Svela un tuo segreto alla Gatte!

Beh, c’è già un nuovo quaderno, una nuova storia abbozzata e pronta per essere raccontata.

Un’altra piccola parte di me pronta a prendere il volo…

Ma con calma, io non sono “un’autrice” da 3/4 romanzi all’anno, la storia devo sentirla dentro e poi la scrivo con i miei tempi.

Mi piace coccolarla, gustarmela, prima di regalarla a chi la vorrà leggere…

Sono una “mamma chioccia” anche con i miei romanzi!!!







Eccoci arrivate al termine di questa intervista, le Gatte ringraziano Sara Pelizzari per la sua disponibilità, rinnovando gli auguri per tutto...,!

E a voi cari lettori non ci resta che augurarvi buona lettura, restate sintonizzati con noi nei prossimi giorni molte novità e consigli!







20 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon