Review Tour - "Cerco te" di Samy P.

Amici delle gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Tour dedicato al nuovo libro di Samy P., "Cerco te", terzo volume autoconclusivo della serie Chicago Nigth Lovers.

Lo ha letto per noi la nostra Artemis, andiamo a leggere cosa ne pensa......

SCHEDA LIBRO:

Titolo: Cerco Te

Autore: Samy P.

Editore: Self publishing

Serie: Chicago nigth lovers

Formato: Ebook

Prezzo: 2,99€

Data pubblicazione: 30 maggio 2019

Link di acquisto: https://amzn.to/2W35evS


SINOSSI:


Cosa c’è di più fastidioso che sorprendere un ladro nella tua suite, nel cuore della notte, soprattutto quando la tua serata aveva preso una piega piuttosto “piacevole”?

È quello che accade a Conrad Hartwick, magnate dell’industria della carne e proprietario di un immenso ranch in Montana che, dopo aver tentato invano di bloccare l’intruso, chiama la polizia.

Ma quando sul posto arriva l’agente Rebecca Butler, Hart si rende conto che le sorprese per lui non sono affatto terminate: la donna che si trova davanti assomiglia più a una bomba sexy che a un agente di polizia, e il loro incontro è fin dai primi istanti letteralmente esplosivo.

Tra arroganti cowboy, nativi d’America e bellissimi Mustang, riuscirà Rebecca a resistere al fascino selvaggio di Hart oppure proverà a cercare dentro di sé chi è veramente, a comprenderlo e soprattutto ad accettarlo?

Perché questa è forse la sfida più difficile: accettarsi e capire che a volte, quello che si vuole davvero, è in realtà quello che si è sempre combattuto.


RECENSIONE

a cura della nostra Artemis:



Graffianti e docili gattine, ho letto per voi il nuovo capitolo della Chicago Night Lovers.


Non avevo avuto il piacere di leggere i capitoli precedenti, pur avendoli nel mio kindle, ma è una storia autoconclusiva, che fa sì, riferimenti a quelle precedenti, in cui troviamo i protagonisti ad interagire, ma la trama si svolge e si capisce anche se letta da sola.


In questo capitolo ci vengono presentati il Montana, i Cowboy, i Mustang, la vastità del paesaggio a perdita d’occhio, la riserva dei Nativi e loro due, i nostri protagonisti, Rebecca Butler e Conrad Hartwick.


Rebecca, una detective del diciottesimo distretto di Chicago, conosce Hart nella suite di un albergo, quando l’uomo subisce un furto nel cuore della notte.

Da subito tra di loro si sprigionano scintille, Hart è arrogante e sfacciato, ma è altrettanto pieno di fascino irresistibile.

Un cowboy atipico per quello che mi riguarda, un uomo con tatuaggi e piercing, ma selvaggio quel tanto che basta. Rebecca dal canto suo è una ragazza che ha sofferto e che ha chiuso il suo cuore sotto chiave proprio per la paura di soffrire ancora, ma Hart, quando capisce di essersi innamorato di lei, è determinato a trovare la chiave per aprire quel lucchetto e farle capire che nella vita esiste anche la felicità.

“Rimarremmo in contatto, signor Hartwick. Se ci sono novità, le faremo sapere. Anche lei, ci tenga aggiornati nel caso ci siano dei cambiamenti” gli dice Paul. “Sì, grazie.” Sorride con calore a lui e poi mi guarda a lungo, per qualche istante. “E, Rebecca…” “Reb” gli dico io, mossa da un improvviso e fastidioso accesso di buonismo. Già, perché quando lo vedo inarcare un sopracciglio e farmi un sorriso sornione mi pento immediatamente dell’eccessiva confidenza che gli ho appena dato. “Reb? Interessante, mi piace” mormora beffardo. “A proposito, visto che ho il tuo biglietto da visita e i tuoi contatti, Reb, magari la prossima volta che tornerò in città, sai com’è…potremmo vederci. Che ne dici? Potremmo riprendere quel certo discorso lasciato in sospeso in una sede più opportuna.” “Dico che sarebbe meglio di no” gli rispondo tagliente. “Per te, forse.” “Per me?” Aggrotto la fronte, curiosa. “Certo. Perché sai benissimo che se tu passassi del tempo con me perderesti la testa” mi provoca. “E so bene che perdere il controllo non è una cosa che ami particolarmente. Vero?” Serro le labbra, inviperita. “Addio, Hart. Buon rientro in Montana.”

Ho apprezzato il fatto che è una trama corale, dove oltre ai protagonisti, ci vengono descritti amici fidati e una famiglia presente e molto amorevole.

Ho amato Rita, la nonna, la colonna portante della famiglia, la donna che vede e capisce tutto e che elargisce consigli indispensabili.

Ho amato Paul, quel collega che è una spalla su cui appoggiarsi sempre, un punto di riferimento in un lavoro duro, che forse poco si addice ad una donna, ma Reb è forte e risoluta, ama il suo lavoro e lo sa svolgere al meglio con passione e dedizione.


E questo è uno degli ostacoli che si presenteranno nel cammino verso il lieto fine dei nostri due protagonisti.


C’è anche un intrigo sotto, qualcuno che trama alle spalle di Hart, perché vuole mettere le mani sul suo ranch e sulla ricchezza che esso comporta e nasconde.

Ma chi è che ordisce alle sue spalle?


La protagonista è stata molto brava a celarne l’identità, il lettore trova vari indizi nelle righe del libro, ma le piste sono diverse e il possibile colpevole sembra sempre chi in realtà non è…


ATTENZIONE SPOILER…(anche in questo caso, non è il maggiordomo!!!) Ahahahahaha!

Ho apprezzato la caratterizzazione di entrambi i protagonisti, i dialoghi sono sempre frizzanti, vivaci e pieni di battibecchi con botta e risposta al vetriolo.

La chimica che si sprigiona tra di loro, crepita dalle pagine aiutata dal fatto che la narrazione avviene tramite i pov di entrambi.

“Detective Butler, allora hai memorizzato il mio numero, ma quale onore!” esclama lui dall’altra parte. “Visto che non hai risposto al mio messaggio temevo che non lo avessi fatto.” “È la pedina centrale di un caso che sto seguendo” minimizzo. “Mi dica pure.” “Wow, non ci eravamo mai parlati al telefono…ti ha mai detto nessuno che hai una voce da…hai presente quei numeri telefonici che chiami quando ti senti solo?” “Immagino che lei li conosca bene, se ne parla così” ribatto. “Deduco che ne faccia uso spesso.” “Naaa, le linee erotiche non ganno per me” mi risponde sornione. “Io preferisco il contatto. Fisico, carnale e…profondo. Mi piace molto di più.” Mi metto la mano davanti alla bocca e mi mordo le dita per non mandarlo direttamente a quel paese. Dall’altra parte lo sento ridere piano e questo non fa che indispettirmi ancora di più. “Ma…non avevamo abolito i formalismi, io e te?” insiste, in tono provocatorio. “Avanti, Reb. Non essere così altezzosa.” Inspiro più volte, per ritrovare la calma, ma Aaron ride sempre di più e mi rende le cose estremamente difficili. Con le dita segna il risultato di due a zero per lui e a questo punto non posso fare a meno di mostrrgli il medio. “Preferisci che ti chiami Detective Butler, forse?” insiste Hart, dall’altra parte. “In effetti lo trovo anch’io più eccitante, hai ragione.” “Smettila, ora basta” sibilo io. “Sto aspettando, avanti.” “Aspettando cosa?” “Il motivo della telefonata, signor Hartwick.” “Dio, fantastico questo chiamarci signore e detective tra di noi…confesso che le immagini che scatena questa cosa nella mia mente sono piuttosto…come posso dire? Oltre?”

Le scene di sesso sono calde e a volte con un linguaggio scurrile, ma ci sta tutto, perfettamente in linea con un uomo che è impetuoso, un po' rozzo e a volte scorbutico, ma che quando innamorato si concede al cento per cento alla sua donna.


Una cosa che mi ha lasciato un po' perplessa è alla fine, quando erano tutti preoccupati dal fatto che il lieto fine non fosse ancora avvenuto e non pensavano minimamente alla tragedia che invece era appena accaduta…ma questo è solo un mio pensiero.


La lettura comunque scorre veloce, grazie anche ad un ottimo editing che non fa trovare errori o refusi di sorta.

Si capisce anche che dietro c’è uno studio accurato, soprattutto per quello che riguarda la storia dei Nativi Americani e della loro difficoltà di integrazione in alcuni stati.


Quindi, tirando le somme, è una storia che va letta, piacevole e sensuale, e che ci fa volare con la fantasia in luoghi da favola…perché “Manzo a cavallo batte fighetto su quattro ruote uno a zero!” come dice sempre Paul.



Alla prossima!

Valutazione di lettura: 😻😻😻😻








Le Gatte ringraziano Samy P. per la copia digitale ricevuta in omaggio.



28 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon