Review Party - "Volevo essere Csaba" di Rossana Lozzio

Amici delle Gatte la nostra Birba oggi ci parla del libro "Volevo essere Csaba" di Rossana Lozzio, pubblicato da Little black dress il 2 aprile.

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Volevo essere Csaba

Autore: Rossana Lozzio

Editore: Little Black Dress

Genere: Romance

Pagine: 218

Formato: ebook

Prezzo: 3,99€

Data di pubblicazione: 2 aprile 2020

TRAMA:

Eleonora è una giovane di venticinque anni, vergine per scelta e diversa dalla maggior parte delle sue coetanee: se da un lato ne è fiera, dall’altro si sente un brutto anatroccolo e vorrebbe tanto trasformarsi in cigno, ma non in un cigno qualunque bensì nel suo mito per eccellenza: Csaba dalla Zorza.

Eleonora fa la commessa ed è innamorata di Mattia, affascinante proprietario di Charming, la catena di negozi di abbigliamento dove lavora anche Eleonora, però lui non sembra accorgersi di lei.

Così Eleonora decide di frequentare un corso di Bon Ton e incontra Raffaele, che sembra prenderla fin da subito in antipatia.


È grazie all’incontro con Milo, il fratello più giovane di Raffaele, che le cose cominciano a cambiare... grazie ai suoi consigli il brutto anatroccolo si trasformerà in cigno?


RECENSIONE

a cura della nostra Birba:


Micini e micine, ognuno di noi da giovani ha avuto un mito, una persona cui ispirarsi, una persona da imitare; quello di Eleonora è Csaba e per emularla nel miglior modo possibile si iscrive ad un corso di bon ton.


Si sente un brutto anatroccolo, non all'altezza dei suoi compagni di corso, soprattutto durante la lezione del professor Raffaele Saviani che più di ogni altro la mette a disagio.


L'improvviso incidente di Raffaele la porta a frequentarlo più approfonditamente, in ospedale prima e a casa durante la riabilitazione dopo, nonché ad incontrare e stringere una forte amicizia con il fratello di Raffaele: Milo (un personaggio adorabile che ho apprezzato moltissimo).


Ed è proprio con l'aiuto di Milo che Eleonora si trasforma in un meraviglioso cigno, ma riuscirà a capire qual'è il vero amore e sopratutto a riconoscerlo in chi le è accanto?


La trama del libro è originale ma i dialoghi, molto lunghi e con troppe frasi secondarie, mi hanno fatto perdere più volte il filo del discorso rendendomi la lettura decisamente ostica.

Altra conseguenza di questo tipo di scrittura è quello di perdersi con la punteggiatura, cosa che purtroppo accade più spesso di quanto avrei voluto.

Verso la fine del libro inoltre, il racconto accelera improvvisamente a seguito di un colpo di scena che porta ad una veloce conclusione delle vicende dei protagonisti, una delle conseguenze di questo artificio narrativo è la vanificazione della prima notte d'amore con l'uomo della sua vita (cui la protagonista ha dato molta importanza durante tutto il romanzo).


Anche la narrazione della notte stessa, poco dettagliata e superficiale, mi ha deluso per la scarsa importanza che anche l'autrice sembra aver riservato a questo punto fondamentale su cui la protagonista ha giustamente puntato per portare avanti le sue scelte.


E' un libro che rileggerei?

Francamente non lo so, malgrado la trama sia interessante non sembra essere stata sfruttata e approfondita al meglio.



Un abbraccio (virtuale), la vostra Birba


Valutazione di lettura: 😻😻😻





Le Gatte ringraziano la Little Black Dress per la copia digitale e il materiale del libri ricevuto in omaggio.


19 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon