Review Party - "Sorrow and Absolution" di Teresa Greco

Amici delle Gatte buongiorno.

partecipiamo oggi al Review party dedicato al libro “Sorrow and Absolution” di Teresa Greco, secondo volume della dilogia Sorrow, pubblicato in self.

La nostra Artemis lo ha letto per noi, andiamo a vedere cosa ne pensa......

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Sorrow and absolution

Autore: Teresa Greco

Editore: self publishing

Dilogia: Sorrow

Formato: ebook - cartaceo

Prezzo: 2,99€ - 14,56€

Data di pubblicazione: giugno 2019

Link di acquisto: https://amzn.to/2Ysozsj


SINOSSI:

Mi chiamo Drake Sullivan e un tempo il mio nome era sinonimo di successo, soldi e gloria.


Ero il padrone delle passerelle, un modello che aveva sempre gli occhi di tutti puntati addosso.


L’obiettivo mi amava e io lo provocavo, lo ricambiavo.


Poi è arrivato il giorno in cui ho annientato il demone del mio passato… e da allora mi sono allontanato dalla mia famiglia e dal mondo della moda.

Vivienne Foster ha scelto di seguirmi, nonostante fossi ancora un uomo spezzato e pieno di rabbia.


Da quando abbiamo preso quell’autobus, molte cose sono cambiate.


Ho dovuto reinventare tutto ciò che ero abituato ad essere, e insieme ci siamo trasferiti in un anonimo paesino nella contea del Derbyshire dove il mio nome risulta ignoto.

La vita da fuggitivi è stimolante e infelice allo stesso tempo, ma di certo non poteva essere eterna.

Basta solo incrociare la strada con la persona sbagliata, e ogni stabilità crolla.


Arriva il momento in cui il karma comincia a muoversi anche contro di te e tu non puoi fare nulla per contrastarlo.

Ed è a quel punto che trovi l’inferno: un posto dove non c’è libertà, un posto dove ti sembra di poter soffocare, un posto dove devi fronteggiare la feccia umana e cercare di sopravvivere.


E mentre ti sforzi di risalire gli inferi, convivi con la consapevolezza di non poter avere nemmeno la tua compagna accanto.

Sono da solo, a fare i conti con ciò che ho fatto e con la mia identità piena di ombre. Mi chiedo se è davvero questa la fine. Mi chiedo se l’amore è quella mano tesa che potrebbe afferrarmi e strapparmi via da qui, prima di essere ancorato al fondo.



RECENSIONE

a cura della nostra Artemis:

Graffianti e docili gattine eccomi di nuovo a voi con il secondo capitolo della dilogia di Teresa Greco.


Ovviamente anche in questo capitolo i nostri protagonisti sono Drake Sullivan e Vivienne Foster.


Sono fuggitivi e li ritroviamo in un paesino sperduto e sconosciuto dell’Inghilterra.


Fino ad un certo punto mantengono un basso profilo: Vivienne ha trovato lavoro da un parrucchiere, mentre Drake lavora come cameriere in un pub.

Il loro legame si rafforza sempre di più, il loro amore cresce, anche se Drake ha tanti dubbi; ha paura di aver coinvolto troppo Vivienne nella sua follia, e ad un certo punto cerca di allontanarla da sé, lasciandola.

Ma si sa che se l’amore è vero e forte, non può che trionfare.

Comunque, riusciranno i nostri protagonisti a vivere una vita tranquilla in quel luogo che hanno scelto per la loro fuga?

Ovviamente no, altrimenti la storia si sarebbe conclusa nel giro di una manciata di pagine…ma io non vi racconto altro.

Quando mi viene chiesto di fare una recensione per il blog, la prima cosa che escludo è il mio parere personale.

Mi spiego meglio: non valuto mai in base al fatto che il libro sia piaciuto a me o no, perché a me non sono piaciuti libri che molti altri hanno acclamato come capolavori e viceversa a me sono piaciuti tanto libri, che altri hanno snobbato.

Quindi, quando devo recensire un libro mi baso sempre sul modo di scrivere, che secondo me è quello che fa arrivare la trama al lettore, è quello che fa provare empatia con i personaggi, che ti fa vivere in prima persona quello che i protagonisti provano sulla loro pelle.


Ho fatto questa premessa per cercare di spiegarvi meglio che cosa penso di questa lettura.


Come per il primo purtroppo, anche in questo secondo capitolo la scrittura non mi è arrivata, non ho provato feeling con i protagonisti, sono stata spettatrice esterna delle loro avventure.

All’inizio ho fatto veramente fatica ad andare avanti, e vi confesso che se non avessi dovuto leggerlo per il blog, lo avrei lasciato lì…e avrei fatto un grosso errore.


Anche se probabilmente non sono in sintonia con l’autrice, questo secondo libro è pieno di particolari, di dettagli che ne arricchiscono la trama.


All’inizio non concordavo con alcune scelte stilistiche dell’autrice, soprattutto sul fatto che Vivienne e Drake avessero mantenuto i loro veri nomi, la trovavo un po' una contraddizione e un’assurdità, ma non essendo io né beta, né tanto meno editor, ho cercato di sorvolare e ovviamente c’è un perché concreto a questo, che si scopre solo andando avanti con la lettura.


Si è rivelata una trama originale, che mette in evidenza, ai più, un mondo sconosciuto, quello della vita in un carcere.


Indubbiamente l’autrice si è documentata perché i dialoghi e le dinamiche che si creano, sono descritti con cognizione di causa.

Non mancano le scene di sesso che però non sono mai volgari, risultando invece passionali e ardenti.

Ho apprezzato il fatto che l’autrice abbia messo in evidenza i rapporti con le rispettive famiglie, facendo diventare questa una trama corale, con tanti “attori” non protagonisti, ma fondamentali.


Anche per quello che riguarda l’editing, qui va sicuramente meglio, non ho trovato errori né refusi, quindi la lettura scorre via senza intoppi.


In conclusione, questo capitolo mi è piaciuto più del primo, ma vanno letti entrambi per capirne bene la storia.






Valutazione di lettura: 😻😻😻😻









Le Gatte ringraziano Teresa Greco per la copia digitale ricevuta in omaggio.


0 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon