Review Party-"Guidami al tuo cuore" di Maria Rita Russo


Amici delle gatte buon pomeriggio, partecipiamo oggi con molto piacere al Review Party di un romanzo storico, dal titolo "Guidami nel tuo cuore" di Maria Rita Russo. La nostra Bizet lo ha letto per noi leggiamo insieme di seguito cosa ne pensa....!


SINOSSI:


La Serenissima, 1699.

Cassandra Quintavalle ha da poco debuttato in società, anche se non era esattamente il suo sogno nel cassetto.


I suoi genitori sembrano intenti a trovarle un marito, ma lei non ne vuol sapere.


L’unica cosa che l’appassiona vivamente sono l’amore per i libri, la passione per la scrittura e uno spiccato senso di indipendenza.


Leonardo Valier è un futuro conte, appena rientrato a Venezia, dopo aver valorosamente combattuto la guerra in Morea.


Il suo unico obiettivo è quello di godersi la vita e i piaceri carnali, spassandosela con donne sposate. Entrambi rifuggono l’amore, ma Galeotto fu il loro luogo d’incontro.


Il fascino che Leonardo nutre per Cassandra è fulmineo, e in parte dovuto al suo carattere ribelle. Cassandra, invece, lo crede un mascalzone e non vuole più avere niente a che fare con lui.


Pian piano, però, quei sentimenti dapprima sepolti cominciano a fare capolino in maniera evidente.

Il gioco sembra ormai fatto.

Ma come reagirà Cassandra quando scoprirà che il matrimonio era già stato deciso a sua insaputa, e che Leonardo l’aveva attratta in un tenero, dolce inganno?




Recensione

a cura della nostra Bizet:


Cassandra Quintavalle ha da poco debuttato in società e nonostante sia ancora spaesata e incerta del suo futuro, ha un'unica certezza.


Diventare una donna emancipata, scrivendo romanzi di suo pugno.


Non è esattamente ciò che desiderano i suoi genitori, desiderosi di trovarle un partito adatto al suo rango.

La sua spiccata voglia di indipendenza andrà a scontrarsi con la realtà in cui si trova, ma sarà proprio la passione per i libri a farle incontrare l’uomo predestinato.

Leonardo Valier, futuro conte, appena rientrato a Venezia, dopo aver valorosamente combattuto la guerra in Morea.

D’altro canto anche per lui non è certo la sua prima aspirazione, trovare una moglie, nonostante l’insistenza del padre a cercarla.

I due s’incontreranno per la prima volta in una biblioteca, a casa d’invitati, e per Leonardo sarà una attrazione fulminea, affascinato dal suo carattere ribelle.

Non corrisposto esattamente da Cassandra, che invece lo crede un mascalzone e non vuole più avere niente a che fare con lui.

Pian piano, però, quei sentimenti dapprima sepolti cominciano a fare capolino in maniera evidente.

Il gioco sembra ormai fatto.

Ma come reagirà Cassandra quando scoprirà che il matrimonio era già stato deciso a sua insaputa, e che Leonardo l’aveva attratta in un tenero, dolce inganno?



«Sei una piccola tentatrice, lo sai? Adesso ammetti che mi vuoi?» continuò lui, resistendo all’impulso di baciarla. Cassandre scosse la testa, non volendo dargliela vinta, sebbene agognasse il suo tocco. Leonardo si scostò un poco e inarcò un sopracciglio. «Allora, temo di non poterti accontentare.» «Non è giusto!» rispose lei, puntando i piedi. «Dimmi che mi desideri quanto ti desidero io e ti darò un bacio.» Si sfidarono con gli occhi, ma stavolta Cassandra sapeva di aver perso. «Voglio che mi baci...»

Ho adorato il romanzo fin dalle prime pagine.

La scrittura è fluida, semplice, e protagonisti sono descritti bene, come le loro personalità.

Si nota fin da subito che entrambi hanno un forte senso d’indipendenza e testardaggine.

Leonardo, con i suo modo affabili e affascinati conquisterà, non con poche difficoltà, la bella ribelle Cassandra.

Quest’ultima abbatterà con difficoltà il suo muro di diffidenza, ma che purtroppo avrà poca durata non appena scopre che tutto era stato già concordato, poiché il suo orgoglio non permetterà un affrontò di tale gravità.

Vane saranno le spiegazioni di Leonardo che, anch’esso orgoglioso accetterà il suo rifiuto e testardamente entrambi rifiuteranno di trovare insieme un ponte di pace.

Ma l’amore che entrambi provano sarà più forte di qualsiasi altro sentimento e, tra pretendenti che scateneranno le gelosie di entrambi, contratti d’onere e vendette, verremo trasportati in una storia avvincente che ci trasporterà per tutta la lettura. L’unico appunto è che avrei preferito un cattivo più deciso e più presente, così che avesse maggiore importanza e intensità nel momento opportuno.




Buona lettura Bizet


Valutazione di lettura ⭐⭐⭐⭐











Calendario tappe del Review Party



21 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon