Review Party - "Corrispondenza Imperfetta" di Laura Nottari

Amici delle Gatte buongiorno.

Siamo felici oggi di partecipare al Review Party del libro pubblicato dalla Dri Editore, "Corrispondenza Imperfetta" Di Laura Nottari.

Le nostre Bizet e Luna lo hanno letto per noi, andiamo a leggere cosa ne pensano......

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Corrispondenza imperfetta

Autore: Laura Nottari Editore: Dri Editore Genere: Regency Formati disponibili: ebook / cartaceo

Prezzo: 2.99 € / 12.99 €

Data di pubblicazione: 8 aprile 2019


SINOSSI:

Sidmouth, Devonshire estate 1828 Venti anni di differenza, ceti sociali così diversi da far sembrare impossibile e inopportuno il sentimento che la giovane Edith Ellis proverà per lord Esmond, conte di Rovington.


Una passione accesa dal primo incontro di sguardi e alimentata da una risonanza, un accordo che nessuno dei due, nonostante tutto, può negare di udire.

Se nemmeno i reciproci passati legati a doppio filo, gli errori, le imperfezioni e un’impossibile redenzione riescono a dividere due anime destinate a divenire una, cos’altro potrebbe mai impedir loro di rimanere unite?

Lontano da Londra, dai rigidi fili del ton, tra le scogliere, il mare e la natura del Devonshire, il maniero di Greyville è pronto ad accogliere i suoi ospiti.

“A proposito” disse Esmond accostandosi al suo fianco “gradirei incontrarvi di nuovo, insieme a vostra sorella. Stavolta senza Shakespeare di mezzo.”



RECENSIONE

a cura della nostra Luna:



Inizio col dirvi che scrivo questa recensione con il sorriso sulle labbra.


Sono rimasta totalmente affascinata, e sorpresa, da questa lettura.

In questo caso, sono stata anche fortunata e ve ne spiego le ragioni: avendo avuto la possibilità di leggerlo in anteprima non sono stata condizionata in nessun modo da feedback altrui, non solo, non era una lettura a me “destinata” (raramente leggo Regency), difatti non avevo neppure letto la sinossi.


Invece, eccomi qui a raccontarvi delle miei impressioni su questo romanzo.

Sin dalle prime pagine mi sono ritrovata completamente coinvolta dal carattere ben descritto dei personaggi.

Ognuno di loro ha saputo rendere questa storia ricca di avvenimenti che hanno reso incalzante e mai noiosa la lettura.

La protagonista femminile è Ediht Ellis, una donna di soli vent’anni reputata ai tempi non più giovane per poter ambire ad un matrimonio, tanto meno a qualcuno che la corteggiasse.

Motivo per cui lei decide di trincerarsi dietro una corazza fatta di scrittura e solitudine.

Determinata a nascondersi dal mondo, lasciando spazio alla bellezza e alla giovinezza di sua sorella Annabelle.

Edith fragile, e forte.


È stato un personaggio che ho apprezzato tantissimo, non poteva essere che lei, l’unica a scalfire la rigidità di un altro personaggio un po’ enigmatico, decisamente imponente e burbero, allo stesso tempo vulnerabile di fronte ai suoi errori.


Nonostante il suo difetto fisico, Esmond Rovington è il vero protagonista, quando entra in scena lui, l’atmosfera cambia.

L’ambientazione sofisticata, e le rigide etichette del ton non sono comunque in grado di alleggerire l’aria che si carica di tensione emotiva e non solo…

Es è un uomo da scoprire.

Arguto, ironico, ma colmo di rimorsi, e sensi di colpa, nonostante i suoi sforzi, non riesce a fare da solo quel passo in più che può in qualche modo “salvarlo”. Ho amato i loro dialoghi, intensi, non sempre sottintesi, avvincenti. (quando mangerete una caramella dopo aver letto questo libro, non sarà più lo stesso! 😉 )

… ” Avanti Eliss descrivete… … la storia della caramella, del suo sapore, del descrivere ciò che si sente… Fatemi capire che quello che ho visto in voi è vero, oppure devo credere che siete brava solo a fare la morale agli altri?” Come poteva tirarsi indietro di fronte a una richiesta come quella? “Profuma di zucchero brunito” disse, “e burro” “descrivete Ellis” “Pervade i sensi” cominciò. Poi però, masticò ancora e mandò giù “arriva la consistenza. Morbida… no, è porosa, porosa e soffice. È intrisa di miele, e a ogni morso questo riempie la bocca. Aromatico… Si avverte sulla punta della lingua il sapore il sapore Del pan di spagna e alla fine più niente. Rimangono solo le labbra appiccicose e dolci. Rimane la voglia di mangiarne altra e altra, fine a starne male.” La stava fissando, il viso portatore di un’espressione in bilico tra lo sconcerto, la rivelazione e qualcos’altro. Esmod deglutì, saggiò le labbra e sorrise appena. “Penso di aver appena fatto l’amore con voi. Platonicamente, s’intende.” …

Questo piccolo estratto, unicamente per sottolineare la capacità che l’autrice possiede nel descrivere le sensazioni, in più occasione è riuscita a rapire tutti i miei sensi. Un romanzo romantico, passionale, avvincente.


L’amore descritto, ha il profumo di libertà e riscatto.

Un buon libro che tiene con il fiato sospeso e qualche lacrima che non si riesce a trattenere, Corrispondenza imperfetta è anche questo.

Ne consiglio la lettura anche a chi non ha mai letto un Regency, sarebbe un buon modo per avvicinarsi a questo genere di lettura.

“Il solo guardarvi mi fa male. Ferisce cuore e anima” disse a bassa voce. “Perché?” tremava nonostante il sole scottasse la pelle. “Perché il mondo è ingiusto e il fato ha un grottesco senso dell’ironia.”







Valutazione di lettura: 😻😻😻😻😻









RECENSIONE

a cura della nostra Bizet:


Ciao a tutti!

Oggi torneremo indietro nel tempo, precisamente nell’ottocento dell’ affascinante Londra.

Il commodoro Lord Esmond, quinto conte di Rovington è un uomo adulto sulla quarantina e deciso a vivere la sua vita in pace e tranquillità, dopo anni al servizio della marina.


Proprio per questo decide di trasferirsi in estate in una sua residenza di campagna col figlio ormai adulto.

Per sua sfortuna, la sorella e duchessa ha altri progetti per lui e fa sì che la sua residenza sia un luogo di festa per i vicini della zona.

Edith Ellis, insieme alla sorella minore, saranno, infatti, due delle invitate alla festa e la cosa sorprenderà non poco la ragazza. Edith ha solo ventitré anni, ma ha già subito parecchi traumi nella sua vita.

La morte dei suoi genitori e la povertà che portò a seguire e, non ultima meno importante, ferità da colui che pensava l’amasse che la porterà a fuggire da Londra.

Il suo unico obbiettivo e quello di far felice la sorella, più giovane di lei di qualche anno, dall’animo ancora ingenuo e superficiale.

L’incontro tra i due non lascerà Esmond indifferente, tanto da insistere affinché le due donne vengano a vivere nella sua residenza, dando a Edith la possibilità di lavorare per lui come scriba.

La storia è fin da subito intrigante e porta dall’inizio fino alla fine a domandarti cosa l’uomo nasconda del suo passato che sembra essere collegato con le Ellis. Ho amato il sottile amoreggiare tra i due, l’iniziale attrazione che sembra aumentare sempre di più fino a diventare amore.

Nonostante l’uomo sia parecchio più grande di lei, nel romanzo non è pesato, anzi il suo carisma è palpabile rendendolo così affascinante.


A ogni capitolo finito, mi veniva voglia di continuare, poiché il romanzo è al quanto completo dal punto di vista ironico, amore e intrigo. Non ho gradito particolarmente com’è stato ideato dall’ultimo capitolo al prologo, ma diciamo che per lo più è un gusto personale.


Per il resto l’ho trovato un romanzo incantevole, da leggere.





Valutazione di lettura: 😻😻😻😻







Le Gatte ringraziano la Dri Editore e Laura Nottari, per la copia digitale e il materiale, che hanno ricevuto, in omaggio.


12 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon