"Nella mente del serial Killer" di Mike Omer

Amici delle gatte buongiorno.

La nostra Minou ha avuto il piacere di leggere in anteprima il libro di Mike Omer, "Nella mente del serial Killer, pubblicato oggi dalla Newton Compton editori.

Curiosi di leggere cosa ne pensa.......

TRAMA:


A Chicago sono state ritrovate due donne, prima strangolate, poi imbalsamate e infine messe in posa come se fossero ancora vive.


Si tratta di scene talmente raccapriccianti che l’FBI corre in aiuto della polizia locale e interviene, convocando immediatamente la psicologa forense Zoe Bentley.


Lavorerà in coppia con l’agente speciale Tatum Gray, un cane sciolto impulsivo e con scarsissimo rispetto per le regole.


Non potrebbe andare peggio per Zoe, che invece è rigorosa e organizzata.

Ma nonostante le differenze, dovranno fare di tutto per calarsi insieme nei meandri più oscuri della mente dell’assassino, cercando di studiarne le fantasie più perverse.

In caso contrario, altre donne moriranno.

Quando però, durante lo svolgimento delle indagini, affiora un indizio che collega in modo inquietante quegli omicidi all’infanzia di Zoe, il cacciatore potrebbe diventare improvvisamente preda…

Un perverso assassino Una scia di cadaveri imbalsamati Il primo caso per la psicologa forense Zoe Bentley


RECENSIONE

a cura della nostra Minou:


Buongiorno micini!


Oggi vi parlerò di un libro che ho letto per voi in anteprima, “Nella mente del serial killer” di Mike Omer, edito Newton Compton editori.


Una storia che mi ha travolto e rapita totalmente, facendomi perdere ore di sonno tra ansie e palpitazioni.


Venite con me a scoprire questo meraviglioso e affascinante thriller…

Oggi ci troviamo a Chicago, è qui che ha inizio la nostra vicenda, dove i corpi di due donne vengono ritrovati in circostanze raccapriccianti.

Dopo essere state strangolate, abusate e imbalsamate, le vittime vengono rinvenute in luoghi pubblici e messe in posa come se fossero ancora vive.

L’FBI decide così di intervenire mandando rinforzi alla polizia locale e affidando il lavoro all’agente speciale Tatum Grey, un uomo impulsivo e poco incline a seguire le regole, e la psicologa Zoe Bentley, donna meticolosa e organizzata.

La diversità tra i due fortunatamente non impedirà la nascita di una collaborazione decisa e affiatata, seppur non immediata, che li porterà a lavorare insieme nella ricerca di un killer seriale perverso e molto, molto pericoloso.

Cosa succederà durante le indagini?

Cosa scopriranno i nostri protagonisti?


E se a un certo punto delle ricerche venissero fuori indizi inquietanti sugli omicidi avvenuti nella città di Zoe quando era appena adolescente?


Indizi in grado di destabilizzarla e farle mettere in discussione tutto?

Questi e tanti altri interrogativi rappresentano il sale che va a condire in modo eccelso questa storia che riesce a tenere il lettore con il fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina.

Una scrittura fluida e dal ritmo scorrevole per una trama ben strutturata, articolata e per nulla banale o scontata.

Mike Omer riesce a catapultarci all’interno della narrazione in modo egregio anche grazie a personaggi ben definiti e strutturati.

Ho amato Zoe per la sua caparbietà, il temperamento deciso e forte nonostante le insicurezze legate alla sua infanzia.

Una nota di merito anche per l’agente Grey, un osso duro istintivo ma dal gran cuore, basta vedere il suo rapporto con il nonno, Marvin.

I loro simpatici battibecchi aggiungono alla storia quel pizzico di ironia che riesce a smorzare i toni d’ansia della vicenda.

E che dire dell’assassino?

Personaggio inquietante, veramente!

Una storia sorprendente micini, che vi consiglio vivamente di leggere, dalle battute finali singolari che mi lasciano ben sperare in un altro capitolo coinvolgente.



Buona lettura!




Valutazione di lettura: 😻😻😻😻😻






Le Gatte ringraziano la Newton Compton editori per la copia digitale ricevuta in omaggio.



0 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon