"Mister Romance" di Leisa Rayven

Amici delle gatte buon pomeriggio.

La nostra Artemis ha letto per noi il libro di Leila Rayven "Mister Romance" pubblicato da Newton Compton Editori il 25 maggio, andiamo a leggere cosa ne pensa.....

SINOSSI:


Potrebbe essere l'uomo dei tuoi sogni... A pagamento

Max è un uomo bellissimo, carismatico e passionale e ha una doppia identità.


Di notte diventa Mister Romance, un escort che può far avverare ogni fantasia.


Le regole sono chiare: niente sesso, ma serate di corteggiamento che stanno facendo impazzire donne e ragazze dell’alta società newyorkese.


Su richiesta Mister Romance può diventare un presuntuoso miliardario, un cattivo ragazzo con il cuore d’oro o un motociclista ribelle.


Max è abile a trasformarsi, ma sta molto attento a tenere la sua vera identità segreta.


La giornalista investigativa Eden Tate ha sentito parlare del leggendario Mister Romance ed è determinata a pubblicare un articolo sull’uomo che sta guadagnando una fortuna affascinando ricche e annoiate signore.


Pur di mantenere al sicuro il suo anonimato e quello delle sue clienti, Max sfida Eden a concedergli tre appuntamenti.


Se lei non si innamorerà di lui, avrà tutto quello che le serve per il suo articolo.


Eden non ha dubbi: è sicura di poter resistere al fascino dell’uomo misterioso, ma quando il vero Max ammetterà di essersi innamorato di lei, dovrà capire se si tratta della verità o di un altro dei trucchi di Mister Romance.


RECENSIONE

a cura della nostra Artemis:


Graffianti e docili gattine eccomi ancora con voi per una nuova recensione.


Questa volta ho deciso io la mia lettura e fra le tante arrivate nel mio Kindle, ho scelto questa, attirata dalla cover e dalla sinossi.


La storia ci parla di Eden, una ragazza disillusa dall’amore che non crede nel lieto fine e soprattutto nel vissero per sempre felici e contenti.

Eden ragiona un po' come un uomo, nel senso che cerca sesso senza impegno, le basta una notte, una botta e via, per soddisfare un appagamento fisico senza coinvolgimenti più profondi.


Max Riley invece è un ragazzo che soddisfa il lato romantico di donne anche impegnate, che si sentono trascurate dai mariti o che si sentono semplicemente sole. Per una sera le fa sentire amate, desiderate, ma con una regola fondamentale: niente sesso.


Eden Tate è una giornalista a caccia di uno scoop che le faccia fare un salto di carriera, e quale occasione migliore di una storia su un escort di donne frustrate con mariti altolocati?


Tutto inizia da una mail, quello è il modo di agganciare Max, ma il nostro protagonista è un camaleonte e sa confondersi molto bene, tanto che un giorno, in palestra, Eden viene adescata da un adone di nome Kieran, che le fa una corte serrata.

La nostra protagonista è lusingata, perché Kieran è veramente un ragazzo bellissimo e lei non si sente all’altezza delle sue attenzioni, non avendo le fattezze e le movenze di una modella.


Ma chi sarà in realtà questo intrigante ragazzo che risveglia in lei emozioni e sensazioni così forti?

Io non vi svelo di più…

Dovevo prendere un aereo e devo confessare che non è il mezzo di trasporto che preferisco, ne ho timore, quindi ho voluto scegliere una lettura leggera con cui passare quelle ore che mi vedevano sospesa per aria.

Mai scelta fu più azzeccata.

È una trama molto carina, abbastanza originale e ben scritta.

Le parole, i paragrafi, i capitoli, scorrono veloci.

Ho amato Max, il suo sapersi nascondere sotto varie mentite spoglie, il suo celarsi ad Eden e la sua tenacia poi nel cercare di intrigarla con una proposta che la nostra protagonista non poteva proprio rifiutare.

“A me non importa. Non credo che finirà per pubblicare l’articolo, perciò mi va bene tutto. Di solito a una donna basta un appuntamento per innamorarsi di me. Con lei mi sono accordato per tre, perché ho scoperto che è totalmente chiusa al concetto di romanticismo in quanto elemento che arricchisce la vita. Con tre appuntamenti ho più tempo per piegarla.” Detto questo, si infila in bocca un pezzo di pane. “Aspetti”, dico, basita. “Crede che mi innamorerò di lei?” Scoppia a ridere. “No.” Prende un sorso di vino e sorride. “Lo so.”