"Sweet Obsession" di Louise Mirror

Amici delle Gatte buongiorno e buon inizio settimana!

La nostra Angel ha letto per noi il libro di Louise Mirror "Sweet Obsession" , andiamo a leggere cosa ne pensa....

SINOSSI:


“Mi ha comprata. Possiede il mio corpo. Ma non avrà mai il mio cuore. Devo avere i suoi soldi per poter salvare mia sorella, ma in cambio esigerà la mia anima. E io sono disposta a vendermi anche al diavolo in persona.”

Maxwell Harrison, banchiere di successo di Filadelfia, è innamorato della moglie del suo migliore amico.

Una sera si reca in un locale e rimane affascinato dalla donna che balla sul palco.

Lara Collins è una giovane donna che deve trovare cinquecentomila dollari per pagare l’operazione di sua sorella.

Non riuscendo a trovare i soldi, mette in vendita il suo corpo in uno strip club.

Ma non sa che quella sera finirà dritta tra le braccia dell’uomo che odia.



RECENSIONE

a cura della nostra Angel:


"C’era ancora qualcosa che non mi quadrava, qualcosa che dovevo sapere. Per quale motivo aveva bisogno di tutti quei soldi? Non mi sarei dato pace finché non avessi scoperto cosa mi nascondeva la mia nuova amante. Certo, il nostro accordo non sarebbe cambiato. "



Cari lettori, oggi vi parlo del romanzo “Sweet Obsession” di Louise Mirror.

Devo essere sincera, all’inizio la trama mi riportava alla mente un’altra storia letta di una nota CE.

Lei che deve salvare la sorella malata di cancro e si concede al bad boy affascinate per soldi, ma poi si innamora di lui.


Insomma, una trama trita e ritrita, eppure ho trovato in alcune scene l’originalità dell’autrice.


La storia è avvincente, anche se in alcuni punti molto frettolosa.


Lara è la protagonista di questa storia, un personaggio con cui non sono riuscita ad entrare in empatia e mi dispiace.


"L’avevo comprata e mi apparteneva. Punto. Ma se aveva dei problemi, forse avrei potuto aiutarla. Ora più che mai volevo sapere perché si era trovata in quella situazione. Quello di cui non riuscivo a capacitarmi, però, era il folle e selvaggio desiderio che si era impossessato di me non appena l’avevo vista."


Per quanto riguarda il banchiere Maxwell diciamo che i presupposti erano interessanti, ma manca la caratterizzazione del personaggio, ma ho notato che è una pecca anche nel personaggio di Lara.

Non voglio demolire la storia, perché è scritto bene, ma a volte questo non basta. Purtroppo, per quanto apprezzi il talento dell’autrice la sua storia non mi ha fatto impazzire.

L’argomento della malattia sembra buttato lì tanto per dare un motivo al perché lei vende il suo corpo, non viene approfondito eppure, è il motivo principale della storia.

L’autrice ha uno stile fluido e semplice, questo rende la lettura veloce e scorrevole.

Peccato per il poco approfondimento e rimando ad altre storie già lette.

Consiglio comunque la lettura perché è un romanzo leggero che ti permette di evadere per qualche ora.





Valutazione di lettura: 😻😻😻

11 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon