Review Tour - "La distanza che ci separa" di Monique Scisci

Amici delle Gatte partecipiamo oggi al Review Tour dedicato al nuovo libro di Monique Scisci "La distanza che ci separa", pubblicato il 9 settembre da Newton Compton editori.

Per il Blog lo ha letto la nostra Luna, andiamo a vedere cosa ne pensa.....


SCHEDA LIBRO:


TITOLO: La distanza che ci separa

AUTORE: Monique Scisci

EDITORE: Newton Compton

GENERE: romantic suspense

FORMATO: ebook

PREZZO: 0,99€

DATA DI PUBBLICAZIONE: 9 Settembre 2020

LINK DI ACQUISTO: https://amzn.to/3maV4aW


SINOSSI:


Un sentimento corrotto dal male.

Due cuori tenaci persi in un labirinto di inganni.


Keegan e Isabelle sono entrambi vittime degli abusi subiti nell’orfanotrofio di Abbeville, in Louisiana.


Nel tempo il legame tra i due ragazzi si è trasformato in un sentimento profondo e quando lei viene adottata da una famiglia abbiente, per Keegan sembra giunta la fine di un’epoca e il suo cuore inizia a inaridirsi.


Trascorrono vent’anni senza che nessuno dei due sappia nulla l’uno dell’altra.


Isabelle ottiene ottimi risultati sul lavoro grazie al suo innato istinto investigativo, ma nella vita privata sceglie sempre uomini sbagliati.

Mentre Keegan, che ha seguito la via del crimine ed è entrato nel narcotraffico messicano, salta da una donna all’altra e considera il sesso la sua unica valvola di sfogo.


Quando gli viene affidato l’incarico di uccidere a sangue freddo un agente dell’FBI, Keegan non se lo fa ripetere e parte per Arlington insieme ai suoi uomini. Isabelle, nel frattempo, viene richiamata a Quantico per unirsi alla task force messa in piedi dalla DEA per sconfiggere il cartello di El Mante.

Giunto in Virginia, Keegan individua il suo obiettivo e dopo un pedinamento serrato è pronto a portare a termine il lavoro. Ma qualcosa va storto.


La persona che ha di fronte altri non è che Isabelle, la sua Isabelle, e il mondo gli crolla addosso.

Il sentimento riaffiora nei loro cuori con prepotenza.

Dopo anni trascorsi a cercarsi invano, sono finalmente insieme, ma dalla parte opposta della barricata.


Lei, combattiva e dotata di un forte senso di giustizia.

Lui, ribelle, spietato e dedito a trasgredire tutte le regole.


Sapranno trovare il coraggio di vivere liberamente il loro amore così come si erano promessi?

a cura della nostra Luna:


Monique Scisci torna con una nuova storia, abbiamo imparato a conoscere la sua bravura grazie alla Trilogia, ma questa volta ce ne racconterà una totalmente diversa. Due nuovi protagonisti, due entità altrettanto ben caratterizzate, due vite spezzate che per ricomporsi intraprendono (per ragioni molto diverse) strade opposte.


Vi confesso che questa letture si è rivelata essere una vera e propria maratona, sono stata catapultata in un mondo su cui ho fatto sempre una certa resistenza, il Mafia Romance non è proprio il genere che prediligo e questo romanzo è il primo che leggo. Ho dato fiducia all’autrice certa che la sua penna non mi avrebbe delusa, e infatti mi sono ritrovata tra le mani una lettura carica di emozioni contrastanti, di vite spezzate, dove i cattivi sono i “meno peggio” e il giudizio può essere espresso solo sul finale. (Forse)


[…] Lei era tutto,

poi me l’hanno portata via

e l’oscurità quel giorno,

ha trovato un varco e mi è

strisciata dentro,

nelle vene[…]


Keegan è Isabelle sono ormai adulti quando le loro strade si intrecciano nuovamente, più che un incontro, il loro, è un vero e proprio scontro.

Si ritroveranno vicini ma divisi come non sono mai stati nella loro vita.

Lui è entrato a far parte del Cartello Messicano, lei è una profiler del FBI.


[…] Lui è il mio sogno proibito.

È il posto in cui voglio stare,

è casa e l’ignoto.

Lui è male e bene insieme […]


Ebbene sì, Keegan è tutto questo insieme e molto altro.

Raramente ho letto di un personaggio maschile dotato di così tante sfaccettature, talvolta contraddittorio ma che nasconde una sua logica.

Burbero, affascinante, strafottente, impavido ma dall’intelletto spiccato e un’anima rara anche se macchiata dal crimine.

Il senso di responsabilità, la ricerca spasmodica di quella ragazzina mai dimenticata, una promessa a cui si aggrappa per non sprofondare del tutto nella zona oscura della sua anima, tutti questi elementi caratterizzeranno e influiranno le scelte della sua vita.


Questo è un romanzo complesso e ben articolato, si dipana tra passato e presente, dove il “male” è una costate, dove gli abusi e la corruzione fanno da sfondo costante nella vita dei due protagonisti e non solo.


L’autrice inserisce realtà concrete di un mondo corrotto, il nostro mondo moderno, ribadisce quanto il denaro spesse volte sia macchiato di sangue, un mondo in cui difficilmente gli innocenti hanno una vera giustizia e vincono.


I conflitti interiori di Keegan e Isabelle sono il riflesso del loro terribile passato, la fiducia è un atto che faticano a concedersi (talvolta a giusta ragione) ma l’amore è fatto imprescindibile tra di loro.

Non si può spezzare un legame forgiato duranti gli anni di sofferenza, quando ancora bambini erano costretti a difendersi da chi avrebbe dovuto accudirli e prendersene cura.


Entrambi vittime del passato faranno scelte diverse nel loro percorso insieme; a mio avviso Keegan rimane il protagonista indiscusso di questa storia, quando è lui ad entrare in scena il romanzo prende un ritmo diverso.

Isabelle, nonostante la sua corazza, è rimasta quella bambina fragile e smarrita, affamata d’affetto che fatica a realizzare la realtà, fatica a riconoscere le persone per ciò che sono realmente.

Devo ammettere che spesso mi ha fatto dannare!!!


L’autrice conferma il suo talento nel saper raccontare storie complesse, ne dirige in maniera impeccabile i fili ingarbugliati, i personaggi coinvolti sono molti ed è stata in grado di dar voce a tutti quelli più significativi, ampliando gli scenari e rendendone chiare le intenzioni.

Talvolta si dilunga nei dettagli ma anche questa è una sua peculiarità, così come il finale… mi sono ritrovata a trattenere il respiro, a leggere le ultime pagine con un peso “dolce-amore” sul cuore.


Dovevo aspettarmelo, d’altronde:


“Stai leggendo Il trono di spade?”

[…]

“E ti sta piacendo?” Riprende lui.

“Cosa?”

“Il Romanzo.” Risponde in un tono d’ovvietà.

“Basta non affezionarsi ai personaggi”, rispondo e mi schiarisco la gola.


Trovo difficile non affezionarsi a Keegan e Isabelle, soprattutto rivivendo con loro il triste passato che hanno condiviso, le crudeli ingiustizia che hanno dovuto subire…

Difficile non rimanere colpiti dal sentimento che alimenta i sentimenti tenendoli uniti, dalla passione che lenisce le loro ferite, dal senso di libertà che riescono a vivere solamente restando insieme.


(Il romanzo è auto-conclusivo ma intravedo, si tratta solo del mio istinto, uno spiraglio per un sequel. Spero che l’autrice prenda in considerazione questa idea.)


𝐄𝐧𝐭𝐫𝐚𝐦𝐛𝐢 𝐛𝐮𝐢𝐨

𝐄𝐧𝐭𝐫𝐚𝐦𝐛𝐢 𝐥𝐮𝐜𝐞...

𝐈𝐧𝐬𝐢𝐞𝐦𝐞 𝐮𝐧 𝐜𝐚𝐳𝐳𝐨 𝐝𝐢 𝐠𝐮𝐚𝐢𝐨.


Buona lettura!

Le Gatte ringraziano la Newton compton per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.



23 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon