Review party - "Voglio solo lei" di Maura Grignolo

Amici delle Gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Party dedicato al nuovo libro di Maura Grignolo "Voglio solo lei", pubblicato il 19 ottobre in self.

Per il Blog lo ha letto la nostra Birba, andiamo a vedere cosa ne pensa.....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Voglio solo lei

Autore: Maura Grignolo

Editore: self publishing

Formato: ebook cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: 0,99€ - 11,44€

Data di pubblicazione: 19 ottobre 2020

Link di acquisto: https://amzn.to/2TwQPJO


TRAMA:


Non potrebbero essere più diversi.


Anya Bennet, giovane fotografa di moda. Blake Cress, uno spietato uomo d'affari che vive per due cose sole: il sesso e il whiskey, soffocato dal peso di tante colpe e tanti morti lasciati dietro di sé.


Da anni si è inabissato tra le braccia del buio, in modo da espiare i peccati che lo hanno portato a perdere tutto. La donna che amava. Un figlio mai nato. Se stesso.


Vivono in mondi diversi, fino al giorno in cui una foto scattata a quelle che sembrano due persone qualunque, li fa entrare in collisione drammaticamente e in modo indelebile. Un rapimento, una scelta sbagliata e niente sarà più lo stesso per nessuno dei due. Blake, suo malgrado, si lascia coinvolgere per proteggere quella famiglia da cui cerca di scappare dalla notte in cui il sangue ha macchiato per sempre le sue mani, addentrandosi ancora di più nel buio e nell'oscurità che albergano in lui.


Fino al suo arrivo.

Anya.


Rapita, torturata, tutto per proteggere un uomo senza morale che Blake odia e al tempo stesso ama, suo fratello Dominik. Le loro strade non avrebbero mai dovuto incrociarsi. Anya è il bene, Blake l’opposto. Anya vorrebbe solo riprendere la sua vita, dimenticare quello che è successo, ma non può.


Per colpa dell’uomo misterioso appena entrato nella sua vita. Occhi blu, fisico statuario, aria schiva e misteriosa. Lui la incuriosisce, l’attrae in un modo spiazzante a cui non sa dare una risposta. Ma ogni volta che lui la sfiora, dimentica ogni cosa.

La paura, il fuoco oscuro che vede ardere nel suo sguardo.

Quell’uomo elegante e potente diventa il suo punto di non ritorno.

La vita sembra dare a Blake una seconda possibilità di fare la scelta giusta, ma non può farsi conoscere senza che lei veda chi si cela dietro quel volto abominevole.


Non un salvatore, ma il suo carceriere. Non potrà mai più essere il Blake di prima. Farlo significherebbe dire addio a tutto. Alla possibilità di essere felice e di proteggere una donna innocente. Lui è tutto ciò da cui Anya dovrebbe stare lontana.

Eppure, insieme sono vita, morte, passione. E amore. Per niente innocente.

Senza il minimo freno. Un amore basato su una bugia enorme.


L’’abisso è sempre più vicino. Blake lo sa. È lui quell'abisso. E la sua Anya ci sta per cadere dentro. “ Siamo sempre stati una maledetta bugia. Volevo che fosse mia in ogni modo possibile, ma non sono mai stato capace di amare. Di certo non ho saputo amare lei. L’ho privata della sua felicità, fottendo il suo futuro.

Dovevo lasciarla andare. Peccato che il mio cuore non volesse capirlo. Perché anche se sono un mostro vestito elegantemente, quella ragazza è diventata molto di più di una semplice avventura. “ Il passato non si può cancellare, il presente è solo una caduta senza fine. Il loro amore non avrebbe dovuto nascere. Non può esserci redenzione per un uomo come Blake. Non può esserci lieto fine per loro.


Dominik non li lascerà mai andare. Anya per lui è un pericolo di cui deve liberarsi. Sono condannati a distruggersi l’uno con l’altro e nel modo peggiore. Perché la bugia su cui si fonda il loro amore è come una bomba a orologeria in attesa di distruggere per sempre il cuore di Anya. Questa è la storia di come, in un giorno qualunque, il Diavolo scelse di innamorarsi. "

a cura della nostra Birba:


Blake è un uomo distrutto dal dolore per la perdita della fidanzata e del figlio. Dal giorno della loro morte sono trascorsi due anni, due anni in cui è sopravvissuto giorno dopo giorno, sviluppando una dipendenza da alcol e psicofarmaci. Si considera un mostro.


Anya è americana e si è trasferita a Praga dal fratello Matt dopo la morte dei loro genitori; è una affermata fotografa di moda, una “affascinante ragazza acqua e sapone, vagamente sboccata e con la tendenza a vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto”

Oltre a suo fratello, i suoi amici sono Krill (che è anche il suo assistente) e Kira.

È proprio a causa di un servizio fotografico che la sua strada incontra quella di Blake. Blake vuole da Anya una pen-drive contenente delle foto compromettenti del fratello Dominik, con il quale ha un rapporto complicato ma al quale non riesce a negare nulla.

Blake dovrebbe stare lontano dalla ragazza, ma non riesce…tanche quando la verità su di lui sta per essere scoperta e come una bomba travolgerà le loro esistenze. Lui è consapevole che la perderà e che, di conseguenza, perderà irrimediabilmente anche sé stesso.


Blake è il personaggio che mi ha colpito maggiormente, decisamente uno dei più bei personaggi maschili, cupi e tormentati, che mi sia capitato di leggere finora; disperato, divorato dai sensi di colpa; succube del fratello da cui anela un po’ d’amore rimanendo sempre deluso; imprigionato in una spirale autodistruttiva che si acuisce dopo aver incontrato Anya, che diventa la sua spinta verso la redenzione.


Il suo amore è malato e distruttivo per entrambi, ma non può fare a meno di lei… la domanda è: cosa è disposto a sacrificare per lei?


L’autrice è riuscita a descrivere molto bene l’oscurità della sua mente.

Il ritmo del libro in generale mi è sembrato un po’ lento, i protagonisti si affrontano più volte in situazioni ripetitive; questo rende la trama pesante e la lettura non fluida e penalizza un libro che sulla carta ha tutti gli elementi per coinvolgere il lettore in una spirale di colpi di scena.


“Era così subdolo il passato. Restava aggrappato ai resti della vita, impedendo al presente di scorrere e al futuro di affacciarsi”

*

“Ma le mille emozioni che sentiva danzare nel cuore, erano state pure, profonde, forse un po’ inquiete, ma seppellite così in profondità che solo il sorriso di Anya aveva saputo tirar fuori”

Le Gatte ringraziano Maura Grignolo per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


7 visualizzazioni0 commenti