Review Party - "Stellato Il cielo Com'è" di Giacomo Assennato

Amici delle Gatte buongiorno.

Partecipiamo oggi al Review Party dedicato al nuovo libro di Giacomo Assennato "Stellato Il Cielo Com'è", pubblicato in self il 2 ottobre.

Lo ha letto per noi la nostra luna, andiamo a vedere cosa ne pensa....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Stellato Il Cielo Com' È Autore: Giacomo Assennato Casa Editrice: Self Publishing Genere: Narrativa - Contemporaneo

Formato: ebook - cartaceo

Prezzo: 2,99€ - 9,36€

Data di Pubblicazione: 02 Ottobre 2019 Link Amazon: https://amzn.to/2PhlMQX


TRAMA:


Federico ha un dolore accecante, una sofferenza atroce che ha spazzato via la sua vita gioiosa sostituendola con un presente in cui si muove smarrito e incattivito.


Ha due strade davanti a sé: perdersi in quel niente che gli è rimasto della sua storia con Patrizio, continuando a nutrirsi dei momenti belli che l'hanno accompagnato negli ultimi otto anni oppure riuscire a ricostruirsi.


"Ma il tempo aggiusta tutto", gli suggeriscono le persone intorno a lui, e Federico sente che in fondo è vero, ma a ogni piccolo passo che compie verso la serenità, aumentano in lui i sensi di colpa: non vuole dimenticare, non vuole lasciare svanire nel nulla la sua grande storia d'amore.


La vicinanza di due amici, che gli trasmetteranno la loro vitalità, gli permetterà di trascorrere momenti sempre più sereni e lo aiuterà a capire che non c’è nulla di sbagliato nell’andare avanti e nel ritrovare la gioia di vivere.



RECENSIONE

a cura della nostra Luna:



"Stellato il cielo com’è – è una lettura che mi ha piacevolmente sorpresa per la fluidità della scrittura e lo svolgersi degli eventi che man-mano hanno incluso personaggi e mutamenti inaspettati alla storia.

La “perdita”, il lutto, la mancanza, sono temi che spesso ritroviamo nei romanzi, ma in questo caso le scelte nel susseguirsi dei fatti è del tutto differente.

E stranamente, in questo nuovo mondo, anche se sono a pezzi, mi muovo con un equilibrio sconosciuto. Non ho paura di nessuno, non ho rispetto di nessuno e soprattutto non ho bisogno di nessuno. Nessuno.

Perdendo Patrizio, Federico è sprofondato nel dolore ha perso una parte di sé, non vive più, semplicemente si trascina in giornate lunghe e grigie. Per sentirsi più vicino a Patrizio si aggrappa ai ricordi e di tanto in tanto “gli parla” degli aneddoti significativi della loro storia; in questo modo l’autore introduce una visione più chiara del tipo di rapporto e l’amore che li univa.

“Che ne farò dei miei occhi se non posso più vederti?”

Significativi i legami d’amicizia, i personaggi positivi come Martino, solare, ironico, sufficientemente sfrontato da riuscire, un passo alla volta, a stanare Federico; non gli impedisce di soffrire, ma di vivere quel dolore in modo differente.

Così come un valido apporto sono i colleghi di lavoro.

Federico non è lasciato mai troppo solo, anche se talvolta fa resistenza.

Un altro personaggio importante sarà Filippo.

Inizialmente la sua figura rimarrà un po’ misteriosa, non ben delineata, ma alla fine tutto s’incastrerà in un giusto epilogo. Una scrittura pragmatica e incalzante, precisa, l’autore non lascia zone d’ombra;

ho tanto amato i pensieri di Patrizio, dolci e amorevoli, che accompagnano Federico nel suo viaggio e nel farlo si prepara a sua volta a percorrere il suo.

Lo conosco già quel posto: è un angolo caldo nel tuo cuore e ci starò bene, credimi. Mi troverai lì quando verrai a visitarmi E se mi dirai che mi pensi ma sei felice, sarò contento anch’io. … Stellato il cielo com’è , non dovrebbe essere difficile.

Una lettura che consiglio, non si tratta di una narrazione struggente bensì emozionante e significativa.

Inoltre è sempre apprezzabile quando un autore “utilizza” la sua scrittura per sensibilizzare, informare.





Valutazione di lettura: 😻😻😻😻😻



buona lettura







Le Gatte ringraziano Giacomo Assennato per la copia digitale, del libro, ricevuta in omaggio.



0 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon