Review Party - "L'erede ribelle" di Cristiano Pedrini

Amici delle Gatte la nostra Stregatta oggi ci parla del libro "L'erede ribelle" di Cristiano Pedrini, in uscita oggi. Curiosi di sapere i suo pensiero? Andiamo a leggere.....

SCHEDA LIBRO:


TITOLO: L’erede ribelle

AUTORE: Cristiano Pedrini

EDITORE: Queen Edizioni

GENERE: M/M

PAGINE: 220

FORMATO: ebook - cartaceo

PREZZO: € 2,99 - € 9,90

DATA DI PUBBLICAZIONE: 26 Febbraio 2020


NB: Libro disponibile nei vari store.

TRAMA:


Una favola di Natale dal dolce sapore delle cose preziose, delle seconde possibilità e dell’amore che aiuta a renderci chi siamo.


Philip lavora nella biblioteca della piccola cittadina canadese di Whistler, dove il Natale è alle porte e la neve rende tutto più magico e speciale.


Jacopo è un ragazzo ribelle che sfida le autorità e proprio per questo è costretto a svolgere un lavoro socialmente utile per via di un piccolo reato.


Due ragazzi così diversi ma così simili, dopo una lunga diffidenza iniziale, inizieranno a riempire l’uno i vuoti interiori dell’altro, e se Philip da una parte desidera redimere il giovane, Jacopo imparerà ad accettare come aprire il suo cuore all’amicizia e la sua mente alle sue stesse capacità.


RECENSIONE

a cura della nostra Stregatta:


Buongiorno amiche e amici delle Gatte sono Stregatta e oggi vi parlo del libro di Cristiano Pedrini, edito da Queen edizioni, "L'erede ribelle".


E' il primo libro che leggo di questo scrittore e devo dire che ne sono  davvero entusiasta, credo che ormai sappiate che non amo parlare particolarmente delle storie dei romanzi ma, di ciò che mi hanno lasciato i personaggi e cio' che sento alla fine del libro.


Beh che dire, la scrittura di Pedrini è particolareggiata c'è una forte  introspezione dei personaggi , è romantica, non annoia ma ti fà entrare nella storia in maniera leggera, non è volgare ed infatti non dà affatto l'idea di essere un M/M , c'è una sorta di incontro di due anime che si ritrovano che sentono quella Scossa ma, che continuano a dire che non è possibile.


L'erede ribelle  parla di un incontro tra Philip e Jacopo.

Philip lavora  nella Biblioteca di Whistler un gioiello architettonico situato in un paesaggio da favola.

Il nostro bibliotecario è un ragazzo bello, dolce, attraente con capelli neri e occhi color ardesia che si fanno notare  il tutto su una pelle chiarissima, può essere scambiato più per un modello  che per un bibliotecario, infatti suscita l'interesse delle donne che frequentano la biblioteca e l'odio  del suo direttore.


Oltre ad essere bellissimo , il nostro bibliotecario è una persona davvero colta ma, molto umile ed altruista ha sempre amato i libri e per lui hanno sempre rappresentato non solo un passatempo ma, veri e propri compagni di vita li ha sempre trattati con rispetto ed attenzione.


Jacopo  invece dalla sua ha degli occhi azzurri e capelli ricci oltre ad essere un bel ragazzo è ricco, strafottente  sfrontato ma, anche  fragile emotivamente, ama l'arte e la letteratura.

Due uomini che sembrano tanto lontani scopriranno che invece sono due facce della stessa medaglia.

I libri faranno da  punto d'incontro tra i due personaggi, la biblioteca farà da sfondo alla nascita di una  amicizia profonda che forse sfocerà in qualcosa di più o almeno lo spero.


Jacopo si trasformerà da spina nel fianco a ragazzo gentile ed altruista.

Philip farà il miracolo.

Che dire è una breve storia  che Pedrini colloca nel periodo di Natale forse per ricordarci che a Natale i miracoli accadono o forse perchè il periodo  ci predispone ad essere pieni di speranza, ed è comunque il momento in cui ci sentiamo più meditativi,  guardiamo al passato forse con un pò di malinconia ma con un idea positiva per il futuro.


Perchè leggere questo libro che dire, se avete voglia di qualcosa di romantico dolce ma non da diabete fatelo, io ve lo consiglio, poi fatemi sapere se anche  a voi è piaciuto.





Valutazione di lettura: 😻😻😻😻





Le Gatte ringraziano la Queen Edizioni per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.




7 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon