Review Party - "Filtri" di Cecilia Di Lorenzo

Amici delle Gatte partecipiamo al Review Party dedicato al libro di esordio di Cecilia Di Lorenzo, "Filtri" pubblicato in self.

Per il Blog lo ha letto la nostra Birba, andiamo a vedere cosa ne pensa.....

SCHEDA LIBRO:

Titolo: Filtri Autore: Cecilia Di Lorenzo Editore: self publishing

Genere: romance - narrativa Formato: ebook - cartaceo (disponibile su KU) Prezzo: 2,99€ - 12,90€ Data di pubblicazione: settembre 2020 Link di acquisto: https://amzn.to/3mGEVud


SINOSSI:


Cosa faresti se una mattina ti svegliassi e ciò che prima ti sembrava normale, familiare, improvvisamente avesse un significato diverso?


Cosa faresti se i filtri che avvolgono la tua vita si dissolvessero, e tu vedessi tutto per la prima volta senza quei veli che, per anni, ti hanno protetto, giustificato e dato tutti gli alibi che ti servivano?


Saresti davvero capace di guardare in faccia la realtà?


Anna Milani è una donna realizzata.


Ha un matrimonio felice, un ottimo lavoro e le sue giornate sono scandite dagli impegni lavorativi e da quelli della vita mondana di una piccola città di provincia.

Non le manca nulla e nulla sembra possa turbare i suoi pensieri ovattati, asettici… indolore.


Fino a quando, un giorno qualunque, qualcosa s’incrina.


È un malessere indefinito ed insidioso, un pensiero sfuggente, una sola nota stonata in una vita apparentemente perfetta ma che, lentamente, crea una crepa e, giorno dopo giorno, i veli cadono e il suo universo non le sembra più così dorato come credeva.

Anna cerca dei nuovi alibi: è lo stress, sono gli ormoni… è Giacomo…


Giacomo è il suo primo grande amore che, dopo anni di oblio, ritorna nella sua vita.


Ma lui non è più il ragazzo che ha amato, ora è un uomo distante e senza un “poi” ma ancora capace di toccare corde profonde e far riaffiorare sentimenti sopiti da tempo.


Insieme a quelle emozioni riemerge anche il ricordo della ragazza piena di sogni che era stata, di quella che amava andare in bicicletta con il vento nei capelli, che ballava con gli occhi chiusi stringendo tra le dita l’immagine di come sarebbe stata la sua vita.


La donna che è diventata, però, è lontana anni luce da quella che sognava di essere e, mentre le sue certezze si sgretolano, i filtri si dissolvono tutti, fino a farla restare nuda difronte ad un teatrino degli orrori dove lei non è spettatrice ma attrice protagonista.


Filtri è un romanzo su quello che i nostri occhi guardano e non vedono.


È il racconto di una donna che ha smarrito sé stessa nel luccichio di una vita scintillante e che cerca di riafferrare quei sogni che si sono dissolti nel tempo.


È la storia di un amore che, dopo aver attraversato altri corpi e altri respiri, ritorna a quell'unico sguardo capace di emozionare.


Filtri è il percorso di tutti quelli che, quando arriva il momento, hanno il coraggio guardare in faccia la realtà e non voltare la testa dall’altra parte…


… perché quando arriva il conto, quelle cifre in rosso, sono il saldo della tua vita e tu, senza più alibi o scuse, non puoi far altro che pagare.

a cura della nostra Birba:


“Sono Anna Milani, felicemente sposata con Paolo Romano, e “bella” è l’aggettivo che definisce la mia vita”


È proprio Anna, la protagonista di questa storia, che si presenta e ci racconta la sua vita, la sua “bella” vita, vissuta nella manifestazione dello status “borghese”, sia proprio che degli amici che frequenta con il marito. La sua sembra una vita perfetta, fino a quando una sensazione, un momento di lucidità, fa vacillare tutto:


“una mattina ti svegli ed è tutto chiaro. Limpido. Cristallino.”

In Anna inizia a serpeggiare questa sensazione all’improvviso, ma diventa sempre più consistente quando re-incontra Giacomo, il ragazzo di cui si era innamorata da adolescente e il cui ricordo - compreso il dolore della loro separazione - aveva seppellito in fondo al cuore.

L’incontro con Giacomo la fa vacillare come donna e i “filtri” con cui vedeva la sua vita, i suoi amici, la sua casa, il suo matrimonio, iniziato ad incrinarsi, ponendola di fronte ad una realtà di cui forse non si era resa mai conto….


Il romanzo nel suo complesso è forse un po’ prevedibile, troppo prolisso e ridondante, tuttavia è il secondo livello di lettura che mi ha intrigato e conquistato: l’analisi emotivamente sconvolgente della realtà intorno alla nostra protagonista, in cui dominano certi comportamenti “borghesi” che si possono riconoscere anche nei nostri amici, colleghi, vicini di casa; una realtà dove tutto è una recita e la vita è un palcoscenico ad uso e consumo degli altri, dove l’apparire è il fine della propria esistenza.

Lo consiglio se si desidera “togliersi gli occhiali scuri” con cui vediamo il mondo che ci circonda; i miei sinceri complimenti all’autrice che tratteggia questo mondo con maestria e lucidità.


“Ci vuole una vita per costruire una vita. Basta un attimo per distruggere tutto”

*

“…non si prescrivono le emozioni”

*

“Non c’è una strada tua, un mondo tuo, una vita tua, ma nostra. Ci siamo noi, io e te, insieme…”

Le Gatte ringraziano Cecilia Di Lorenzo per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


14 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon