Review Party - "Blu d'inchiostro" di Isabella Vinci

Amici delle Gatte, partecipiamo oggi al Review Party del libro "Blu d'inchiostro" di Isabella Vinci, pubblicato in self nel luglio scorso.

Per il blog lo ha letto la nostra Stregatta, andiamo a leggere cosa ne pensa....

SINOSSI:


"Caro amico lontano, ho pensato a lungo a cosa scriverti, a come risponderti. Sono confusa e arrabbiata ed è il momento più brutto della mia vita, ma ho capito una cosa. Non so più chi sei e forse non l'ho mai davvero saputo. Sono giunta a questa decisione. Non ti scriverò più."


Gabriele è affamato della più piccola briciola di vita al di fuori dell'ospedale.


Sofia è la ragazza che ama e che non ha mai visto, con cui si scambia lettere fin da quando è bambino, mentre lui è la colonna portante di lei, sua guida nei momenti più bui, suo migliore amico e sua anima gemella.


Si può amare così intensamente qualcuno che non hai mai incontrato?


La persona che l'ha spinta a vivere davvero, a viaggiare, a sperimentare e a inseguire il suo sogno.

Anche se si ostina a non volerla incontrare in una camera sterile di un triste ospedale.


Sofia è convita che nessuno avrà mai il suo cuore come lo possiede Gabriele, finché non si scontra letteralmente con Leonardo, misterioso, a tratti freddo come il ghiaccio, taciturno e bello come un dio dannato, sembra portare il peso del mondo sulle sue spalle.


E arriva il momento in cui ha bisogno di chiarezza e di un contatto reale, perché ha bisogno di capire.

Perché se Gabriele le ha insegnato qualcosa, in tutti quegli anni di fitta corrispondenza fatta di lettere, email e messaggi, è che la speranza non muore mai.


Non importa quanto questa sia pericolosa e possa toglierle tutto in un singolo istante.


Non le resta che smettere di sperare e iniziare a seguire la strada che le indica il cuore. Sempre che non sia troppo tardi.


RECENSIONE

a cura della nostra Stregatta:


Buongiorno amiche e amici delle Gatte, sono Stregatta e sono qui per parlarvi della mia ultima lettura.


Si tratta del libro di Isabella Vinci "BLU D'INCHIOSTRO" .


E’ un libro davvero molto bello , ottima sceneggiatura per trarne un film.


E’ una storia di vita reale, una storia che nasce da una amicizia e si sviluppa con la nascita di un amore di quelli che neanche i migliori film romantici hanno mai raccontato.

Come sempre non amo parlare molto della storia per evitare spoiler ma, vi racconterò dei personaggi e di ciò che ho provato nel leggere questo libro.

Il personaggio principale è Gabriele sarà lui che creerà la storia, lui che con le sue scelte farà evolvere la sua vita ed anche quella delle persone a lui care.

Sarà lui a far evolvere Sofia e Leonardo.

Ma andiamo per gradi, non vi svelerò molto perché non voglio che perdiate il gusto della lettura, è un libro profondo che vi lascerà spiazzati e in alcuni momenti anche in difficoltà ma, tutto vi verrà svelato leggetelo con mente aperta e cuore lieto anche se vi farà soffrire un po', vi ritroverete a piangere ma, vi assicuro che sarà una storia che vi arricchirà.


La storia è divisa in quattro parti che appunto raccontano l’evoluzione del rapporto e ci sono tanti ricordi che collegano le varie situazioni.

Praticamente il libro ci parla di tutta la vita di Gabriele e del suo lascito alle persone che lo hanno conosciuto, sia in maniera fisica che virtuale, ma, torniamo ai personaggi.

Gabriele è un ragazzo che scopre troppo presto quanto può essere dura la vita a pochi anni entra in ospedale per una malattia autoimmune che non gli permette di vivere una vita normale ma, che lo obbliga a restare chiuso in ospedale in un ambiente asettico, dato che il suo sistema immunitario è compromesso tutto può ucciderlo, le cose che per noi sono normali come uscire andare a mangiare un gelato , per lui sono una chimera.


Quindi lui inventerà una nuova vita per se stesso e per la sua Amica Sofia e non solo.


Gabriele crede di essere una persona a metà perché purtroppo ha potuto vivere solo una vita di riflesso attraverso le esperienze raccontate da chi gli è vicino.

Sofia diventa insieme a Leonardo suo fratello le sue mani , i suoi occhi ed il suo corpo.

Detta così vi potrebbe davvero sembrare una vita misera ma Gabriele riuscirà ad evolversi senza uscire da quella camera di ospedale.

Sofia è una bambina quando diventa amica di penna di Gabriele ed il blu rappresenta il colore della penna che loro due usano per scambiarsi le lettere.

Pian piano Sofia crescerà e diventerà una persona Speciale , un un mondo pieno di Colori diamante prezioso, lei era affascinante gentile dolce empatica compassionevole ed anche autentica Sofia è una persona che da tutto, ma che nella vita ha sofferto dopo la perdita del padre e quindi anche se ha fatto un duro lavoro su se stessa ha paura di soffrire, per questo a volte si ritrae nel suo guscio protettivo.

Leonardo è il fratello maggiore di Gabriele ed ha scoperto ben presto che aveva delle responsabilità nei confronti del fratello, ha sempre vissuto la propria vita un passo dietro a Gabriele e sempre con la paura di poterlo perdere.


Che dirvi un fratello così lo amerei alla follia.

Un ragazzo bellissimo che si mette da parte e aiuta suo fratello in tutto, dolce affascinante bello da far paura che invece vive la propria vita nel riflesso di Gabriele , lo sprona lo ama e lo aiuta in tutto ed arriva a rinunciare all’Amore con la A maiuscola per lui, ma che alla fine per questo perde tutto.

Non voglio raccontarvi di più, ma vi auguro che questo libro vi catturi come ha fatto con me, che vi faccia pensare e che vi insegni che la vita va vissuta attimo per attimo e con cuore anima e mente sempre aperte.

E vi auguro che nella vostra vita abbiate un Gabriele, cioè una persona speciale che faccia della vostra vita un mondo pieno di Colori.



Valutazione di lettura:⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️





Le Gatte ringraziano Isabella Vinci per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.

7 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon