"Puntando alle stelle" di Sarina Bowen


Amici delle gatte buongiorno, vi parlo oggi, di un libro che durante la lettura ha destato molto la mia curiosità, si tratta di "Puntando alle stelle" dell’autrice Sarina Bowen tradotto dalla Quixote Traslation

SINOSSI:


Per una notte, avevano avuto tutto.

La snowboarder professionista Stella Lazarus è da sempre innamorata del migliore amico di suo fratello, ma l’unica volta in cui ha provato a dimostrarglielo è stata rifiutata più in fretta di quanto ci si metta a dire “concorrente squalificato”.


Fino a una felice notte a Tahoe, quando Stella riesce ad avere il suo uomo.


Ma è davvero così?


La mattina dopo, Stella e Bear si svegliano con una notizia orribile, una di quelle che ti fanno correre a casa, in Vermont, direttamente tra le braccia dei sensi di colpa e degli obblighi familiari.

Per tutta la vita, Bryan “Bear” Barry si è attenuto a tre regole fondamentali: il suo amico Hank è destinato alla gloria, la sorella di Hank, Stella, è off-limits e lui sarebbe sempre stato in grado di gestire i percorsi tortuosi che la vita gli avrebbe messo davanti, ma nello spazio di due soli giorni tutte le sue convinzioni vanno in pezzi.

Bear non riesce a credere di aver commesso un simile passo falso con Stella e anche nel caso in cui il suo migliore amico non stesse giacendo a pezzi in un letto d’ospedale, le sue azioni sarebbero state comunque imperdonabili.


Determinato a fare di meglio, si dedica alla guarigione del suo amico, rinunciando all’unica persona che abbia mai amato.


E l’unica di cui abbia davvero bisogno.




SCHEDA LIBRO:


TITOLO: Puntando alle stelle TITOLO ORIGINALE: Shooting from the stars AUTRICE: Sarina Bowen AMBIENTAZIONE: Vermont TRADUZIONE: Bruna Martinelli SERIE: Gravity #3 GENERE: Sport Romance FORMATO: Ebook PREZZO: € 3,99 su Amazon

LINK DI ACQUISTO: https://amzn.to/2RW5U4D DATA DI USCITA: 16 novembre 2018




RECENSIONE

a cura della nostra Minou:

"Se solo ci fosse stato un medico in grado di correggere il difetto di desiderare disperatamente qualcuno”


Questa volta ho deciso di darvi le mie impressioni a caldo, buttando giù questa recensione senza perdere tempo al termine della lettura, e devo essere sincera, dopo aver avuto un po' di difficoltà iniziali con una partenza un po' lenta, andando avanti mi sono appassionata a questa storia.

Molte delle nozioni principali le apprendiamo leggendo la sinossi e già ad inizio libro potremo conoscere bene la nostra protagonista, Stella Lazarus, un snowboarder professionista alle prese con il suo sogno, ovvero quello di arrivare in alto come suo fratello Hank.


“Ma quel posto? Quello era semplicemente una favola e anche se la polvere di stelle di Hank a volte la infastidiva, questa volta l’avrebbe accettata”


In questo libro si parla di snowboard, freeride e discipline attinenti ad uno sport che poco conosco, scoprire nella lettura un mondo nuovo per me è stato davvero bello, soprattutto perché se ne parla poco anche in tv.

Le descrizioni dei luoghi e la neve stessa protagonista in primis, e soprattutto le emozioni che albergano negli atleti prima e dopo ogni loro prestazione, sono state accattivanti e rendono partecipe il lettore su tutto quello che circonda il mondo dello sport e di quello che accade realmente durante i pochi attimi della gara, l’attimo in cui l’adrenalina prende piede.


“Fin da quando era adolescente, lei aveva sempre indossato bikini e lui si era torturato per anni chiedendosi come sarebbe stato toccarla. Adesso sapeva la risposta. Dava dipendenza, ecco com’era.”


La nostra Stella è una ragazza davvero tosta, sa quel che vuole e fa sempre di tutto per ottenerlo. Superare i propri limiti, badare a sé stessa e vivere sempre al massimo sono le prerogative della sua vita. Solo con le sue questioni di cuore perde il controllo, soprattutto quando si tratta di Bear, l’amico di sempre di suo fratello Hank.


“Scoppiò a ridere e la loro vicinanza fece sì che riuscisse a sentire quel tremore fin dentro al petto. Dio, cosa avrebbe dato per sentire di nuovo il graffio della sua barba mentre le baciava il collo ”


I due, infatti, sono inseparabili e per Bear Stella altri non è che la sorellina più piccola che non ha mai avuto… o almeno così vuole credere la sua mente. Solo una notte, davanti a della buona tequila e sconquassato da notizie non incoraggianti per il suo futuro, cede al corpo suadente di quella ragazza che ha sempre evitato di guardare con occhi diversi, concedendosi una notte d’amore con lei.


“La baciò come se fosse una sua proprietà e per un paio di paralizzanti secondi si sarebbe venduto alla schiavitù pur di avere un altro minuto delle sue attenzioni…”

Ma quando il grande atleta Hank Lazarus ha un incidente e la sua carriera viene spezzata, Bear si sente mancare la terra sotto i piedi, i sensi di colpa e il bene fraterno che lo lega al suo amico diverranno il fulcro dei suoi pensieri.

Quale sarà il destino di Bear?

Cosa deciderà di fare?

Seguirà la mente verso la cosa giusta da fare, o il cuore?

Bear, un ragazzo di 29 anni buono, gentile e bello.

Un atleta rimasto sempre nell’ombra, continuerà a vivere nel rimorso per quella notte per sempre? Questo lo lascio scoprire a voi cari lettori 😉 Io dal canto mio posso dirvi che con questo romanzo scoprirete il vero senso dell’amicizia, toccherete con mano cosa voglia dire spirito di sacrificio e il non arrendersi mai davanti agli ostacoli della vita, vi lascio con questo breve estratto che mi entrato dentro in modo particolare:


“Non ho idea di come andranno i prossimi anni, non so se il film sarà bello o se incuriosirà qualcuno, ma magari nessuna di queste stronzate importeranno davvero, se riesco a trovare il modo di tornare a casa da te ogni sera”


Narrato in terza persona, con alternanza di pov e una scrittura scorrevole, non mi resta che dirvi di lasciarvi rapire dalle sensazioni di questo sport romance! 😊



Libro Consigliato

Valutazione di lettura ⭐️⭐️⭐️⭐️

Fiamme 🔥🔥🔥


15 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon