"Più mi odi più ti amo" di Harper Sloan

Amici delle Gatte buon pomeriggio.

La nostra Angel oggi ci parla del libro "Più mi odi più ti amo" di Harper Sloan pubblicato da Newton Compton editori il 4 giugno, andiamo a leggere cosa ne pensa.....

SINOSSI:


Il destino non è mai stato troppo gentile con Izzy West.


Ha dovuto imparare a sue spese quanto la vita possa essere dura se la fortuna non è dalla tua parte.


Quanto facilmente i sogni possano essere distrutti.

Negli ultimi due anni ha cercato di curare tutte le sue ferite.


Adesso, finalmente, potrebbe raggiungere la serenità che desidera.

Ha un buon lavoro, buoni amici, le resta solo una cosa da fare…


Chiudere definitivamente con il suo ex marito violento.

Per questo si è fatta convincere ad assumere una guardia del corpo che possa tenerla al sicuro durante il divorzio.


Ma non si sarebbe mai aspettata di ritrovarsi davanti Axel, partito per arruolarsi nei Marines tanti anni prima, lasciandola con il cuore infranto.


Axel non avrebbe mai pensato di incontrare ancora lo sguardo di Izzy.

Non immaginava che rivederla avrebbe riportato a galla emozioni che credeva annullate da risentimento e delusione.


Proteggerla, adesso, significa rischiare di desiderarla ancora.

Riusciranno Izzy e Axel a lasciarsi il passato alle spalle?



RECENSIONE

a cura della nostra Angel:


Buongiorno cari lettori.

Grazie a Newton Compton ho avuto la possibilità di leggere per le gatte “Più mi odi più ti amo”.

All’inizio il romanzo si presenta come una storia di vita vissuta, una donna incastrata in un matrimonio che è la sua prigione, dove si racconta il lato oscuro di un rapporto malato e la mancanza di rispetto.


Isabelle West ha sopportato un marito violento, un uomo ossessionato dalla sua donna a tal punto da amarla in modo malato.

Abbasso lo sguardo e leggo nella calligrafia arrabbiata di Brandon: “Ti senti triste oggi? Quanti anni compirebbe il bastardo quest’anno? Buon compleanno, mogliettina”.

Con mia grande sorpresa, non mi metto subito a singhiozzare.

Rimango per un po’ a fissare il foglio e, poi, quando i singhiozzi arrivano, mi colgono impreparata.

Indietreggio di qualche passo incerta, finché la schiena non tocca il muro; scivolo a terra, piegando le gambe al petto e abbracciandole con fare protettivo. Appoggio la fronte alle ginocchia e ogni singolo ricordo, che ho accuratamente sigillato in una scatola con su scritto “non aprire”, si sprigiona nella mia mente. I singhiozzi sono così violenti che mi fanno tremare, non riesco quasi a respirare. Il mio corpo si muove in modo convulso sotto il peso del dolore che provo.

Sentiamo spesso nei telegiornali di queste relazioni che finiscono sempre per distruggere uno dei due, in questo caso, pur essendo un romanzo, la scrittrice ha avuto la capacità di descrivere le emozioni che prova la vittima, che nel nostro caso è la protagonista.

Se da un lato ho apprezzato la veridicità, dall’altra mi ha deluso il poco approfondimento psicologico dei personaggi.

Il romanzo mano mano si perde in discorsi e atteggiamenti futili e l’argomento principale va svanendo trasformandolo in un romanzo qualsiasi di cui non rimane molto. Parliamo di un primo volume di una serie, che vede come protagonisti un gruppo di uomini alpha e la loro agenzia.

A un certo punto del romanzo entra in scena Axel, ex marine è l’amore adolescenziale di Isabelle, e da cui la storia precipita in sessioni di sesso e null’altro.

«Per quanto desideri trascinarti nella camera degli ospiti e farti mia subito, preferisco avere molto tempo a disposizione. Se ci lasciamo andare qui, sarò costretto a fermarmi al ritorno di Locke. Ti voglio prendere dove soltanto le mie orecchie potranno udire le tue urla».

La scrittura è pulita e semplice, ho trovato spesso le scene ripetitive, ma nulla di grave, si legge.

È una di quelle letture che scorrono è una volta chiuso non rimane molto se non il ricordo di una donna che a volta si comporta come un adolescente e con troppa spensieratezza riprende in mano la sua vita dopo un matrimonio al quanto doloroso. Consiglio la lettura a chi non vuole una storia impegnativa, ma preferisce passare qualche ora di spensieratezza.

Vi saluto augurandovi una buona settimana.



Alla prossima gattini. Angel



Valutazione di lettura: 😻😻😻💫





Le Gatte ringraziano la Newton Compton Editori per la copia digitale ricevuta in omaggio.


5 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon