Blog Tour - "Il colpo di fulmine non esiste" di Carlo Lanna

Amici delle Gatte, partecipiamo oggi al blog Tour dedicato al nuovo libro di Carlo Lanna, "Il colpo di fulmine non esiste", in uscita domani 29 luglio, edito dalla Words edizioni.

Come sono nati e che caratteristiche hanno i personaggi di Tyler e Glen?

Continuate a leggere, ve lo sveliamo nella nostra tappa......

Tyler e Glen


Tyler e Glen, ufficialmente, sono nati nel settembre del 2019.

Ero a New York.

Passeggiavo sul ponte di Brooklyn e lì ho sentito un fremito, uno strano brivido lungo la schiena che mi ha accompagnato per tutto il resto della giornata.

In albergo mi sono appuntato quelle sensazioni su un pezzo di carta.

Una semplice idea, poche parole: “Il mio prossimo romanzo sarà ambientato a New York e sarà romanticissimo”.

Solo un mese dopo, però, ho scritto il primo capitolo.

Poi non mi sono più fermato.

Quando ero lì, sul quel ponte, colto dalla magnificenza di quella città che non dorme mai, mi sono sentito felice come non lo ero da tempo.


Glen è stato il personaggio più semplice da pennellare.

Anche se ha un passato molto tormentato, delineare le sue caratteristiche non è stato difficile.

Ho sempre voluto raccontare la storia di un ragazzo puro, dal cuore grande ma insicuro di se stesso, e incapace di far avverare i propri sogni.

E fin dal primo capitolo si può intuire quali saranno le salite e le discese che dovrà affrontare Glen.

Ho immaginato un ragazzino come tanti, bello di aspetto fisico, dolce e sfortunato nelle situazioni amorose, tanto da aver collezionato poche avventure ma tante delusioni.

Lavora in un diner a Rockefeller Center e ambisce a diventare uno scrittore, ma ancora non ha trovato la storia giusta da raccontare.

Almeno fino a quando non incontra Tyler.


Tyler, rispetto a Glen, è stato un personaggio difficile da digerire.

Perché in realtà, raccontare la storia di Tyler è come se raccontassi la mia.

Non è stato facile proprio perché, attraverso il suo vissuto ho scavato a fondo nel mio animo, e ho tirato fuori (forse) tutte le mie paure più recondite.

Lui ha quasi trent’anni. È un giornalista e scrive di gossip, e odia terribilmente il suo lavoro. Sogna in grande, sogna di trovare il suo posto nel mondo e di avere un lavoro che lo possa soddisfare al 100%. È single e ha il cuore spezzato e, oltretutto, è segnato da un trauma che ha stravolto pericolosamente la sua vita.

Per questo è una persona disfattista e, soprattutto, un uomo in perenne contraddizione con se stesso.

Questa qualità, credo, che abbia reso Tyler un personaggio pieno di sfaccettare.

Lo ami, lo odi, poi lo ami e lo odi di nuovo, fino all’epilogo.


Due personaggi uguali e diversi.

Glen è il fuoco, Tyler è il ghiaccio.

Entrambi cercano la felicità ma entrambi compiono percorsi diversi.

E l’amore, come sempre, non fa altro che scombinare gli equilibri.

IL LIBRO:






TITOLO: Il colpo di fulmine non esiste

AUTORE: Carlo Lanna

EDITORE: Words Edizioni

GENERE: Romance M/M

FORMATO: Ebook - Cartaceo

Prezzo: 2,99€ – 13,90€ (ebook in offerta a 0,99 il giorno d’uscita)

Data di pubblicazione: 29 luglio 2020







SINOSSI:


Due ragazzi.

Due anime spezzate. Un unico cuore che batte.


Tyler è un giornalista deluso dalla vita, con un passato tormentato da dimenticare e in cerca del suo posto nel mondo.

Glen è in fuga da se stesso e sogna di diventare uno scrittore.


In una fredda sera di gennaio, quasi per caso il destino lega indissolubilmente le loro anime.

A volte, però, l’amore non basta e serve coraggio per affrontare le insidie della vita.

In una New York magica e caotica, Tyler e Glen si amano, si odiano, si perdono e si ritrovano in un dedalo di grandi emozioni.


Il colpo di fulmine non esiste è una toccante storia sull’amore queer, i sogni e le seconde possibilità della vita.

Quando lei scomparve, sentii un brivido lungo la schiena, un disturbo alla bocca dello stomaco che mi era familiare. Lo avevo già provato, la prima volta che avevo visto Glen. Cercai di razionalizzare e di calmare il senso di nausea che mi stava scombussolando. Alzai lo sguardo, per capire l’origine del mio malessere, ed eccolo lì: Glen, in tutta la sua scintillante bellezza, in quel cazzo di diner e con addosso una divisa simile a quella di Cecil. Mi passò accanto senza degnarmi di uno sguardo, con due piatti tra le mani che depositò su un tavolo in fondo alla sala. Lo seguii attentamente, cercando di capire perché fosse lì e perché stesse servendo ai tavoli nello stesso posto in cui lavorava Cecil. Quella sensazione di fastidio si accentuò sensibilmente. Lasciai Oliver a giocherellare con il suo cellulare, mi alzai dalla sedia e mi diressi al bancone, seguendo l’ombra di Glen.

«Non credevo di trovarti qui.»

La mia non era una domanda. Era un’affermazione che esigeva una spiegazione chiara e precisa. Che cazzo ci faceva Glen in quel diner da quattro soldi?

Vedi? Non ti puoi fidare di nessuno. Neanche di Glen.

Le Gatte ringraziano la Words edizioni per il materiale del libro ricevuto in omaggio.


0 visualizzazioni

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon