7 𝘽𝙡𝙤𝙜 𝙥𝙚𝙧 1 𝙖𝙪𝙩𝙤𝙧𝙚: 𝙋𝙤𝙡𝙡𝙮 𝙍𝙪𝙨𝙨𝙚𝙡𝙡

Amici delle Gatte per la rubrica "7 Blog per 1 autore", oggi vi presentiamo i personaggi del libro "Tessaglia: operazione M.I.S.H.A" di Polly Russell, pubblicato da Delos Digital il 30 marzo scorso.

TERZA TAPPA: CASTDREAM


Raccontaci qualcosa sui protagonisti del romanzo con descrizioni a livello fisico e caratteriale.


I personaggi sono sette, qualcuno si vede di più, qualcuno di meno.


Inizierei con la protagonista,

Tessaglia:

Ha diciassette anni ed è molto carina, mora, con un cespuglio di capelli neri in testa; pensavo a Crash del fumetto Borderline quando l’ho immaginata.


Ha occhi grandi e labbra piccole, le dicono che somigli a un qualche personaggio dei manga.

È caparbia, ha una forza d’animo enorme. E per fortuna, o non avremmo avuto una storia!


Tes è orfana e ha vissuto in un orfanotrofio in estrema periferia fino a dieci, undici anni.


Un posto dove le hanno fatto scontare ogni giorno il fatto di essere un Lupo, un essere superiore, per la verità: più forte, più agile e con i sensi super sviluppati, ma in quel contesto era solo diversa. E in più, grazie alla politica del Gran Maestro, è stata etichettata come sbagliata, quasi demoniaca.


Si è creata una sorta di corazza, uno scudo da dura dietro al quale si nasconde, ma in realtà è anche molto sensibile.

Misha/Zero:

Misha/Zero. La sua età è imprecisa, lui pensa di avere ventidue anni, ma i suoi ricordi non sono affidabili.


Anche Misha è un Lupo, però a lui è toccata una sorte peggiore.


Fin da quando è nato, Misha è stato sottoposto a una serie incredibile di operazioni e impianti volti a farne una macchina di morte.


È stato allenato ogni singolo giorno della sua vita, gli sono stati cancellati i ricordi, gli è stato imposto di lottare e uccidere, per farne il soldato perfetto.

Ovviamente Misha ha dei sentimenti, ha paure, sogni, emozioni, ma gli viene impedito di esternarle. È un esperimento perfettamente riuscito, quindi è anche molto bello. L’ho immaginato moro, alto e con occhi di un azzurro innaturale.


Mauro:

Mauro è uno dei ribelli, per la verità uno dei capi dell’organizzazione. Vive all’Esterno ed è il ragazzo di Lucio, un altro membro dell’organizzazione segreta. Il suo sogno è una città aperta a tutti, vedere la gente dell’Esterno vivere una vita normale, e fa di tutto per fare in modo che si avveri. Ha dei lunghi dreadlock biondi, occhi grandi e labbra carnose… insomma, avevo in mente Jeremy Meeks quando lo tratteggiavo, quindi vi lascio immaginare.



Lucio:

È il fidanzato di Mauro, più o meno da sempre. È più “duro” di Mauro, almeno vorrebbe farlo credere. È molto simpatico e ha sempre la battuta pronta. È anche molto cinico, però, e non perde occasione di ricordarlo a tutti. Nonostante questo ama Mauro in modo incredibile; in uno spin off del romanzo, “La cicatrice”, reperibile su Wattpad, racconto proprio il momento in cui i due ragazzi hanno capito di amarsi e quanto Lucio sia stato disposto a sacrificare per Mauro.


Fisicamente è il “braccio”, nel senso che è un bel bestione, molto alto e ben piazzato. Carnagione scura e capelli neri. Ha una cicatrice parecchio estesa sul viso e nel racconto spiego come se l’è fatta.


Maruska:

Lei è l’amica perfetta, di quelle che vorresti accanto nei momenti difficili. C’è sempre quando Tessaglia ha bisogno di lei, non si tira indietro davanti a niente e ha una capacità di sdrammatizzare tutta sua. Per la verità è anche intuitiva in modo sorprendente, troppo sorprendente, infatti le sue intuizioni sono talmente avanti che nessuno la prende sul serio… fatto salvo, darle ragione in seguito. È abituata a fare da sé, per un motivo o per l’altro i suoi non ci sono mai, e lei è un esempio di autosufficienza, spesso più di Tessa.



Sergio:

Il capitano Nardone è il padre adottivo di Tessa, ed è solo lui, in effetti, a chiamarla Tessaglia. La adora, lei è l’unica con cui si sdilinquisce e perde la sua corazza da uomo tutto d’un pezzo. Farebbe qualunque cosa per lei, e preoccupato per il suo futuro in una città dove i Lupi sono considerati pericolosi, cattivi e figli del demonio, ritaglia per lei un lavoro nella sua caserma.