𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓟𝓪𝓻𝓽𝔂 - "𝓢𝓸𝓽𝓽𝓸 𝓲𝓵 𝓹𝓸𝓷𝓽𝓮 𝓭𝓮𝓵 𝓭𝓲𝓪𝓿𝓸𝓵𝓸"

Amici delle Gatte partecipiamo oggi al Review Party dedicato al nuovo libro di A.S. Twinblack, “Sotto il ponte del diavolo” pubblicato in self nel 2020.

La nostra Tati ha avuto il piacere di leggerlo per il Blog, andiamo a vedere cosa ne pensa...

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Sotto il ponte del diavolo

Autore: A.S. TwinBlack

Editore: Self publishing

Genere: thriller

Pagine: 280

Formato: ebook - cartaceo (Disponibile su KU)

Prezzo: 2,99€ - 13,00€

Data di uscita: agosto 2020

Link di acquisto: https://amzn.to/2MnTo0g


SINOSSI:



“Ancora nessuna notizia della quindicenne scomparsa a Poggio Castano nella serata dell’8 luglio. La giovane aveva detto a sua madre che sarebbe andata a casa di un’amica, dove però non è mai giunta.”


Bea scosse la testa. Aveva atteso con ansia il notiziario regionale delle diciannove, con la speranza che i giornalisti fornissero maggiori dettagli su come fossero andati veramente i fatti, invece l’uomo fece da parte i fogli che aveva davanti a sé, e passò a parlare della notizia successiva.


C’era stato un incidente in un cantiere dove una gru si era ribaltata, e l’operaio era stato travolto perdendo la vita. A quella di notizia il giornalista dedicò più tempo, forse proprio perché il povero operaio era deceduto dopo tre giorni di agonia.


Melissa, invece, era solo scomparsa anche se, i più pessimisti in paese, iniziavano a insinuare che fosse morta.


Gino, un anziano di ottantaquattro anni, sosteneva che fosse stato il fantasma di un boscaiolo a ucciderla, quello che da anni appariva sotto il ponte del diavolo, lungo la vecchia mulattiera, e vagava nella boscaglia imbracciando un’ascia.

a cura della nostra Tati:


“Ancora nessuna notizia della quindicenne scomparsa a Poggio Castano nella serata dell’8 luglio. La giovane aveva detto a sua madre che sarebbe andata a casa dell’amica, dove però non è mai giunta”.


Melissa è sempre stata una ragazza tranquilla, non ha mai amato mettersi in mostra. Dopo l’abbandono del padre, quando lei era ancora troppo piccola, ha vissuto una situazione famigliare difficile e problematica, che la portava a rifugiarsi nel bosco a ridosso del ponte del diavolo, unico luogo in cui si sentiva tranquilla, anche se a volte le metteva un po' di timore, soprattutto all’imbrunire.


Questa era la vita di Melissa, non era facile, ma era la sua vita da quindicenne, fino all’8 luglio quando scompare senza lasciare traccia.


Bea, la sua migliore amica non lo accetta, nel profondo del suo cuore sa che non è un allontanamento volontario ma che le è successo sicuramente qualcosa. Lei conosce la sua amica e non sarebbe mai scappata cosi senza avvisarla o almeno chiederle aiuto.


Bea essendo figlia del capitano dei carabinieri cerca di scoprire come procedono le ricerche e se ci sono nuove prove, ed è così che inizia ad indagare per conto suo sull’accaduto. Le sue sono più che altro ipotesi su ciò che potrebbe esser accaduto, ma dopo settimane sembra che le ricerche si fermino e il caso venga accantonato. Bea si sente in qualche modo responsabile per averla abbandonata e non smette fino a quando non scoprirà tutta la verità e Melissa non sarà ritrovata.


La ragazza si ritrova a scontrarsi con verità e pericoli che mai avrebbe sospettato.

Che sia nello spirito o nel corpo, gli uomini che ballano col diavolo feriscono e uccidono senza guardarsi dentro.


All'inizio viene narrata la storia di una ragazza, che nonostante le mille difficoltà, va avanti con la speranza nel cuore ma poi scompare e viene a galla una verità sconvolgente.


È stata una lettura molto coinvolgente e davvero sofferta.

In ogni capitolo è un continuo colpo di scena che ti lascia senza parole e un po' l’amaro in bocca. È un romanzo che merita di essere letto solo per le immense emozioni che lascia al lettore.

Durante la lettura si percepisce questa emozione di attesa ma soprattutto sofferenza, il male che dilaga ovunque in forme diverse da chiunque ci circonda.

La scrittura è scorrevole e coinvolgente.


Penso di avervi raccontato più del necessario, questo romanzo è un concentrato di emozioni talmente intenso che è quasi difficile da spiegare.

Mi sento di consigliarlo vivamente a tutti gli amanti del genere Thiller.


Buona lettura a tutti dalla vostra Tati alla prossima.

Le Gatte ringraziano A.S. TwinBlack per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


22 visualizzazioni0 commenti

Collaborazioni

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon