𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓟𝓪𝓻𝓽𝔂 - "𝓤𝓷 𝓭𝓾𝓬𝓪 𝓭𝓪 𝓼𝓬𝓮𝓰𝓵𝓲𝓮𝓻𝓮" 𝓭𝓲 𝓙𝓮𝓼𝓼 𝓜𝓲𝓬𝓱𝓪𝓮𝓵𝓼

Amici delle Gatte la nostra Birba oggi ci parla per il Review Party a lui dedicato, del secondo volume della serie Il Club del 1797, "Un duca da scegliere" di Jess Michaels, in uscita oggi edito da The Passionate Pen LLC.

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Un duca da scegliere

Titolo originale: Her favorite duke

Autore: Jess Michaels

Editore: The Passionate Pen LLC

Genere: Romance storico

Serie: Il Club del 1797 #2

Traduttore: Isabella Nanni

Formato: ebook - cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: € 3,99 – € 13,99

Data di pubblicazione: 5 gennaio 2021

Link di acquisto: https://amzn.to/2XcPf1f

SINOSSI:


Inghilterra, 1810.


Simon Greene, Duca di Crestwood, da anni è ossessionato da Margaret Rylon.


C'è solo una cosa che li divide: il suo fidanzato, che è anche il suo migliore amico.


Simon cerca disperatamente di non distruggere tutto cedendo ai suoi desideri, ma quando Meg e Simon rimangono intrappolati da soli di notte durante un temporale, lo scandalo che ne risulta non solo porta alla rottura del fidanzamento di Meg, ma costringe Simon a chiederne la mano al posto del suo amico.


Margaret è dispiaciuta di aver ferito la sua famiglia e il suo fidanzato, ma tutto quello che ha sempre voluto è Simon. E diventa ancora più determinata ad avere una vita felice insieme a lui quando si arrendono a passioni rimaste a lungo sopite. Ma anche se Simon le dà il suo corpo, non le concede il suo cuore. È schiacciato dal senso di colpa per aver tradito il suo amico e ha paura di ciò che il legame con Meg può svelare.


Ma se Simon non impara in fretta a combattere per lei, potrebbero perdere entrambi la possibilità di essere felici.

a cura della nostra Birba:


Miciolosi, Buon 2021. La vostra Birba come anche le altre gatte del blog non si è fermata un attimo durante queste feste, e ha continuato a leggere per trascorrere momenti indimenticabili, nell’Ottocento come ai giorni nostri, tra una nevicata e l’altra.

Il primo libro che recensisco quest’anno è il secondo volume della serie Regency “Il club del 1797” che riunisce i futuri duchi d’Inghilterra. Nel primo volume abbiamo letto la storia di James ed Emma, in cui la sorella di lui, Meg, svolgeva un ruolo secondario, ma non meno importante, che ci ha permesso di conoscerla un pochino.

Abbiamo scoperto infatti che lei e Graham sono fidanzati da diversi anni, un fidanzamento combinato da James per proteggere la famiglia con uno dei suoi migliori amici, membro anch’egli del Club. Da parte di entrambi però manca il sentimento, c’è solo il dovere; Meg infatti da anni è innamorata di Simon, Duca di Crestwood, ricambiata, tuttavia nessuno dei due, per diversi motivi, si è mai opposto a questo destino.

Ma una passeggiata nel bosco e un improvviso temporale scombinano le carte in tavola e danno origine ad uno scandalo di enormi dimensioni.

Riusciranno i nostri protagonisti a superare i sensi di colpa oppure si faranno seppellire dal rimorso?

Vale la pena combattere per amore?

Meg e Simon sono due persone molto buone, remissive ed altruiste, più inclini a soddisfare ed assecondare i desideri altrui, anteponendoli ai propri, piuttosto che combattere per ciò che vogliono. Ma, a volte, per caso o per una inconscia volontà, la verità viene a galla e bisogna fare i conti con le conseguenze. Mentre la ragazza è disposta a combattere per il suo amore e per la sua felicità, Simon è sopraffatto dalla situazione e sembra che nemmeno l’amore per Meg riesca ad aiutarlo, anzi, sembra che lo allontani sempre di più… fino a rischiare di perdere l’amore della sua vita.

L’autrice anche in questo libro ha saputo ben raccontare la società di inizio Ottocento, dove l’onore sembra essere più importante dell’amore e dove una persona può essere rovinata da un semplice errore, se viene notato dalle persone sbagliate e il pettegolezzo dilaga senza freni.

Ammetto che Simon e Meg mi sono piaciuti sin dal primo libro, pertanto ero ansiosa di leggere la loro storia, quindi come potete immaginare, ho divorato il libro. La trama non è molto originale dal punto di vista narrativo, ma è compensata dall’attenzione su “come” i protagonisti hanno affrontato la situazione, sul loro conflitto interiore e sul terremoto che hanno causato nel Club…

Cosa farà Graham?

Il club è perduto oppure c’è ancora speranza che riesca a sopravvivere a questa situazione?


“Ogni volta che Simon si allontanava faceva male. Meg però aveva anche speranza. Simon stava combattendo un conflitto interiore.”

Le Gatte ringraziano Isabella Nanni per la copia digitale e il materiale del libro ricevuta in omaggio.


16 visualizzazioni0 commenti

Thanks! Message sent.

Collaborazioni