𝓡𝓮𝓿𝓲𝓮𝔀 𝓟𝓪𝓻𝓽𝔂 - "𝓥𝓮𝓻𝓷𝓲𝓼𝓼𝓪𝓰𝓮" 𝓭𝓲 𝓜𝓪𝓻𝓲𝓪 𝓒𝓻𝓲𝓼𝓽𝓲𝓷𝓪 𝓑𝓾𝓸𝓼𝓸

Amici delle Gatte buon pomeriggio.

Partecipiamo oggi al Review Party dedicato al libro di Maria Cristina Buoso, "Vernissage", pubblicato il 9 gennaio scorso da PlaceBook pubblishing.

Per il Blog lo ha letto la nostra Birba, andiamo a vedere cosa ne pensa.....

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Vernissage

Autore: Maria Cristina Buoso

Editore: PlaceBook publishing

Genere: Thriller - narrativa

Formato: ebook - cartaceo (disponibile su KU)

Prezzo: 4,90€ - 13,52€

Data di pubblicazione: 9 gennaio 2021

Link di acquisto: https://amzn.to/3c2QBUR


SINOSSI:


Livia Mexico, bellissima e famosa pittrice, compare a Treviso.


Le sue opere emanano una forte sensualità.

Colori brillanti e pregni di mistero, così come la sua vita.


Ginevra Lorenzi, giovane ispettore capo della questura di Treviso, è incaricata di occuparsi della sparizione di un noto gallerista della città.


Ma è davvero solo una sparizione?


Il caso s’infittisce quando scompaiono altre persone e appaiono gl’inquietanti quadri di Livia.


Arte, sesso e mistero sono il file rouge di questo appassionante thriller.

a cura della nostra Birba:


Miciolose, non so come presentarvi questo libro che mi ha letteralmente intrigato e sconvolto sin dalle prime pagine. Un libro dove erotismo, colori, creatività e pittura si fondono in una storia che non lascia scampo, dove eros e arte sono portati a livelli estremi e sconvolgono la vita dei protagonisti.

Le vite di Ivo, Leo, Eva, Giulia e Ginevra infatti cambiano radicalmente quando i loro occhi incontrano Livia Mexico, a Treviso.

Livia Mexico è una pittrice molto quotata, diventata improvvisamente famosa negli Stati Uniti con quadri che sono venduti a prezzi altissimi e, dopo aver viaggiato in Europa, approdata a Treviso dopo aver lasciato Parigi. La sua bellezza esotica e magnetica è in grado di soggiogare uomini e donne con la sua componente erotica che li attira come la luce con una falena. Ma dietro la bellezza e l’arte di Livia si nasconde un passato oscuro, che risale a quando era bambina…

La narrazione incalzante dell’autrice, il suo stile che fa rimbalzare la trama dall’uno all’altro dei protagonisti, lascia il lettore più volte “appeso” in attesa di scoprire un nuovo tassello, un nuovo indizio e avvicinarsi al momento dove tutto sarà svelato. Più vicino ad un episodio del Tenente Colombo più che a un romanzo di Agatha Christie per l’impostazione della trama, lo sviluppo della storia nulla toglie alla suspense che l’autrice riesce a creare e trasmettere al lettore che scopre pagina dopo pagina la vita di Livia e la crescita personale e artistica di ogni personaggio del romanzo.

“Andava incontro al suo destino con la stessa consapevolezza della mosca che rimane impigliata nella rete creata dal ragno.”

* “Nei romanzi c’era sempre, a un certo punto, il protagonista che aveva un’intuizione geniale e tutto si sistemava come per incanto. Appunto, nei romanzi.”


Questo libro è un ottimo esempio di come un romanzo giallo possa tingersi di rosa (in questo caso del rosso dell’eros) e lo consiglio a tutte le lettrici che cercano qualcosa di nuovo e coinvolgente in una trama “rosa”.

Le Gatte ringraziano Maria Cristina Buoso per la copia digitale e il materiale del libro ricevuto in omaggio.


25 visualizzazioni1 commento

Thanks! Message sent.

Collaborazioni